Login

tristan rutiglianoFirenze, 7 e 11 maggio 2014. Il LXXVII Maggio Musicale Fiorentino si inaugura con un nuovo allestimento di Tristan und Isolde, opera emblematica di Richard Wagner, forse maggiormente intrisa di filosofia di quanto non lo siano gli altri suoi lavori.

Visto da Lukas Franceschini

11 maggio 2014. Il 77° Maggio Musicale Fiorentino è stato inaugurato con il celebre Tristan und Isolde di Richard Wagner, diretto da Zubin Mehta in un nuovo allestimento ideato da Stefano Poda. Per l'ultima volta è stato utilizzato il Teatro Comunale di Firenze, dall'autunno prossimo o per il tristan braunfuturo Maggio tutto sarà trasferito alla nuova Opera di Firenze recentemente costruita.

Tristan und Isolde, la cui prima assoluta avvenne all'Hoftheater di Monaco di Baviera il 10 giugno 1865, è un poema dell'amore, amore concepito come raptus derivato dalla cieca crudeltà di un fato inesorabile e dove il mare, cavalcando le inquiete onde dell'anima, è protagonista dello sfondo. Nelle opere wagneriane è quasi sempre presente la natura perché la vocazione naturalistica e simbolica del compositore si dirige dovunque ci siano splendidi o persino selvaggi panorami. La vicenda è basata sul poema Tristan di Gottfried von Strassburg, che si desume dalla saga francese di Tristano narrata nel 1300 da Tommaso di Bretagna. Wagner, autore dei libretti di tutte le sue opere, condensò (per dire!) la vicenda in tre atti. In tale contesto non è secondaria la relazione con Mathilde Wesendonk, alla quale dedicò i celebri lieder, e forzatamente interrotta dallo stesso Wagner con una fuga veneziana; si presume fu l'ispirazione per un'opera di privazione d'amore ed il rammarico di ciò che non si è provato e conosciuto del tutto. L'opera sfocia in una melodia infinita tale da sommare amplificazioni mistiche e filosofiche con il celebre "filtro" e facendo dire a qualcuno che Tristano e Isotta amano come dei e non come mortali. Infatti, Tristano non è solo un'opera d'amore, è anche opera di morte, o meglio come molti preferiscono una storia di morte sulla quale si fonda anche l'amore, perché la morte è il fulcro della partitura intera, basti pensare allo splendido preludio, ed è sempre la morte ad influenzare il tutto.

Stefano Poda, qui regista, scenografo, costumista, progettista luci e coreografo, crea una nuova produzione di grande impatto in una lettura molto analitica, ma con altrettanti aspetti poco chiari, come di sua consuetudine. Al centro una sorta di clessidra, ove per tutta l'opera scende una sabbia bianca, forse un tempo fermo, statico, in attesa di eventi che non si sviluppano. Fermo a mezzo palcoscenico pende un ponte rettangolare che serve nel primo atto come tolda della nave, poi come a dividere il regno dei vivi e dei morti, ovviamente i due protagonisti stanno nella seconda perché condannati ad amare con Sehnsucht. Assolutamente statico e di grande effetto il lungo duetto del secondo atto, nel quale Tristano ed Isotta neppure quasi si guardano, seppur amanti sembrassero di mondi diversi. Emblematica la realizzazione del Liebestod, lui morto sotto sulla sabbia, lei sopra il pontile, esasperata e sola. Gli altri personaggi agiscono ai margini anche loro destinati attorno al fato già scritto. Poco comprensibile il contino andirivieni di figuranti che salgono e scendono dal palcoscenico, o nudi in uno sterminato cimitero nel terzo atto, una specie di morti viventi, poco chiaro (o estremamente psicologico) tuttavia non disturbava. Le luci sempre molto scure creavano un effetto spettrale ma di grande pathos, ciò non contribuiva a cogliere costumi di rilievo, cappotti e lunghe tuniche ordinarie.

Sul podio per il suo terzo Tristan a Firenze c'era Zubin Mehta, il quale non ha più lo smalto di un tempo collocandosi oggi in professionismo più attento all'insieme, al cesello delle singole parti, spesso però a discapito di colore orchestrale e fraseggio, anima e tensione. Inoltre in Wagner i tempi sono molto dilatati, ma questa è una sua caratteristica, tuttavia in un'opera già statica di suo un certo vigore sarebbe stato molto ben accetto. L'orchestra del Maggio lo seguiva con solerte intuizione e buona resa musicale, pregevoli le parti solistiche.

tristan kerl_millingOggigiorno è' arduo anche in Wagner raggruppare cast di prim'ordine, ne sono prova le recenti eguali proposte scaligere e veneziane. A Firenze abbiamo avuto un insieme alterno con poche luci e molte ombre. Il protagonista Torsten Kerl si colloca nell'ordinarietà di teatro tedesco di second'ordine, limitato nel timbro, sovente in difficoltà dalla partitura, arriva in fondo ma senza traccia. Lioba Braun s'impegna maggiormente ma i mezzi sono quelli che sono e il gradino resta basso, altrettanto povera la Brangania di Julia Rutigliano. Impresentabile oggi Juha Uusitalo tanto è accentuato il logoramento, ieratico il Melot di Kurt Azesberger ma almeno un cantante che interpreta, professionale Gregory Warren nel doppio ruolo di marinaio e pastore. L'unico che dimostrava una solida performance, musicale e con voce idonea era Stephen Milling, Re Marke, di autorevole presenza scenica e precisa musicalità.

