Login

bel 1Bergamo, 21 settembre 2012. La Settima Edizione del Donizetti Festival è stata inaugurata da Belisario, in effetti una rarità, la cui riscoperta a Venezia nel 1969 si deve al concittadino del compositore il compianto direttore Gianandrea Gavazzeni. L'opera ebbe una diffusione effimera e dopo le recite veneziane fu ripresa a Bergamo l'anno seguente, approdò a Napoli poi in America meridionale, a Buenos Aires, e forse e in qualche teatro tedesco ma nulla più. Anche le case discografiche hanno sempre ignorato la partitura donizettiana, e solo un disco della fine degli anni '60 inciso da una memorabile Montserrat Caballé contiene la cavatina della protagonista femminile.


Visto da Lukas Franceschini

La proposta del Donizetti Festival pertanto è di grande interesse musicale poiché, salvo errori, rappresenta la prima edizione del XXI secolo. Purtroppo bel 2oggigiorno è molto difficile se non improbabile trovare cast all'altezza dei difficili ruoli donizettiani, considerando poi le limitate risorse cui gode un festival sì importante ma tuttavia di provincia e "isolato" da coproduzioni internazionali, cui meriterebbe, la locandina ci offre sulla carta quello che può essere una probabile ripresa, non certamente, col senno di poi, quello che dovrebbe essere un momento chiave di riproposta donizettiana di altro valore, ma questo non è solo un problema bergamasco, le recenti vicende pesaresi sono segno tangibile dei nostri tempi.

L'opera fu composta nel 1836 per il Teatro La Fenice e ha per protagonista un baritono, terzo appuntamento donizettiano del caso, per cui il compositore rinuncia al tradizionale rapporto amoroso: qui prevalgono l'amor filiale e la vendetta della madre per il figlio morto. Le pagine musicali tra padre e figlia bel 3concepite per Belisario, troveranno un successivo sviluppo in molti lavori verdiani, e ciò conferma l'altra scrittura musicale dell'opera. Ben equilibrata nella melodia è un tipico caso di scrittura drammatica imponente anche se non del tutto magistrale, soprattutto per l'apporto del coro relegato a marce militari, ma questo non dequalifica l'opera anzi è in parte inspiegabile il suo isolamento dai cartelloni teatrali quando lo stesso Donizetti lo considerava solo inferiore a Lucia di Lammermoor, giudizio espresso all'editore francese nel 1837.

Dario Solari, il protagonista, è un baritono dalla voce importante e solida ma il tutto è lì circoscritto. Al suo canto è precluso ogni qualsiasi accento, modulazione, fraseggio e dimensione del personaggio. Belisario rappresenta vocalmente una parte per grande baritono cantabile e l'interprete Solari non ha certo le carte in regola per tale prerogativa, la sua esibizione non è stata di rilevo e si è limitata ad una generica piattezza, aspettarsi di più era illusorio.

Donata D'Annunzio Lombardi era la protagonista Antonina, che subentrava ad una collega annunciata precedentemente. Anche in questo caso la scelta della cantante deve essere stata un ripiego poiché lei non ha per nulla tra le sue corde un ruolo come quello eseguito. La Lombardi, che è cantante anche pregevole, fa il passo più lungo della gamba e se i risultati non sono stati ottimali essendo la parte troppo pesante per la sua voce la quale ne ha risentito nell'acuto, spesso stridulo, e nella zona centrale messa a dura prova da pesantezze che non le appartengono. Tuttavia si deve lodare l'impegno e lo sforzo proferito, ella ha dato il massimo di quanto poteva e non è certo stata aiutata in tale compito né dal direttore né dal regista, quest'ultimo volendola relegare in una recitazione prosaica quanto enfatica rasente al ridicolo.

Lo sconosciuto tenore Andeka Gorrotxategui era difettoso per voce ingolata e una perizia tecnica approssimativa, risultando sovente alterno e compromettendo gravemente la grande scena del secondo atto in particolar modo la cabaletta "Trema Bisanzio".

