Login

matilde 1Pesaro, 8 e 20 agosto 2012. E tre! La semisconosciuta Matilde di Shabran ha l'onore di essere rappresentata per la terza volta al Rossini Opera Festival, riprendendo lo spettacolo del 2004 di Mario Martone. 


Visto da Lukas Franceschini

8 agosto 2012 (prova generale). Il titolo è l'ultimo lavoro semiserio di Gioachino Rossini, anche se in origine doveva essere un dramma giocoso e ha una gestazione molto peculiare. Rossini nel 1820/21 faceva la spola tra Napoli e Roma ed era oberato d'impegni tanto da non riuscire a fornire il nuovo lavoro (ovvero Matilde) entro la data prevista del 20 dicembre 1820, ovvero il giorno nel quale doveva essere inaugurata la stagione di carnevale del Teatro Apollo in Roma. C'è da considerare che il soggetto iniziale e in parte già messo in versi da Jacopo Ferretti (quello della Cenerentola) non soddisfacesse Rossini, si ricorse allora al dramma del commediografo francese François-Benoît Hoffmann Euphrosine et Coradin, ou Le Tyran Corrigé, ma essendo già annunciato il titolo matilde 2dell'opera, la protagonista Euphorosine divenne Matilde, Shabran fu aggiunto dal librettista. In tale situazione il compositore attinse a suoi lavori precedenti (Eduardo e Cristina e Ricciardo e Zoraide), com'era sua consuetudine, ed inoltre convinse Giovanni Pacini, che si trovava a Roma per una sua prima, a comporre alcuni pezzi per il secondo atto. L'opera in questa veste (che chiameremo versione di Roma) andò in scena al Teatro Apollo il 24 febbraio 1821 con un successo non entusiasmante. Rossini rientrò in seguito a Napoli e l'opera fu rappresentata anche nella città partenopea, a tal fine il compositore rimpiazzò la musica di Pacini con la propria mentre altre parti furono eliminate. Dal successo attribuito all'opera dagli spettatori napoletani, iniziò una notevole presenza sia nei teatri italiani (Venezia, Parma, Firenze, Milano) sia all'estero (Vienna, Londra, New York) per terminare la sua fortuna ottocentesca a Firenze nel 1892. L'autografo di Matilde di Shabran si trova al Conservatorio di Bruxelles e contiene tutti i numeri musicali della versione napoletana ma non i recitativi. E' stato compito di Jürgen Selk ricostruire l'opera nella sua edizione critica basandosi sulla versione napoletana poiché tutta la musica è di Rossini e aggiungendo i recitativi recuperati dalle copie manoscritte esistenti. Trattasi di un lavoro di altissima finitura musicale, anche se dimenticato per quasi un secolo, ove le grandi pagine solistiche si alternano a più numerosi pezzi d'assieme di grande levatura del maggior Rossini che in questo caso resta in equilibrio tra l'ironico e il drammatico con sfumature ed inventiva maggiore di altri titoli semiseri più celebri.

Nel secolo scorso è stata ripresa, salvo errori di chi scrive, solo negli anni '70 a Genova (con titolo di Corradino cuor di ferro), la grande Lella Cuberli incise il rondò finale della protagonista in un bellissimo cd Fonit-Cetra, poi l'oblio. Ci pensò ovviamente il Rof nel 1996 dopo la stesura dell'edizione critica. Quella produzione (lo spettacolo era di Pier'Alli) passerà alla storia perché fu il debutto assoluto di Juan Diego Florez sul palcoscenico. L'allora tenore peruviano era impegnato in un'altra opera in un ruolo minore, stava tentando di muovere i primi passi e giustamente come di prassi s'inizia con personaggi minori. Tuttavia la sorte cambiò le carte in tavola, il tenore titolare si ammala e la direzione del Festival non trova il sostituto, Florez impara la parte in pochi giorni ed è catapultato in scena. Inizia una grande carriera! Florez, oltre ad altri grandi successi rossiniani è sicuramente legato a Matilde, infatti, ne è interprete sempre al Rof nel 2004, produzione che dopo sarà "esportata" a Londra e nell'edizione attuale.

