Login

 12a1595Pesaro, 7 e 19 agosto 2013. La XXXIV Edizione del Rossini Opera Festival si è aperta con la nuova produzione dell'opera L'italiana in Algeri ovviamente del compositore cittadino nativo nel lontano 1792.


Visto da Lukas Franceschini

7 agosto 2013 (prova generale). L'italiana fu il primo grande trionfo di Rossini in quella Venezia che lo vide affermarsi prima con le farse, poi con il genere serio, Tancredi. Non era la prima volta che egli si cimentava con l'opera buffa, l'anno precedente il suo debutto scaligero ne' La pietra del paragone ottenne un meritato successo, tuttavia è con Italiana che inaugurò un genere ricercato di commedia giocosa al cui vertice si possono allineare anche i titoli La Cenerentola e Il barbiere di Siviglia. Non mi soffermerò sulla trama e la raffinatezza musicale, l'opera è di repertorio, piuttosto sarebbe il caso di porre l'accento sull'universo femminile rossiniano, cui Isabella è uno dei più azzeccati personaggi: donna padrona di se stessa, d'iniziativa, audace più dell'uomo, e vera italiana nella praticità degli eventi che riflettono in parte le stranezze maschili.

Il nuovo allestimento pesarese era curato da Davide Livermore alla regia, Nicolas Bovey per scene e luci, Gianluca Falaschi per i costumi. Purtroppo questa Italiana annoia per idee  12a8516rivisitate da precedenti spettacoli, vedasi l'aereo di Isabella in ammaraggio, le continue gags da vecchio cabaret, il persistente danzare ad ogni movimento musicale, salti e giravolte continue. L'azione è spostata ai giorni nostri e il bey non è altro che un ricco petroliere islamico, con tutto quel che ne consegue. A far ridere in quest'opera c'è già la musica e basterebbe con le scene comiche raffinate create all'origine, pertanto non era necessario aggiungere nulla, o meglio evidenziare cosi banalmente i caratteri dei personaggi. I quali erano troppo stereotipati sul fisico avvenente sia della protagonista sia di Mustafà, spesso molto spogliati. Irritanti le due hostess che mimavano molte scene, superfluo il momento in cui il bey s'imbottisca di viagra prima dell'incontro con la donna italiana. Durante l'overture erano simpatici i video, curati da D-Wok, che illustravano l'antefatto, ma ancor più meravigliosi erano i costumi di Gianluca Falaschi, cromatici, di raffinata sartoria che s'ispiravano a film e personaggi cinematografici: bellissima la protagonista che faceva il verso a Florinda Bolkan o Wonder Woman.

L'opera non s'identifica solo con lo spettacolo, anzi prima di tutto ci sono la musica e cantanti, ma è comune e sbagliata considerazione odierna puntare soprattutto su questo. I risultati musicali sono stati molto modesti dall'insipida direzione di José Ramon Encinar, debuttante al Rof, che concertava con tempi lenti e scarso mordente, incapace di reggere il gioco istrionico rossiniano e con un non ben calibrato rapporto tra buca e palco. Le colpe non erano tutte sue perché stranamente anche l'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna dimostrava numerose mancanze soprattutto nel settore fiati, si esprimeva in un suono legnoso e con molte imperfezioni nell'insieme. Magari nelle recite successive certe lacune saranno colmate, me lo auguro!

Protagonista era Anna Goryachova, che salvo errori esce dall'Accademia Rossiniana locale, e lo scorso anno non fu un Edoardo, in Matilde di Shabran, entusiasmante. La voce della signora Goryachova è piuttosto limitata nel settore grave, potrebbe sorgere anche qualche dubbio sul suo registro, poco raffinata nel canto, acuti spesso gridati con l'aggiunta di agilità scolastiche o abbozzate, tutto questo non fa di lei una primadonna rossiniana. Tuttavia, e spiace rilevarlo, lei ha un fisico avvenente ed è una donna bellissima, questo forse il suo asso nella manica per questa produzione che puntava più su una recitazione sensuale cinematografica piuttosto che sulle qualità sonore.

 mg_3992Meglio il Mustafà di Alex Esposito, credo anche debuttante nel ruolo, il quale è stato un cantante che riesce ad essere un personaggio vocale credibile, con voce pertinente, un buon sillabato scandito, anche se l'accento non è sempre ponderato e la resa durante lo spettacolo discontinua.