Al termine applausi per tutti da parte del pubblico, peraltro non numeroso, con ovazioni per Mehta.

Visto da William Fratti

7 maggio 2014. La ricerca psicoanalitica, l’essenza dell’essere, l’esclusione della razionalità conscia, lo scorrere inesorabile del tempo verso la fatalità, la cruda condanna già scritta e immutabile, sono tutte caratteristiche ben presenti nella musica del compositore tedesco e magistralmente reinterpretate e messe in scena da Stefano Poda, che firma uno spettacolo che non è altro che un viaggio nell’anima dei protagonisti, escludendo quasi completamente la vicenda dal palcoscenico, prediligendo il cammino interiore. Del resto ciò accade anche nel libretto di Wagner: l’azione può essere ricondotta solo a qualche breve momento; il resto è un racconto continuo e centellinato di sentimenti e di ciò che si muove nel mondo dell’io.

Il latristan braunvoro di Poda potrebbe essere affiancato a quello dei migliori coreografi di teatro danza contemporaneo; gli effetti luci sono di una eccezionalità tale da avere ben pochi degni concorrenti. L’avvicendarsi della storia è indubbiamente lentissimo, ma perfettamente in linea con l’angoscioso scendere verso l’oblio. Ed ogni scena è una vera e propria cartolina. Se questo spettacolo fosse un film riceverebbe certamente la candidatura all’oscar per la miglior fotografia.

Zubin Mehta torna alla complessa partitura wagneriana con la sua consueta precisione. Il suono dell’Orchestra del Maggio è pulitissimo, la sottigliezza dei pianissimi è raffinatissima, l’intensità dei crescendo è magnificamente potente. Davvero suggestivo il duetto di secondo atto – soprattutto nelle pagine dedicate all’arpa suonata da Susanna Bertuccioli – e il magico finale ultimo.

Aztristan kerl_millingzeccato il Tristan di Torsten Kerl, soprattutto nell’interpretazione misurata, ben amalgamata alla visione filosofica di Poda. Il tenore è inoltre dotato di bella voce limpida, con una linea di canto ben omogenea, mai troppo slanciata –seppur non particolarmente stentorea – per cui risulta giustamente elegante.

È invece più sgraziata l’Isolde di Lioba Braun, che si trova a suo agio nei numerosissimi passaggi centrali, pur con qualche fastidiosa nota calante, mentre è in forte difficoltà negli acuti più estremi, quasi mai emessi in maniera corretta.

Dignitoso il König Marke di Stephen Milling, dotato di grande musicalità, voce piena e corposa, nonché autorità interpretativa.

Metristan braun_rutiglianono efficace la Brangäne di Julia Rutigliano che innanzitutto appare forse troppo chiara per il ruolo. Detto ciò risulta corretta nei centri, ma un poco tirata negli acuti.

Juha Uusitalo è la nota più dolente della serata, poiché il suo Kurwenal sembra quasi sempre fuori intonazione, come se fosse inflitto da una seria indisposizione. Le note alte sono pressoché affaticate e calanti.

Positivo il Melot di Kurt Azesberger; quasi accettabili Ein Steuermann di Italo Proferisce e Ein junger Seemann/Ein Hirt di Gregory Warren.

Ben eseguita anche la parte del Coro del Maggio Musicale Fiorentino diretto da Lorenzo Fratini, soprattutto sotto il profilo drammaturgico.

Copiosi applausi per Mehta al termine del primo e secondo atto; tiepidi consensi al termine della lunga serata, scanditi dal fuggire di una platea molto, ma molto lontana dall’essere esaurita.

Locandina

77° Maggio Musicale Fiorentino  - Teatro Comunale di Firenze
TRISTAN UND ISOLDE

Azione in tre atti

Libretto e Musica di Richard Wagner

Personaggi: Interpreti:
Tristan Torsten Kerl
König Marke Stephen Milling
Isolde Lioba Braun
Kurwenal Juha Uusitalo
Melot Kurt Azesberger
Brangäne Julia Rutigliano
Ein junger Seemann/Ein Hirt Gregory Warren
Ein Steuermann Italo Proferisce

Orchestra e Coro del Maggio Musicale Fiorentino

Maestro del Coro: Lorenzo Fratini

Direttore Zubin Mehta
Regia, scene, costumi, luci, coreografia Stefano Poda
Nuovo allestimento 

