L’incoronazione di Dario (DVD Dynamic 2017)

Nel 2017 il Teatro Regio di Torino ha scelto L’incoronazione di Dario per celebrare il centenario dell’opera, andata in scena per la prima volta il 23 gennaio 1717 al Teatro Sant’Angelo di Venezia. Si tratta della la prima rappresentazione in forma scenica di un’opera di Vivaldi a Torino.

Il direttore Ottavio Dantone (al debutto operistico al Regio) si alterna fra podio e clavicembalo si conferma uno specialista di musica barocca, curando al massimo la resa dei recitativi e brani concertanti, mentre l’orchestra, che, pur suonando strumenti moderni, lo asseconda molto bene.

Incoronazione_di_Dario_Dynamic_Torino_2017_DVD
L’incoronazione di Dario – Torino 2017

Per l’occasione il regista Leo Muscato ha seguito per un anno gli allievi delle classi di Scenografia e Costumi dell’Accademia Albertina di Belle Arti di Torino, il cui lavoro è stato utilizzato per lo spettacolo definitivo. L’ambientazione è indefinita, quasi un mix fra passato (Persia) e presente (Iran). Le scenografie alternano moderni oleodotti e pozzi petroliferi allo sfarzo dei palazzi dell’antico Medio Oriente. Dario è vestito sia da sceicco arabo, sia da lord; Oronte è un generale moderno con guerriglieri a seguito e Arpago il capo degli operai petroliferi. I personaggi femminili, invece, hanno fiabeschi costumi arabeggianti.

Secondo quanto dichiarato del regista “siamo nel deserto arabo in cui un re ha sfruttato a lungo le risorse della terra, il petrolio, e il lavoro dei sudditi. Abbiamo provato a ricostruire l’ambiente di un giacimento senza esagerare nel dettaglio iperrealista, che mal si adatterebbe allo spirito barocco dell’opera”.

L’incoronazione di Dario è, sulla carta, un’opera seria che inserisce, tuttavia, nell’intreccio teatrale, momenti quasi comici, da Commedia dell’Arte. L’intricata trama narra del conflitto tra Dario, Oronte e Arpago per la successione al trono di Ciro, re dei Persiani. Superati inganni, tradimenti e sotterfugi, solo Dario riuscirà nell’impresa di diventare nuovo re dei Persiani, coronando altresì il suo amore per Statira, figlia di Ciro e sorella della perfida Argene.

Cast nel complesso molto valido.

Incoronazione_di_Dario_Dynamic_Torino_2017_DVD
L’incoronazione di Dario – Torino 2017

Statira, Sara Mingardo, dall’ottima tecnica, con un pregevole istinto e piglio scenico è protagonista di fatto con una parte assai atipica.

Delphine Galou, nel ruolo di Argene, ha bel timbro e anche lei non difetta dicarisma scenico.

Carlo Allemano, nel ruolo del titolo, ha voce abbastanza peculiare ma, tutto sommato, è protagonista efficace e disinvolto scenicamente.

Riccardo Novaro, buona voce, ben timbrata, viene a capo con onore nel ruolo di Niceno.

Bene tutti gli altri, da Roberta mameli nel ruolo di Alinda, Lucia Cirillo (Oronte), Veronica Cangemi (Arpago), Romina Tomasoni (Flora), Cullen Candy (l’ombra di Ciro).

Le riprese video di Matteo Ricchetti e Adriano Figari, curate per l’edizione DVD, permettono di seguire lo svolgimento della trama grazie a primi piani che favoriscono le doti recitative dei singoli interpreti; fondamentali, a questo proposito, anche i sottotitoli in più lingue, per una miglior comprensione del libretto.

Ottima anche la parte audio.

Video / Aspect ratio: NTSC – 16:9
Audio: PCM 2.0 – Dolby digital 5.1
Sottotitoli: Ita, Ing, Fra, Ted, Giap, Cor
Note: Ita / Ing
Region code: 0 – All regions
Luogo di registrazione: Teatro Regio di Torino
Data di registrazione: Aprile 2017
Durata: 160 min.

Incoronazione_di_Dario_Dynamic_Torino_2017_DVD
L’incoronazione di Dario – Torino 2017