Login

b_200_150_16777215_00___images_75204438_3247877688561421_5920964948451655680_n.jpgRoma, novembre 2019. Il debutto di Michele Mariotti alla direzione dell'orchestra romana e il ritorno dell'opera di Mozart nella Capitale dopo quasi 40 anni erano i due grandi motivi di attesa per l'ultimo titolo della stagione 2018-2019. Interessante la regia di Robert Carsen.

Visto da Simone Ricci

 

8 novembre 2019. La prima volta non si scorda mai, per la seconda invece possono trascorrere anche quarant'anni. "Idomeneo, re di Creta", considerato il primo capolavoro serio di Wolfgang Amadeus Mozart, è tornato al Teatro dell'Opera di Roma dopo l'unica rappresentazione che risaliva al gennaio del 1983. Sembra passata un'eternità e non solo poco meno di 37 anni, soprattutto se si approfondiscono i temi di attualità delle due epoche. In quel primo mese di inizio anni Ottanta, in Italia si parlava molto della prima bambina italiana nata in provetta e dei 32 ergastoli inflitti per l'omicidio di Aldo Moro. Nei telegiornali non c'era spazio invece per i migranti che occupano i notiziari moderni ed è per questo motivo che il regista Robert Carsen ha deciso di concentrare l'attenzione proprio sui rifugiati, trasformando la Creta del periodo successivo alla guerra di Troia in una landa desolata e grigia che si potrebbe incontrare oggi in diverse parti del mondo. Il nuovo allestimento del Costanzi in coproduzione col Real di Madrid, l'Opera di Copenaghen e la Canadian Opera Company di Toronto ha concluso la stagione operistica capitolina 2018-2019.

 

b_200_150_16777215_00___images_75278348_3247877781894745_5925326874287800320_n.jpgQuesta recensione si riferisce alla prima rappresentazione di venerdì 8 novembre 2019. C'era molta attesa per una produzione promettente e che ha suscitato l'attenzione mediatica fin da subito. La serata è iniziata con il doveroso messaggio di solidarietà dei lavoratori dell'Opera di Roma indirizzato ai colleghi del Bellini di Catania. Desolazione, solitudine, sofferenza. Sono queste le parole d'ordine su cui si è concentrato Carsen che ha messo da parte la Grecia del libretto di Varesco per dare spazio a un'area del Mediterraneo non meglio precisata al termine di un lungo conflitto. Sul palco sono apparsi migranti e rifugiati autentici, grazie alla collaborazione del Costanzi con la Comunità di Sant'Egidio, un messaggio forte per far capire come il dolore possa diventare dignità. Il mito classico e la modernità, dunque, si sono fusi per porre l'accento sul senso di isolamento e di infelicità dei protagonisti della storia. Le scene curate dallo stesso Carsen insieme a Luis Carvalho hanno mostrato al pubblico romano una spiaggia dal colore smorto e un mare poco tranquillo.

 

Nel terzo atto, poi, i granelli sono stati "vivacizzati" dal colore arancione dei giubbotti di salvataggio, un altro chiaro riferimento al tema della migrazione. Il coro ha assunto le sembianze di un esercito moderno con tanto di tute mimetiche, mitra e baschi neri in testa, una truppa comandata da Idamante. Anche Elettra è apparsa inizialmente in uniforme per poi passare ad abiti meno severi. Carsen ha sottolineato l'intenzione di voler trattare l'argomento col massimo rispetto e questa regia attualizzata non ha stonato più di tanto. Di questa lettura è piaciuta soprattutto la recitazione dei vari interpreti, apparsi credibili e sbalestrati da un presente più che incerto a un futuro altrettanto precario. Il classico fondale marino che accompagnava i vari momenti dei tre atti mozartiani aveva il sapore del già visto. I costumi, invece, erano adatti alla trattazione moderna di Idomeneo, ma allo stesso tempo essenziali e forse non troppo pensati. Il cast vocale ha conquistato in egual misura gli spettatori del Costanzi, senza alcuna preferenza per quel che riguarda i decibel degli applausi.

 

b_200_150_16777215_00___images_74476824_3241482305867626_5321857452071714816_o.jpgLa titubanza del pubblico dopo alcune arie non deve però mettere in secondo piano la buona prova di Charles Workman. Il tenore americano ha mostrato un timbro piacevole e una vocalità educata e impostata nel modo giusto. Il ruolo di Idomeneo è stato risolto con una cura estrema dei dettagli recitativi e un'immedesimazione convincente. Il momento più atteso, il difficile Fuor del mar ho un mar in seno è stato eseguito in scioltezza e con una gestione esperta dei fiati: magari la perfezione si poteva raggiungere con qualche agilità più legata ma nel complesso il giudizio è positivo. Ha convinto anche Rosa Feola, una Ilia dall'interpretazione espressiva e dal volume apprezzabile, senza dimenticare l'emissione mai fissa che ha garantito un'ottima resa per quel che riguarda le splendide arie affidate al soprano campano. Miah Persson ha cominciato la sua serata con un temperamento invidiabile, scandendo con efficacia i recitativi e un adeguato supporto tecnico, ma la temibile aria D'Oreste, D'Aiace è stata difficile da risolvere, in primis nella scaletta discendente di note della chiosa.