FOTO DI Michele Borzoni/TerraProject/Contrasto

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...
IL TROVATORE Torino, 13 Ottobre 2018. Una nuova elegante produzione de Il...
MACBETH Parma, 11 e 18 ottobre 2018. L’opera inaugurale del Festival Verdi 2018 è Macbeth...
UN GIORNO DI REGNO Busseto, 3, 10 e 11 ottobre 2018. Seconda opera del Cigno di Busseto e secondo titolo...
DIE ZAUBERFLÖTE Roma, 10 ottobre 2018. Dalla fine del '700 agli anni Venti del '900 il passo è...
TOSCA Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del...
IL VIAGGIO A REIMS Bergamo, 5 ottobre 2018. La stagione del Circuito Opera Lombardia è iniziata con una...
LE TROUVERE Parma, 4 ottobre 2018. Il Festival Verdi 2018 è l’edizione delle conferme, dalla...
ALI'-BABA' E I QUARANTA LADRONI Milano, 14 settembre 2018. L’annuale allestimento del Teatro alla Scala per il...
POLIDORO (Antonio Lotti) Vicenza, 7 settembre 2018. Fiore all'occhiello del Festival Vicenza in Lirica è stata...
KING ARTHUR Vicenza, 2 settembre 2018. L’annuale manifestazione “Vicenza in Lirica” Visione...
VERDI OPERA NIGHT Verona, 26 agosto 2018. Il 96° Opera Festival all’Arena ha offerto quasi in...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA (cast alternativo) Verona, 24 agosto 2018 (cast alternativo). Le ultime due recite de Il barbiere di...
GLI AMORI D'APOLLO E DAFNE Innsbruck, 23 agosto 2018. Come consuetudine una delle produzioni dell’Innsbruck...
DIDONE ABBANDONATA (Giuseppe Saverio Mercadante) Innsbruck, 14 agosto 2018. L’edizione 2018 de Innsbruckner Festwochen der Alten Musik,...
L'ELISIR D'AMORE Macerata, 10 agosto 2018. La regia "balneare" di Damiano Michieletto non ha fatto...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Pesaro, 10 agosto 2018 (prova generale). L’anniversario celebrativo al Rossini Opera...
ADINA Pesaro, 9 agosto 2018 (prova generale). La seconda opera dell’odierno Rossini Opera...
RICCIARDO E ZORAIDE Pesaro, agosto 2018. Il XXXIX Rossini Opera Festival è sato inaugurato con l'opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA   Verona, 4 agosto 2018. L’opera che ha ottenuto un vero trionfo all’Arena Opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Padova, 2 agosto 2018. Come di consueto ad agosto c’è il classico appuntamento con...
MACBETH Firenze, 13 luglio 2018. Il Maestro Riccardo Muti torna al Maggio Musicale Fiorentino...
LA TRAVIATA Roma, 7 luglio 2018. Una Traviata che strizza l'occhio alla Dolce Vita di Federico...
NABUCCO Verona, 7 luglio 2018. Uno spettacolo di successo non si cambia, anzi è riproposto con...
IL PIRATA Milano, giugno e luglio 2018. Dopo oltre sessant’anni di assenza Il pirata di Vincenzo...
TURANDOT Verona, 30 giugno 2018. La terza opera in cartellone al 96° Festival dell’Arena è...
RICHARD III Venezia, 29 giugno 2018. Al Teatro La Fenice, in prima rappresentazione italiana,...
FIDELIO Milano, 28 giugno 2018. Fidelio, opera in due atti di Ludwig van Beethoven, è proposta...
LA BOHÈME Roma, 22 giugno 2018. La rivisitazione in chiave contemporanea del catalano Alex Ollè...
CARMEN Verona, 22 giugno 2018. La 96ª Stagione Lirica all’Arena è stata inaugurata con una...
FIERRABRAS Milano, 15 giugno 2018. Franz Schubert è ricordato giustamente come illustre...
DON CARLO Bologna, 6 giugno 2018. Al Teatro Comunale c’era il clima delle grandi attese per il...
L'INGANNO FELICE Vicenza 1 giugno 2018. La XXVIIª edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico...
LA BATTAGLIA DI LEGNANO Firenze, 25 maggio 2018. L’unica opera scritta da Giuseppe Verdi a favore della causa...
SALOME   Verona, 24 maggio 2018. La programmazione operistica invernale della...
AIDA Milano, 18 maggio 2018. Alla Scala ritorna l’opera Aida nel celebre allestimento del...
NORMA Venezia, 16 maggio 2018. Le tre recite di Norma previste al Teatro Fenice per il mese...
BILLY BUDD Roma, 10 maggio 2018. Per la prima volta in assoluto l'opera di Benjamin Britten...
CARDILLAC Firenze, 9 maggio 2018. L'ottantunesimo maggio Musicale Fiorentino, il più antico...
FRANCESCA DA RIMINI Milano, 2 maggio 2018. La produzione lirica italiana è sterminata, tuttavia negli...
ANNA BOLENA Verona, 4 maggio 2018. Dopo oltre due lustri torna al Teatro Filarmonico Anna Bolena...

Visitatori

Visitatori oggi:32
Visitatori mese:6158
Visitatori anno:79753
Visitatori totali:416891

OperaLibera piace a...