Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/system/phpimageeditor/phpimageeditor.php on line 87
LA SONNAMBULA

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

sonnambula ph_alessia_santambrogio-135Cremona, 8 dicembre 2019. La sonnambula di Vincenzo Bellini prosegue la Stagione 2019/2020 del circuito OperaLombardia, stagione che anche quest’anno riserva produzioni del massimo interesse.

{tabs type=tabs}
{tab title=Visto da Alessio Solina}

 

Circa lo spettacolo di Raúl Vázquez, nuovo allestimento Teatri OperaLombardia in coproduzione con Ópera Las Palmas, esso è assai funzionale, con un gioco senico tradizionale il giusto per non cadere nel bozzettismo e non punta a scoprire chissà quali novità. La facciata di un albergo sulle montagne svizzere, i personaggi inquadrati con abiti in stile anni 20, i movimenti sempre rispettosi del libretto, un bellissimo gioco di luci (non manca nemmeno un temporale prima della grande scena di Amina al secondo atto); dopo il disgregarsi dei sogni di Amina anche lo spazio intorno sembra dissolversi, con la vegetazione che si appropria degli spazi, soffocandoli. Nessuna novità, quindi, ma nel complesso uno spettacolo piacevole, convincente, grazie anche alle scene di Sergio Loro, ai bei costumi ideati da Claudio Martin e le sapienti luci di Vincenzo Raponi.
Grande sorpresa la direzione affidata al giovanissimo e bravissimo Leonardo Simi, che di sonnambula ha le idee sonnambula ph_alessia_santambrogio-14chiare su come affrontarla. Un dramma bucolico, sonorità ovattate e dolci, uso sapientissimo degli assoli dei singoli strumenti (assolutamente eccezionale il corno nell’introduzione all’aria di Elvino al secondo atto); ottima sintonia col palcoscenico, tempi e pesi sonori sempre adeguati. Altro aspetto che merita essere approfondito in questa edizione, la riapertura quasi integrale dei tagli di tradizione e il personaggio che più si avvantaggia di tale operazione, quello di Lisa, che così, finalmente, ritrova la sua reale dimensione. Il ruolo di Lisa è di importanza non solo storica ma filologica; in drammi semiseri come sonnambula la seconda primadonna, di solito la rivale in amore come in questo caso, doveva rivaleggiare anche vocalmente con la protagonista, per cui la scrittura della parte non si discostava molto da quella di Adina. La tradizione successiva, una tradizione purtroppo ancora imperante, tagliava più della metà della parte, relegandola al semplice ruolo di comprimario, per dare risalto solo al personaggio di Adina. Il Maestro Simi, optando per superare certa tradizione, dimostra di possedere l’acume necessario per togliere definitivamente quel velo di polvere stantìa da partiture che meriterebbero più rispetto.
A tale direzione la compagnia di canto si attesta a una prestazione più che convincente.
sonnambula ph_alessia_santambrogio-93Veronica Marini nel ruolo di Amina sfoggia un bel colore di lirico, corposo nei centri, un po’ appannato il registro grave, acuti lucenti e sovracuti affrontati con cautela ma precisi e gradevoli; ne esce un personaggio vivo, ripulito dalle incrostazioni di certa tradizione ormai vetusta, dove tutto si risolve in un sovracuto fuori ordinanza; qui abbiamo invece un personaggio che vive di sentimenti, ora d’amore, ora di supplica per protestare la propria innocenza e che Veronica Martini esprime con un canto facile, sicuro, un fraseggio sempre attento e preciso.
Anche Ruzil Gatin, nei panni di Elvino, sorprende per l’ottima tecnica; la sua è una voce ben proiettata, facile in tutti i registri, con acuti e sovracuti tutti rispettati ed eseguiti con una facilità e sicurezza davvero impressionanti. Si aggiunga un ottimo fraseggio, un sapiente uso delle fiorettature e delle mezzevoci, un gioco scenico disinvolto e avremo di fronte un personaggio non solo ottimamente cantato ma credibilissimo anche scenicamente.
Il conte Rodolfo di Davide Giangregorio convince anch’esso grazie al canto morbido, sfumato, ben proiettato, fraseggio eccellente e una credibilissima presenza scenica.sonnambula ph_alessia_santambrogio-14
Giulia Mazzola è un’ottima Lisa, che può tranquillamente rivaleggiare contro la rivale grazie a un canto pieno, corposo, facile tanto nei centri quanto nei sovracuti. Le sue due arie, finalmente integrali, riprese comprese e cadenze abilmente variate, hanno ricevuto meritatissimi applausi.
Più che valido l’apporto di Sofia Jenelidze nel ruolo di Teresa e di grande disinvoltura Luca Vianello nei panni di Alessio.
Personaggio fondamentale di quest'opera è il coro e la compagine OperaLombardia ha dimostrato di essere all'altezza del ruolo, grazie all'esperta preparazione del Maestro Massimo Fiocchi Malaspina.
Al termine dello spettacolo grande successo e ovazioni più che meritate ai protagonisti.
Si replica a Bergamo il 10 e 12 gennaio.

 

{/tab}

{tab title=Locandina}

Teatro Ponchielli di Cremona - Stagione 2019/2020
LA SONNAMBULA
Melodramma in due atti
Libretto di Felice Romani
Musica di Vincenzo Bellini
Personaggi: Interpreti:
Il Conte Rodolfo Davide Giangregorio
Teresa Sofia Jenelidze
Amina Veronica Marini
Elvino Ruzil Gatin
Lisa Giulia Mazzola
Alessio Luca Vianello
Un notaio Claudio Grasso

Orchestra I Pomeriggi Musicali
Coro OperaLombardia

Maestro del Coro: Massimo Fiocchi Malaspina

Direttore Leonardo Sini
Regia Raúl Vázquez

Scene

Sergio Loro

Costumi

Claudio Martin

Luci 

Vincenzo Raponi

Assistente alla regia

Antonella Cozzolino

  
Allestimento dei Teatri OperaLombardia in coproduzione con Ópera Las Palmas

 

{/tab}

{/tabs}

FOTO PER GENTILE CONCESSIONE TEATRO PONCHIELLI DI CREMONA