 

Joel Prieto ha ben impressionato come Idamante: il fraseggio pieno di passione, la musicalità tenuta sotto controllo nei momenti appropriati e la preparazione precisa sono state le caratteristiche emerse con maggiore evidenza. In poche parole la sua prova è stata superata con estrema disinvoltura e scioltezza. Interessante e preciso l'Arbace di Alessandro Luciano, tenore dall'impostazione tecnica e dalla proiezione vocale di discreta fattura. Il cast dei cantanti è stato completato in maniera valida dal Gran Sacerdote appropriato e intonato di Oliver Johnston e dalla voce di Nettuno che è uscita con convinzione dai polmoni di Andrii Ganchuck, uno degli artisti preparati a dovere dal progetto "Fabbrica" del Teatro dell'Opera di Roma, parzialmente penalizzato dalla posizione scelta per la sua performance, direttamente dal loggione. Impetuoso e coinvolgente il coro del Costanzi, preparato come sempre dal Maestro Roberto Gabbiani.

 

b_200_150_16777215_00___images_75362503_3243265102356013_1978508527789932544_o.jpgIl podio era occupato dall'altro motivo che ha attirato i melomani in teatro per questo "Idomeneo": per la prima volta Michele Mariotti ha diretto l'orchestra capitolina e il debutto è filato via liscio come l'olio. Non serviva certo questo appuntamento per scoprire il valore della bacchetta marchigiana. I gesti sono apparsi sicuri e la musica di Mozart è stata impreziosita da espressività morbide e calde come il velluto, senza dimenticare i recitativi affrontati con note lucide e dosate con estrema cautela. "Idomeneo" è stato rappresentato con una visione moderna e affascinante, prestando la massima attenzione alla parola cantata e ai momenti serrati e drammatici della vicenda cretese. Gli applausi più fragorosi sono stati proprio quelli indirizzati a Mariotti, acclamato con entusiasmo già alla ripresa dell'opera dopo l'intervallo.

 

La stagione 2018-2019 dell'Opera di Roma termina dunque all'insegna di Wolfgang Amadeus Mozart: dopo il "Don Giovanni" molto discusso per la regia provocatoria di Graham Vick, "Idomeneo, re di Creta" ha ritrovato la Capitale a distanza di quasi quattro decenni e rimarrà in scena fino a sabato 16 novembre. La stagione 2019-2020, invece, partirà con tre compositori italianissimi. "Les vêpres siciliennes" di Giuseppe Verdi (l'opera di apertura), "Tosca" di Giacomo Puccini e "Capuleti e Montecchi" di Vincenzo Bellini saranno la colonna sonora del passaggio di consegne tra dicembre e gennaio, una ventata di italianità che non potrà non attirare un pubblico folto e interessato.

Visto da William Fratti

 

10 novembre 2019. Coesione, compattezza e tenuta d'insieme sono i caratteri dominanti di questo difficile spettacolo, che riesce totalmente nel suo scopo: coinvolgere, emozionare, consegnare un messaggio, indurre a pensare. E per fare tutto questo occorre proprio quell'affiatamento e quella fusione che Michele Mariotti e Robert Carsen hanno trovato tra loro e saputo trasmettere all'intero palcoscenico prima e a tutto il pubblico poi.