La parte di Irene è piuttosto ambigua collocandosi tra il mezzosoprano e il soprano corto, Annunziata Vestri non rappresenta né l'uno né l'altro, ma nonbel 5 sfigura nel suo complesso pur non possedendo né carisma né pasta vocale di primordine.

Nessun plauso per il Giustiniano di Francesco Palmieri, pur collocandosi nella bassa routine come tutti gli altri interpreti dei ruoli minori ad eccezione dell'Eutropio di Andrea Biscontin, imbarazzante ed improbabile cantante.

Roberto Tolomelli a capo dell'orchestra del Festival s'impegnava in una direzione energica nei tempi e vigorosa, ma perdeva sovente il controllo con il palcoscenico durante i concertati che erano approssimativi e sfasati, tuttavia riusciva a tenere le fila, seppur stentoree, di una partitura di forte impatto sonoro, cui si deve segnalare un miglioramento della compagine strumentale rispetto alle edizioni precedenti. Allo stesso modo un plauso al Coro diretto da Fabio Tartari che ha trovato in quest'occasione più compattezza e uniformità.

Dello spettacolo, ideato da Luigi Barilione, non c'è molto da dire: tradizionale nell'ambientazione, scena di mattoni e costumi banali di Angelo Sala, ma povero d'inventiva e caricaturale nella recitazione, cui non sono avvalse situazioni di particolare drammaticità le quali sarebbero potute essere almeno valorizzate da luci più raffinate.

Teatro esaurito, con molto pubblico straniero, e fin troppo generoso di applausi.

Visto da William Fratti

belisario lombardi_vestriAnche quest’anno il Bergamo Musica Festival Gaetano Donizetti propone un’edizione riveduta sull’autografo di un’opera pressoché scomparsa dal grande repertorio, rimarcando il sempre più crescente interesse culturale della città e del numeroso pubblico italiano e straniero che interviene alle rappresentazioni del teatro bergamasco. Purtroppo anche se si registra un fievole miglioramento, ma continuo negli anni, nella qualità delle messinscene e delle masse artistiche, la rassegna musicale di Bergamo è ancora molto lontana dal livello minimo indispensabile che dovrebbe raggiungere per portare alto il nome di Donizetti nel mondo.

In Italia esistono numerose manifestazioni che possiedono il nome di Festival, ma che nella realtà dei fatti non lo sono, né per la loro calendarizzazione, né per l’apporto culturale. Bergamo invece ha tutte le carte in regola per poter diventare una seconda Pesaro, soprattutto per l’ingente bagaglio musicale ancora da riscoprire, ma è necessario cambiare ricetta, sotto ogni punto di vista, altrimenti non sarà mai fatto un solo vero passo in avanti. E la nuova produzione di questo Belisario ne è la prova.

belisario solari_vestriInnanzitutto la regia di Luigi Barilone è pressoché inesistente. Gli intenti sono chiari e non serviva rimarcarli nelle note allegate al programma di sala. Ciò che manca sono il gesto e tutto l’impianto delle masse. In poche parole sembra che siano stati previsti solo ingressi, posizioni in scena e uscite. Null’altro. Gli interpreti hanno tutti una gestualità differente, ciò significa che sono stati lasciati allo sbaraglio. I cori sono invece delle greggi che entrano ed escono dal palcoscenico, mentre questo grande titolo donizettiano prevede che siano dei veri protagonisti della vicenda. Le scene e i costumi di Angelo Sala sono solo in parte efficaci, e una caratterizzazione più conveniente degli spazi e dei personaggi avrebbero scaturito un miglior effetto. Valido, ma banale, il disegno luci di Claudio Schmid.

belisario solariRoberto Tolomelli dirige senza infamia e senza lode la svogliata Orchestra del Bergamo Musica Festival Gaetano Donizetti. Forse qualche prova in più avrebbe migliorato le sorti musicali dello spettacolo, i cui protagonisti sono spesso lasciati a se stessi. Il Coro diretto da Fabio Tartari si comporta meglio delle scorse edizioni, ma la strada da percorrere per raggiungere la sufficienza è ancora moltissima.