Note negative anche per Yijie Shi, tenore amorfo e con voce contraltina incolore che non gli permette l'esecuzione dell'impervio ruolo, oltre ad una tecnica malferma con cali d'intonazione. Mario Cassi, Taddeo, proponeva un personaggio molto stereotipato nei gesti e nei modi e troppo trattenuto in vocalità che dovrebbe essere più variegata e disinvolta. Senza traccia la Zulma di Raffaella Lupinacci, eccessiva e poco raffinata l'Elvira di Mariangela Sicilia, si metteva in luce per buona linea di canto Davide Luciano nella preziosa aria "delle femmine". Al termine un festoso applauso da parte dello straripante Teatro Rossini, nel quale erano presenti molti colleghi delle altre due produzioni.

Visto da William Fratti

italiana shi_goryachova_esposito_cassi219 agosto 2013. Il Treantaquattresimo Rossini Opera Festival apre con un nuovo allestimento de L’Italiana in Algeri firmato da Davide Livermore, che crea uno spettacolo moderno e divertente, soprattutto nei richiami cinematografici. Purtroppo la gestualità è così marcata da diventare quasi fastidiosa, soprattutto negli interventi dei figuranti – dapprima simpatici, poi quasi opprimenti – e nel continuo danzare a ritmo di musica – fatto ormai alquanto inflazionato nelle commedie rossiniane e donizettiane. Le scene e le luci di Nicolas Bovey sono piuttosto efficaci, i costumi di Gianluca Falaschi sono azzeccatissimi e molto ben confezionati, il video design di D-Work, non solo ciò che è proiettato durante l’ouverture, è davvero riuscito. È inoltre doveroso ringraziare tutto il gruppo di lavoro per le parole riprodotte durante il rondò di Isabella: mentre ella canta “Pensa alla patria, e intrepido il tuo dover adempi: vedi per tutta Italia rinascere gli esempi d’ardir e di valor” si leggono frasi come “La politica: un servizio per la gente”, “L’Italia per l’opera”, “L’Italia per la grande musica”, “L’Italia per le Università”.

italiana shi_goryachova_esposito_cassiLa direzione di José Ramon Encinar non è delle migliori, poco vivace e dinamico ed è forse per questo che riceve copiose disapprovazioni dal pubblico. È però da segnalare una certa purezza di suono in alcuni momenti. Ci si domanda, nello sviluppo dell’intenzione rossiniana, se abbia ascoltato o meno le indicazioni del maestro collaboratore responsabile. La prova dell’Orchestra e del Coro del Teatro Comunale di Bologna sono prive di grossi pregi e difetti.

Per quanto riguarda la protagonista – anche nelle altre opere del Festival e sempre più spesso in numerosi teatri italiani – è da constatare un persistente ingaggio di artiste femminili di bell’aspetto, dal dolce viso, filiformi, con capelli scuri e dal nome particolarmente esotico, a discapito di eventuali interpreti, alcune forse meno facili da vestire e truccare, ma certamente più adatte nella vocalità. italiana goryachovaIn questo caso ad eseguire la parte di Isabella è Anna Goryachova, incantevole pietroburghese che lo scorso anno ha riscosso un grande successo di pubblico con Edoardo in Matilde di Shabran, pur avendo mostrato numerosi limiti nel canto. Indubbiamente si notano diverse migliorie, a partire dall’arrotondamento della voce, che si rilevano sempre di più col procedere dell’opera. In “Per lui che adoro” mostra un’eleganza e una morbidezza davvero pregevoli, con un buon uso delle variazioni; una certa musicalità si nota anche in “Pensa alla patria” ed il personaggio è molto ben centrato e affascinante. Purtroppo anche i difetti sono sempre presenti lungo tutto l’arco della vicenda, a partire dal volume vocale poco corposo, che la porta ad essere spesso coperta dall’orchestra, fino agli acuti più estremi, suo tallone d’Achille, molto tirati e poco piacevoli.