Il meraviglioso spettacolo di Martone è in parte modificato per adattarlo al nuovo spazio dell'Adriatic Arena, ma oserei affermare che è ancora più affascinante ed intrigante. La scena quasi fissa, di Sergio Tramonti, è costituita da una doppia scala elicoidale in continuo movimento da dove scendono e salgono i protagonisti come in un immaginario scalone del castello del perfido Corradino. Basandomi sui ricordi personali penso che questo riallestimento sia stato ancora più felice soprattutto sul versante umoristico della vicenda, non mancando tuttavia di porre i giusti accenti sugli aspetti drammatici. Ho ammirato i bellissimi costumi lineari e in stile ma di grande fattura di Ursula Patzak, mentre le luci, di Pasquale Mari, potevano essere più sfumate e fantasiose.

Ancora una volta Juan Diego Florez trionfa nel ruolo di Corradino, che curiosamente non ha un'aria solistica, ciò non rende la prestazione meno impegnativa per i tanti pezzi d'assieme e il tenore risolve tutto con grande classe, facilità nel settore acuto e una non trascurabile presenza scenica. Un Florez in grande serata! Al suo fianco nel ruolo protagonistico Olga Peretyatko, giovane soprano russo che nel precedente Otello al Rof non mi aveva per nulla convito. In un ruolo brillante ha potuto mettere più in luce la sua vivacità e un canto molto composto e musicale, seppure non in possesso della stoffa della grande virtuosa come avrebbe preteso il rondò finale, nel complesso la sua performance è stata onesta e piacevole alla visione.

matilde 3Tra i bassi emerge Paolo Bordogna, Isidoro, per gusto teatrale ed appropriata musicalità, di rilievo l'Aliprando di Nicola Alaimo sornione e puntuale, corrette le prestazioni di Simon Orfila e di Chiara Chialli, alla seconda va riconosciuta una valida verve teatrale.

La penuria di voci gravi si è fatta sentire anche in questa produzione perché l'Edoardo di Anna Goryachova non era certo all'altezza delle altre voci e la sua perfomance è stata caratterizzata da voce gutturale e stentorea oltre ad una discutibile tecnica. Corrette le altre parti comprimariali tra le quali si faceva notare l'Egoldo di Giorgio Misseri.

L'orchestra del Comunale di Bologna, la quale si presentava una sera dopo il Ciro, era in forma più smagliante tolto l'assolo dell'ottone nel secondo atto, davvero imbarazzante. Buono l'apporto del coro istruito da Lorenzo Fratini. Sul podio c'era il loro direttore musicale Michele Mariotti, che in questo repertorio ci offre esecuzioni di pregio. La sua concertazione era briosa e vivace, i tempi molto serrati e sostenuti, creando un clima musicale d'apprezzabile stile rossiniano. Non sono mancati enfasi e languori nelle parti più specificatamente drammatiche ma sempre sorrette da notevole spessore. Al termine un trionfo per tutti e ovazioni per Florez.

Visto da William Fratti

matilde 120 agosto 2012. La scelta del Rossini Opera Festival di rappresentare Matilde di Shabran nella versione per Napoli è certamente una decisione che rispetta il Rossini più puro, trattandosi di un’edizione in cui lo stesso compositore andò a rimusicare molte pagine, riadattandone anche il libretto, che precedentemente furono scritte da Pacini o mutuate da opere precedenti. È un vero peccato che così venga a mancare l’aria del protagonista, in origine presa a prestito da Ricciardo e Zoraide, ma si tratta di una scelta obbligata.

Il lavoro musicale svolto dal direttore Michele Mariotti e del maestro collaboratore responsabile Giulio Zappa è davvero sorprendente e rispettoso di quell’intenzione rossiniana che al ROF si cerca di mantenere inalterata. La lettura di Mariotti è davvero appassionata fin dall’ouverture e col procedere della vicenda diventa sempre più sublime, raffinata e ricchissima di chiaroscuri. L’amalgama creato nei pezzi d’assieme è meraviglioso, sia per l’ intensità emotiva, sia per la precisione e perfezione esecutiva. Alla fine del difficilissimo e riuscitissimo quintetto di primo atto, il pubblico è davvero in visibilio.

