Presentazione della Camerata Musicale di Parma

“Non avevo mai visto un’opera lirica, solo qualche brano in un teatro di varietà, e la detestavo. Ma adesso avevo voglia di andarci. Comprai un biglietto e presi posto in seconda galleria. L’opera era in tedesco e non ne capii una parola; non conoscevo nemmeno l’argomento. Ma quando la defunta regina venne portata in scena alla musica del coro dei pellegrini, piansi amaramente. Mi parve una ricapitolazione di tutte le pene della mia vita. A stento riuscii a dominarmi; non so che cosa dovette pensare la gente che mi sedeva vicino, ma venni via tremante e coi nervi a pezzi, uno straccio.“ Nella sua autobiografia, edita negli anni 60 del Novecento Charlie Chaplin racconta che emozioni può trasmettere un coro, quale è la forza emotiva incredibile che può suscitare.

Camerata_Musicale_Parma_2
Michele Lai, Martino Faggiani, Maria Ernesta Scabini, Cristina Bersanelli e Manuel Ferrando,

Il Coro del Teatro Regio di Parma è sicuramente uno dei più preziosi e notevoli insiemi musicali d’Italia, dalla lunga ed illustre tradizione, un patrimonio nazionale. Alla storia di questa illustre istituzione, sabato 4 dicembre , si è aggiunto un nuovo tassello, è stato infatti presentato, nel ridotto del teatro Regio, un lodevole progetto: l’istituzione della Associazione Camerata Musicale di Parma. Il presidente, avv. Michele Lai e il direttore artistico M.o Martino Faggiani, da molti anni figura chiave nel coro del Regio, hanno spiegato come questa nuova realtà creerà un legame ancora più intenso con la città, che da sempre è votata alla tradizione musicale. Il Coro del Regio potrà ora proporsi e dialogare con la realtà quotidiana dei cittadini, con concerti ed eventi ancora più numerosi e non necessariamente legati alla sede istituzionale del teatro, e non solo, si potrà proporre un repertorio più ampio che ad esempio comprenda la musica da camera e il lied tedesco. Inoltre è idea dei soci proporre anche corsi di formazione per i futuri artisti del coro. Alla conferenza sono intervenuti anche la vicepresidente Maria Ernesta Scabini, ed i consiglierii Cristina Bersanelli e Manuel Ferrando, nomi prestigiosi del mondo musicale.

Per dare subito prova della concretezza del progetto, dopo la conferenza c’è stato un delizioso momento di musica, il concerto della bravissima pianista Alice Michahelles “Dedicato a Clara”: musica e parole intorno a Clara Josephine Wieck Schumann. Inoltre, sabato 11 dicembre, sempre nel ridotto del teatro Regio, alle ore 17.30, in forma gratuita, si terrà il concerto di Anna Maria Chiuri, mezzosoprano di fama internazionale. Uno splendido inizio per questa nuova associazione che siamo sicuri porterà tanta musica di qualità vicino alla vita di tutti noi.