italiana esposito_goryachovaAlex Esposito è invece uno dei migliori bassi belcantisti del momento, in grado di portare sul palcoscenico personaggi sempre accattivanti, con chiare intenzioni, linea di canto ben omogenea, buon uso della parola. Il suo Mustafà è fin troppo marcato – probabilmente per logiche di regia – ma ciò non ostacola il suo canto dal suono preciso e con fraseggio eloquente.

Yijie Shi è contraltino rossiniano molto apprezzato, in possesso di una tecnica di canto davvero sorprendente. Nel canto patetico è morbidissimo e molto raffinato, con piani e pianissimi davvero eleganti e ben impostati. Forse risulta essere meno espressivo durante i virtuosismi, ma probabilmente perché concentrato sulle sue corde. Nei panni di italiana shi_goryachovaLindoro può risultare meno efficace che in altri ruoli, ma si tratta solo di una questione di gusto, poiché la sua esecuzione è certamente più che corretta. Nel terzetto “Pappataci! Che mai sento!” emette dei suoni sinceramente pregevoli.

Mario Cassi è un Taddeo con poco spessore vocale. Se affiancato all’interpretazione della Goryachova –  ad esempio nel duetto “Ai capricci della sorte” – la situazione precipita nella noia.

Davide Luciano, nei panni di Haly, è molto musicale ed efficace; Mariangela Sicilia è un’Elvira divertente nel personaggio, ma alquanto pungente e fastidiosa su tutto il registro acuto; Raffaella Lupinacci è una Zulma che passa inosservata. 

Locandina

ROSSINI OPERA FESTIVAL XXXIV Edizione - Pesaro Teatro Rossini
L'ITALIANA IN ALGERI
Dramma giocoso per muscia in due atti
Libretto di Angelo Anelli
Musica di Gioachino Rossini
Edizione critica della Fondazione Rossini, in collaborazione con Casa Ricordi, a cura di Azio Corghi
Personaggi: Interpreti:
Mustafà Alex Esposito
Elvira Mariangela Sicilia
Zulma Raffaella Lupinacci
Haly Davide Luciano
Lindoro Yijie Shi
Isabella Anna Goryachova
Taddeo Mario Cassi

Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

Direttore José Ramon Encinas
M.o del coro Andrea Faidutti
Regia Davide Livermore

Scene e progetto luci

Nicolas Bovey

Costumi

Gianluca Falaschi

Videodesign

D-Wok

  
Nuovo allestimento ROF, in collaborazione con la Fondazione Teatro Comunale di Bologna

 