Dario Solari è un baritono dotato di forte liricità, ma per rendere al meglio il ruolo di Belisario avrebbe bisogno di rinforzare l’accento drammatico, il fraseggio e l’uso dei chiaroscuri. Alcuni passaggi sono di grande musicalità, altri invece poco precisi.

belisario lombardiDonata D’Annunzio Lombardi è un’Antonina molto generosa e il suo più grande pregio sono certamente i filati naturali, ben posizionati e sonori. La vocalità del soprano si sta lentamente muovendo verso un repertorio più drammatico, ma manca ancora di quello spessore necessario a dare vita e corpo alle eroine del Donizetti serio.

belisario gorrotxateguiAndeka Gorrotxategui possiede le doti naturali del tenore lirico, complice una bella voce limpida, ma ci sono alcuni passaggi tecnici da sistemare, soprattutto per questo tipo di repertorio. Tutto sommato il suo Alamiro è nella media della riuscita dello spettacolo.

Annunziata Vestri, nei panni di Irene, è una vera delusione, spesso stridula negli acuti e stonata, tanto da rischiare di buttare fuori i colleghi nei pezzi d’assieme.

Francesco Palmieri è un Giustiniano un po’ traballante nella voce e poco autorevole nel personaggio.

Imbarazzante l’Eutropio di Andrea Biscontin. Appena sufficienti gli altri comprimari: Sonia Lubrini, Carlo Bonarelli, Francesco Cortinovis, Francesco Laino nei ruoli di Eudora, Eusebio, Ottario, Un centurione.

Locandina

BERGAMO MUSICA FESTIVAL GAETANO DONIZETTI  - VII Edizione 2012
BELISARIO
Tragedia lirica in tre parti, dal dramma omonimo di Holbein
Libretto di Salvatore Cammarano
Musica di Gaetano Donizetti
Edizione riveduta sull'autografo a cura di Ottavio Sbragia
Personaggi: Interpreti:
Belisario Dario Solari
Antonina Donata D'Annunzio Lombardi
Alamiro Andeka Gorrotxategui
Irene Annunziata Palmieri
Giustiniano Francesco Palmieri
Eutropio Andrea Biscontin
Eudora Sonia Lubrini
Eusebio Carlo Bonarelli
Ottario Francesco Cortinovis
Un centurione Francesco Laino

Orchestra e Coro del Bergamo Musica Festival Gaetano Donizetti

Direttore Roberto Tolomelli
M.o del coro Fabio Tartari
Regia Luigi Barilone
Assistente alla regia Piera Ravasio

Scene e costumi

Angelo Sala

Disegno luci 

Claudio Schmid

  
Nuovo Allestimento

 