Olga Peretyatko è una Matilde sopraffina ed elegantissima, sia nella voce che nell’interpretazione. Nel duetto con Aliprando si mostra subito aggraziata ed accurata, eccellente nell’uso dei colori e sinceramente sorprendente nell’ appoggio e nel sostegno delle note più gravi. Altrettanto incantevole lo è nel quintetto e nel finale primo. Tutta la parte è eseguita così bene che non riesce a superare se stessa nel rondò finale, anch’esso comunque reso con dovuta perizia tecnica ed interpretativa.

matilde 2Juan Diego Florez è un Corradino insuperabile sotto ogni punto di vista. Nel primo quartetto il celebre tenore palesa immediatamente la sua magia, donando al pubblico una vera e propria lezione di canto. Le tinte drammatiche di “Alma rea!” sono ammirevoli; il personaggio è efficacissimo nella trasformazione da serio a comico e il finale di primo atto è divertentissimo. La voce sempre avanti, il canto sul labbro, le incantevoli mezze voci, l’accurato vibrato rossiniano e la cesellatura nelle agilità sono i segni distintivi di questo fuoriclasse che ha saputo fornire di una tecnica veramente importante le doti naturali ricevute dal cielo.

L’Edoardo di Anna Goryachova può essere considerato il solo anello debole di questa produzione. Indiscutibilmente ha le doti per diventare una grande professionista, ma si sente che è ancora acerba e la strada da percorrere è molta. Soprattutto si nota un passaggio all’acuto decisamente acidulo.

Nicola Alaimo è un Aliprando ben dosato nel personaggio, davvero eccellente nell’esecuzione del duetto con Matilde. Ottimo nei pezzi d’assieme.

Nel ruolo di Isidoro è Paolo Bordogna, che ridà vita alla parte scritta in dialetto napoletano. L’eccellente baritono non è avulso da questo genere di performance e lo fa con voce brillantissima da vero interprete rossiniano, con un vibrato, uno squillo, un uso dei colori più che perfetti, a cui si aggiungono spiccate doti di attore.

matilde 3Ginardo è interpretato da Simon Orfila, musicale ed omogeneo tanto recitativi quanto nel canto spianato e nei virtuosismi, ma ha il suo tallone di Achille nelle note più basse, che perdono di corposità e talvolta di intonazione.

Sorprendente è la resa del ruolo della Contessa d’Arco. Chiara Chialli è dotata di forte personalità e di una voce ben impostata, con un bel timbro particolarmente brunito, anche se non è sempre perfettamente pulita nell’ esecuzione.

Molto bene anche l’Egoldo di Giorgio Misseri e il Raimondo di Marco Filippo Romano.

Il riallestimento dello spettacolo firmato da Mario Martone, realizzato nel 2004, si rivela essere una scelta adeguata ed efficace, cui contribuiscono le valide scene di Sergio Tramonti, i bei costumi di Ursula Patzak e le luci suggestive di Pasquale Mari.

Ottime le prove dell’Orchestra e del Coro del Teatro Comunale di Bologna diretti da Michele Mariotti e da Lorenzo Fratini.

Locandina

ROSSINI OPERA FESTIVAL XXXIII Edizione - Pesaro: Adriatic Arena
MATILDE DI SHABRAN
Melodramma giocoso in due atti
Libretto di Giacomo Ferretti
Musica di Gioachino Rossini
Edizione critica della Fondazione Rossini in collaborazione con Casa Ricordi a cura di Jurgen Selk
Personaggi: Interpreti:
Matilde di Shabran Olga Peretyatko
Edoardo Anna Goryachova
Raimondo Lopez Marco Filippo Romano
Corradino Juan Diego Florez
Ginardo Simon Orfila
Aliprando Nicola Alaimo
Isidoro Paolo Bordogna
Contessa d'Arco Chiara Chialli
Egoldo Giorgio Misseri
Rodrigo Ugo Rosati, Luca Visani

Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

Direttore Michele Mariotti
M.o del coro Lorenzo Fratini
Regia Mario Martone

Scene

Sergio Tramonti

Costumi

Ursula Patzak

Progetto luci 

Pasquale Mari

  
Allestimento del Rossini Opera Festival, 2004 - Riallestimento

FOTO fornite dall'Ufficio Stampa del Rossini Opera Festival

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
L'ITALIANA IN ALGERI Verona, 23 febbraio 2020. Grande successo di pubblico per il secondo titolo...
MADAMA BUTTERFLY Bologna, 22 febbraio 2020. Il Teatro Comunale di Bologna propone come secondo...
NABUCCO Torino, 20 Febbraio 2020. Febbraio all'insegna di Nabucco al Teatro Regio di Torino,...
ADRIANA LECOUVREUR Genova, 16 febbraio 2020. Per la prima volta nella storia del Teatro Carlo Felice...
DONNA DI VELENI Novara, 14 febbraio 2020. Il Teatro Coccia di Novara propone in prima esecuzione...
IL TROVATORE Milano, 12 febbraio 2020. Dopo sei anni di assenza, torna alla Scala di Milano Il...
CAVALLERIA RUSTICANA - PAGLIACCI Reggio Emilia, 9 febbraio 2020. Grande successo per il dittico Cavalleria...
IPHIGéNIE EN TAURIDE Zurigo, 8 febbraio 2020. L’opera di Zurigo propone Iphigénie en Tauride di...
LUCIA DI LAMMERMOOR Verona, 26/30 gennaio 2020. Grandissimo successo di pubblico per il capolavoro...
A HAND OF BRIDGE - IL CASTELLO DEL PRINCIPE BARBABLÙ Venezia, 25 gennaio 2020. La Stagione 2019/2020 del Teatro La Fenice propone un...
FALSTAFF Piacenza, 24 gennaio 2020. Falstaff di Giuseppe Verdi al Teatro Municipale di...
I CAPULETI E I MONTECCHI Roma, 23 gennaio 2020. L'opera di Vincenzo Bellini torna a Roma dopo quasi...
RISURREZIONE Firenze, 19 gennaio 2020. Il Teatro del Maggio Musicale Fiorentino mette in scena in...
ROMéO ET JULIETTE Milano, 18 gennaio 2020. Il Teatro alla Scala di Milano, come seconda opera della...
L'HEURE ESPAGNOLE - GIANNI SCHICCHI Cremona, 17 gennaio 2020. L’inedito dittico composto da L’Heure espagnole di...
IL MATRIMONIO SEGRETO Torino, 15 gennaio 2020. Prosegue con uno scoppiettante e colorato "Il matrimonio...
TURANDOT Parma, 10 gennaio 2020. Parma debutta nel ruolo di Capitale Italiana della...
TOSCA Milano, dicembre 2019 - gennaio 2020. Tosca di Giacomo Puccini è il titolo che...
LA BOHèME Genova, 29 dicembre 2019. Il Teatro Carlo Felice di Genova festeggia il Natale...
MADAMA BUTTERFLY Verona, 17/22 dicembre 2019. Teatro Filarmonico strapieno per il capolavoro...
TOSCA Roma, 21 dicembre 2019. Dal 2015 il Progetto "La Memoria" permette di assistere...
CENDRILLON Novara, 21 dicembre 2019. La favola di Cenerentola, musicata da Pauline Viardot, è il...
CARMEN  Torino, 15 dicembre 2019. Si chiude con una Carmen da ricordare il 2019...
LES VÊPRES SICILIENNES Roma, dicembre 2019. La stagione 2019-2020 del Teatro dell'Opera di Roma si apre...
CAVALLERIA RUSTICANA - SUOR ANGELICA Novara, 14 dicembre 2019. L’inedito dittico Suor Angelica e Cavalleria rusticana,...
LA CENERENTOLA Catania, 11 dicembre 2019. A scrivere questa nota, che non vuol essere  una...
LA SONNAMBULA Cremona, 8 dicembre 2019. La sonnambula di Vincenzo Bellini prosegue la Stagione...
AIDA Brescia, 6 dicembre 2019. Il circuito OperaLombardia prosegue la sua stagione...
DON CARLO Venezia, 3 dicembre 2019. Nel corso della sua lunga e incontrastata carriera...
LUCREZIA BORGIA Bergamo, 24 novembre 2019. Uno dei drammi più discussi e storicamente...
MACBETH Cremona, 22 novembre 2019. Il Macbeth di Giuseppe Verdi nel circuito di Opera Lombardia...
L'ELISIR D'AMORE Verona, 21 novembre 2019. Grandissimo successo al Teatro Filarmonico per il...