FOTO di Studio Amati Bacciardi 

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...
IL TROVATORE Torino, 13 Ottobre 2018. Una nuova elegante produzione de Il...
MACBETH Parma, 11 e 18 ottobre 2018. L’opera inaugurale del Festival Verdi 2018 è Macbeth...
UN GIORNO DI REGNO Busseto, 3, 10 e 11 ottobre 2018. Seconda opera del Cigno di Busseto e secondo titolo...
DIE ZAUBERFLÖTE Roma, 10 ottobre 2018. Dalla fine del '700 agli anni Venti del '900 il passo è...
TOSCA Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del...
IL VIAGGIO A REIMS Bergamo, 5 ottobre 2018. La stagione del Circuito Opera Lombardia è iniziata con una...
LE TROUVERE Parma, 4 ottobre 2018. Il Festival Verdi 2018 è l’edizione delle conferme, dalla...
ALI'-BABA' E I QUARANTA LADRONI Milano, 14 settembre 2018. L’annuale allestimento del Teatro alla Scala per il...
POLIDORO (Antonio Lotti) Vicenza, 7 settembre 2018. Fiore all'occhiello del Festival Vicenza in Lirica è stata...
KING ARTHUR Vicenza, 2 settembre 2018. L’annuale manifestazione “Vicenza in Lirica” Visione...
VERDI OPERA NIGHT Verona, 26 agosto 2018. Il 96° Opera Festival all’Arena ha offerto quasi in...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA (cast alternativo) Verona, 24 agosto 2018 (cast alternativo). Le ultime due recite de Il barbiere di...
GLI AMORI D'APOLLO E DAFNE Innsbruck, 23 agosto 2018. Come consuetudine una delle produzioni dell’Innsbruck...
DIDONE ABBANDONATA (Giuseppe Saverio Mercadante) Innsbruck, 14 agosto 2018. L’edizione 2018 de Innsbruckner Festwochen der Alten Musik,...
L'ELISIR D'AMORE Macerata, 10 agosto 2018. La regia "balneare" di Damiano Michieletto non ha fatto...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Pesaro, 10 agosto 2018 (prova generale). L’anniversario celebrativo al Rossini Opera...
ADINA Pesaro, 9 agosto 2018 (prova generale). La seconda opera dell’odierno Rossini Opera...
RICCIARDO E ZORAIDE Pesaro, agosto 2018. Il XXXIX Rossini Opera Festival è sato inaugurato con l'opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA   Verona, 4 agosto 2018. L’opera che ha ottenuto un vero trionfo all’Arena Opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Padova, 2 agosto 2018. Come di consueto ad agosto c’è il classico appuntamento con...
MACBETH Firenze, 13 luglio 2018. Il Maestro Riccardo Muti torna al Maggio Musicale Fiorentino...
LA TRAVIATA Roma, 7 luglio 2018. Una Traviata che strizza l'occhio alla Dolce Vita di Federico...
NABUCCO Verona, 7 luglio 2018. Uno spettacolo di successo non si cambia, anzi è riproposto con...
IL PIRATA Milano, giugno e luglio 2018. Dopo oltre sessant’anni di assenza Il pirata di Vincenzo...
TURANDOT Verona, 30 giugno 2018. La terza opera in cartellone al 96° Festival dell’Arena è...
RICHARD III Venezia, 29 giugno 2018. Al Teatro La Fenice, in prima rappresentazione italiana,...
FIDELIO Milano, 28 giugno 2018. Fidelio, opera in due atti di Ludwig van Beethoven, è proposta...
LA BOHÈME Roma, 22 giugno 2018. La rivisitazione in chiave contemporanea del catalano Alex Ollè...
CARMEN Verona, 22 giugno 2018. La 96ª Stagione Lirica all’Arena è stata inaugurata con una...
FIERRABRAS Milano, 15 giugno 2018. Franz Schubert è ricordato giustamente come illustre...
DON CARLO Bologna, 6 giugno 2018. Al Teatro Comunale c’era il clima delle grandi attese per il...
L'INGANNO FELICE Vicenza 1 giugno 2018. La XXVIIª edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico...
LA BATTAGLIA DI LEGNANO Firenze, 25 maggio 2018. L’unica opera scritta da Giuseppe Verdi a favore della causa...
SALOME   Verona, 24 maggio 2018. La programmazione operistica invernale della...
AIDA Milano, 18 maggio 2018. Alla Scala ritorna l’opera Aida nel celebre allestimento del...
NORMA Venezia, 16 maggio 2018. Le tre recite di Norma previste al Teatro Fenice per il mese...
BILLY BUDD Roma, 10 maggio 2018. Per la prima volta in assoluto l'opera di Benjamin Britten...
CARDILLAC Firenze, 9 maggio 2018. L'ottantunesimo maggio Musicale Fiorentino, il più antico...
FRANCESCA DA RIMINI Milano, 2 maggio 2018. La produzione lirica italiana è sterminata, tuttavia negli...
ANNA BOLENA Verona, 4 maggio 2018. Dopo oltre due lustri torna al Teatro Filarmonico Anna Bolena...

Visitatori

Visitatori oggi:57
Visitatori mese:6760
Visitatori anno:80355
Visitatori totali:417493

OperaLibera piace a...