FOTO FORNITE DALL'UFFICIO STAMPA DEL BERGAMO MUSICA FESTIVAL GAETANO DONIZETTI

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...
IL TROVATORE Torino, 13 Ottobre 2018. Una nuova elegante produzione de Il...
MACBETH Parma, 11 e 18 ottobre 2018. L’opera inaugurale del Festival Verdi 2018 è Macbeth...
UN GIORNO DI REGNO Busseto, 3, 10 e 11 ottobre 2018. Seconda opera del Cigno di Busseto e secondo titolo...
DIE ZAUBERFLÖTE Roma, 10 ottobre 2018. Dalla fine del '700 agli anni Venti del '900 il passo è...
TOSCA Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del...
IL VIAGGIO A REIMS Bergamo, 5 ottobre 2018. La stagione del Circuito Opera Lombardia è iniziata con una...
LE TROUVERE Parma, 4 ottobre 2018. Il Festival Verdi 2018 è l’edizione delle conferme, dalla...
ALI'-BABA' E I QUARANTA LADRONI Milano, 14 settembre 2018. L’annuale allestimento del Teatro alla Scala per il...
POLIDORO (Antonio Lotti) Vicenza, 7 settembre 2018. Fiore all'occhiello del Festival Vicenza in Lirica è stata...
KING ARTHUR Vicenza, 2 settembre 2018. L’annuale manifestazione “Vicenza in Lirica” Visione...
VERDI OPERA NIGHT Verona, 26 agosto 2018. Il 96° Opera Festival all’Arena ha offerto quasi in...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA (cast alternativo) Verona, 24 agosto 2018 (cast alternativo). Le ultime due recite de Il barbiere di...
GLI AMORI D'APOLLO E DAFNE Innsbruck, 23 agosto 2018. Come consuetudine una delle produzioni dell’Innsbruck...
DIDONE ABBANDONATA (Giuseppe Saverio Mercadante) Innsbruck, 14 agosto 2018. L’edizione 2018 de Innsbruckner Festwochen der Alten Musik,...
L'ELISIR D'AMORE Macerata, 10 agosto 2018. La regia "balneare" di Damiano Michieletto non ha fatto...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Pesaro, 10 agosto 2018 (prova generale). L’anniversario celebrativo al Rossini Opera...
ADINA Pesaro, 9 agosto 2018 (prova generale). La seconda opera dell’odierno Rossini Opera...
RICCIARDO E ZORAIDE Pesaro, agosto 2018. Il XXXIX Rossini Opera Festival è sato inaugurato con l'opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA   Verona, 4 agosto 2018. L’opera che ha ottenuto un vero trionfo all’Arena Opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Padova, 2 agosto 2018. Come di consueto ad agosto c’è il classico appuntamento con...
MACBETH Firenze, 13 luglio 2018. Il Maestro Riccardo Muti torna al Maggio Musicale Fiorentino...
LA TRAVIATA Roma, 7 luglio 2018. Una Traviata che strizza l'occhio alla Dolce Vita di Federico...
NABUCCO Verona, 7 luglio 2018. Uno spettacolo di successo non si cambia, anzi è riproposto con...
IL PIRATA Milano, giugno e luglio 2018. Dopo oltre sessant’anni di assenza Il pirata di Vincenzo...
TURANDOT Verona, 30 giugno 2018. La terza opera in cartellone al 96° Festival dell’Arena è...
RICHARD III Venezia, 29 giugno 2018. Al Teatro La Fenice, in prima rappresentazione italiana,...
FIDELIO Milano, 28 giugno 2018. Fidelio, opera in due atti di Ludwig van Beethoven, è proposta...
LA BOHÈME Roma, 22 giugno 2018. La rivisitazione in chiave contemporanea del catalano Alex Ollè...
CARMEN Verona, 22 giugno 2018. La 96ª Stagione Lirica all’Arena è stata inaugurata con una...
FIERRABRAS Milano, 15 giugno 2018. Franz Schubert è ricordato giustamente come illustre...
DON CARLO Bologna, 6 giugno 2018. Al Teatro Comunale c’era il clima delle grandi attese per il...
L'INGANNO FELICE Vicenza 1 giugno 2018. La XXVIIª edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico...
LA BATTAGLIA DI LEGNANO Firenze, 25 maggio 2018. L’unica opera scritta da Giuseppe Verdi a favore della causa...
SALOME   Verona, 24 maggio 2018. La programmazione operistica invernale della...
AIDA Milano, 18 maggio 2018. Alla Scala ritorna l’opera Aida nel celebre allestimento del...
NORMA Venezia, 16 maggio 2018. Le tre recite di Norma previste al Teatro Fenice per il mese...
BILLY BUDD Roma, 10 maggio 2018. Per la prima volta in assoluto l'opera di Benjamin Britten...
CARDILLAC Firenze, 9 maggio 2018. L'ottantunesimo maggio Musicale Fiorentino, il più antico...
FRANCESCA DA RIMINI Milano, 2 maggio 2018. La produzione lirica italiana è sterminata, tuttavia negli...
ANNA BOLENA Verona, 4 maggio 2018. Dopo oltre due lustri torna al Teatro Filarmonico Anna Bolena...

Visitatori

Visitatori oggi:30
Visitatori mese:6156
Visitatori anno:79751
Visitatori totali:416889

OperaLibera piace a...