LUCIA DI LAMMERMOOR Monte Carlo, 17 novembre 2019. Nel contesto della festa nazionale monegasca, Lucia di...
MACBETH Brescia, 16 novembre 2019. Al Teatro Grande va in scena Macbeth dopo 12 anni di...
L'ANGE DE NISIDA Bergamo, 16 novembre 2019. Poter assistere alla prima mondiale assoluta di...
PIETRO IL GRANDE Bergamo, 15 novembre 2019. Proseguendo il lavoro di ricerca scientifica, nonché...
IDOMENEO, RE DI CRETA Roma, novembre 2019. Il debutto di Michele Mariotti alla direzione dell'orchestra...
DIE ÄGYPTISCHE HELENA Milano, 9 novembre 2019. Per la prima volta alla Scala Die ägyptische Helena,...
ERMIONE Napoli, 7 Novembre 2019. Quando un'opera seria di Gioachino Rossini, soprattutto...
MACBETH Vienna, 1 novembre 2019. “ POLONIO : Che cosa state leggendo,...
WERTHER Vienna, 31 ottobre 2019. E’ raro che io scriva una recensione in prima persona,...
LA TRAVIATA Venezia, 29 ottobre 2019. La Stagione 2018/2019 del Teatro La Fenice chiude con...
VERDI OPERA GALA Piacenza, 27 ottobre 2019. La stagione 2018/2019 del Teatro Municipale di...
IL MATRIMONIO SEGRETO Verona, 27 ottobre 2019. Grande successo domenica, per la prima rappresentazione...
GIULIO CESARE Milano, 25 ottobre 2019. Con il celebre Giulio Cesare in Egitto di Georg...
L'ELISIR D'AMORE Thiene, 20 ottobre 2019. Dopo le fortunate recite al Teatro Olimpico, il Festival...
FERNAND CORTEZ Firenze, 20 ottobre 2019. Opera monumentale di Gaspare Spontini, Fernand Cortez...
QUARTETT Milano, 19 ottobre 2019. Quartett, l'innovativo titolo di Luca Francesconi del 2011,...
LUISA MILLER Parma, settembre e ottobre 2019. Rappresentata nella monumentale Chiesa di San...
ERNANI Novara, 18 ottobre 2019. Il teatro Coccia di Novara inaugura la sua stagione...
I PESCATORI DI PERLE - TOSCA Torino, 17 e 27 ottobre 2019 La stagione operistica 2019/20 del Teatro Regio di...
I DUE FOSCARI Parma, 17 ottobre 2019. Eseguita per la prima volta in versione preliminare in...
NABUCCO Parma, 13 ottobre 2019. Stiamo tutti annegando. Non c'è bisogno di andare...
AIDA Busseto, settembre e ottobre 2019. L’Aida firmata da Franco...
NORMA Tolosa, 5 ottobre 2019. E' ormai invalso l'uso di eseguire la sinfonia delle opere...
Guglielmo tell Cremona, 4 ottobre 2019. Il Teatro Amilcare Ponchielli di Cremona inaugura la sua...
L'Elisir d'amore Milano, 1 ottobre 2019. L'Elisir d'amore, melodramma giocoso di Gaetano Donizetti,...
DON CARLO Madrid, 30 settembre 2019. Il Teatro Real di Madrid inaugura la Stagione...
DON GIOVANNI Roma, 28 settembre 2019. Graham Vick ha completato la trilogia dapontiana al...
L'ITALIANA IN ALGERI Torino, 26 maggio 2019. La stagione d'opera e balletto 2019 del Teatro Regio si...
Rigoletto Milano, 11 settembre 2019. Dopo la pausa estiva il Teatro alla Scala riprende la...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Venezia, 7 settembre 2019. Il Teatro la Fenice, nel proseguire la Stagione...
DEMETRIO E POLIBIO Pesaro, 18 agosto 2019. La prima opera composta da Gioachino Rossini non fu la...
GALA ROF XL Pesaro, 21 agosto 2019. Il Quarantesimo Rossini Opera Festival è festeggiato con...
SEMIRAMIDE Pesaro, 20 agosto 2019. La monumentale Semiramide è una delle poche opere serie...
L'EQUIVOCO STRAVAGANTE Pesaro, 19 agosto 2019. Seconda opera di Gioachino Rossini ad essere andata in...
MACBETH Macerata, 4 agosto 2019. Una Scozia molto "siciliana" ha fatto da sfondo...
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...

Visitatori

Visitatori oggi:399
Visitatori mese:399
Visitatori anno:93370
Visitatori totali:598722

OperaLibera piace a...