Idomeneo Charles_Workman_Idomeneo_ph_Yasuko_Kageyama-Teatro_dellOpera_di_Roma_2018-19_6069_WEBPurtroppo è sempre più raro trovare una simile intesa, sia per ragioni personali e soggettive, ma anche per scarsa disponibilità di risorse. Dunque quando accade, la magia del teatro d'opera si manifesta in tutto il suo splendore.
Michele Mariotti - che per questa occasione opta per la versione di Vienna, senza le arie di Arbace, col reintegro di "Fuor del mar" e voce di tenore nella parte di Idamante - torna alla difficile partitura di Idomeneo compiendo un mirabolante prodigio di stile, elegante nella tenuta d'insieme, ricco di colori e di accenti, prodigo di fraseggi raffinati ma anche drammatici. La sua visione della partitura è talmente amalgamata al poetico realismo di Carsen che è impossibile non commuoversi. Complici anche Orchestra e Coro - preparato dal bravissimo Roberto Gabbiani - del Teatro dell'Opera di Roma che, supportati da una certa purezza di suono e di canto, seguono direzione e regia con una fluidità che coinvolge totalmente.
Idomeneo Joel_Prieto_Idamante_Charles_Workman_Idomeneo_ph_Yasuko_Kageyama-Teatro_dellOpera_di_Roma_2018-19_9777_WEBL'esperto Charles Workman porta in scena un eccellente Idomeneo, dalla vocalità chiara e luminosa, che trova il suo apice interpretativo proprio nella meravigliosa "Fuor del mar".
Lo affianca l'ottimo Idamante di Joel Prieto, che primeggia nelle pagine più delicate, mentre si nota una certa debolezza nelle note basse dove occorre un maggiore accento, come nel celebre quartetto di terzo atto.
Pure bravissima Rosa Feola nel ruolo di Ilia, dotata di una musicalità davvero sorprendente, sempre omogenea in ogni singolo passaggio, arricchita di grazia raffinata.
Idomeneo Workman_Idomeneo_Persson_Elettra_Prieto_Idamante_Feola_Ilia_ph_Yasuko_Kageyama-Opera_di_Roma_2018-19_6603_WEBMolto buona anche la prova di Miah Persson nei panni dell'innamorata Elettra, che mette in mostra il suo stile elegante soprattutto in "Idol mio" e nei pezzi d'assieme, mentre appare un poco carente nelle note basse nelle arie più drammatiche.
Piuttosto efficaci l'Arbace di Alessandro Luciano e il Gran Sacerdote di Oliver Johnston. Sorprende molto positivamente la Voce del giovane Andrii Ganchuck.
Idomeneo Joel_Prieto_Idamante_Charles_Workman_Idomeneo_ph_Yasuko_Kageyama-Teatro_dellOpera_di_Roma_2018-19_6106_WEBTornando al bellissimo spettacolo di Robert Carsen - che si occupa anche delle scene con il costumista Luis F. Carvalho e delle luci con Peter Van Praet - si avvale degli espressivi movimenti coreografici di Marco Berriel e del suggestivo video di Will Duke. La trasposizione in ambito contemporaneo contribuisce ad una maggiore resa dei significati dell'opera: l'eterno problema - senza tempo - delle guerre, dei rifugiati, del non perdono. E l'abbraccio finale di Ilia e Idamante è una commovente luce di speranza. Carsen si distingue sempre per lo stile elegante, con messaggi chiari, ma sempre rispettosi, con sfumature poetiche dal forte effetto teatrale seppur intrise di importante realismo. Ma colpisce soprattutto la sua costante aderenza al testo e alla musica. È eccellente sotto ogni punto di vista.
Scroscianti applausi e ovazioni hanno salutato tutti gli artisti.

Locandina

 

Teatro dell'Opera di Roma - Stagione 2018-2019
IDOMENEO, RE DI CRETA
Dramma per musica in 3 atti
Libretto di Giambattista Varesco
Musica di Wolfgang Amadeus Mozart
Personaggi: Interpreti:
Idomeneo Charles Workman
Idamante Joel Prieto
Ilia Rosa Feola
Elettra Miah Persson
Arbace Alessandro Luciano
Gran Sacerdote Oliver Johnston
Una voce Andrii Ganchuck

Orchestra del Teatro dell'Opera di Roma
Coro del Teatro dell'Opera di Roma

Maestro del Coro: Roberto Gabbiani

Direttore Michele Mariotti
Regia Robert Carsen

Scene

Robert Carsen e Luis Carvalho

Costumi

Luis Carvalho

Luci 

Robert Carsen e Peter Van Praet

  
Nuovo allestimento in coproduzione col Real di Madrid, Opera di Copenaghen e Canadian Opera Company 

 

FOTO DI YASUKO KAGEYAMA

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
TOSCA Milano, 7 dicembre 2019. Tosca di Giacomo Puccini è il titolo che inaugura la stagione...
DON CARLO Venezia, 3 dicembre 2019. Nel corso della sua lunga e incontrastata carriera...
LUCREZIA BORGIA Bergamo, 24 novembre 2019. Uno dei drammi più discussi e storicamente...
MACBETH Cremona, 22 novembre 2019. Il Macbeth di Giuseppe Verdi nel circuito di Opera Lombardia...
L'ELISIR D'AMORE Verona, 21 novembre 2019. Grandissimo successo al Teatro Filarmonico per il...
LUCIA DI LAMMERMOOR Monte Carlo, 17 novembre 2019. Nel contesto della festa nazionale monegasca, Lucia di...
MACBETH Brescia, 16 novembre 2019. Al Teatro Grande va in scena Macbeth dopo 12 anni di...
L'ANGE DE NISIDA Bergamo, 16 novembre 2019. Poter assistere alla prima mondiale assoluta di...
PIETRO IL GRANDE Bergamo, 15 novembre 2019. Proseguendo il lavoro di ricerca scientifica, nonché...
IDOMENEO, RE DI CRETA Roma, novembre 2019. Il debutto di Michele Mariotti alla direzione dell'orchestra...
DIE ÄGYPTISCHE HELENA Milano, 9 novembre 2019. Per la prima volta alla Scala Die ägyptische Helena,...
ERMIONE Napoli, 7 Novembre 2019. Quando un'opera seria di Gioachino Rossini, soprattutto...
MACBETH Vienna, 1 novembre 2019. “ POLONIO : Che cosa state leggendo,...
WERTHER Vienna, 31 ottobre 2019. E’ raro che io scriva una recensione in prima persona,...
LA TRAVIATA Venezia, 29 ottobre 2019. La Stagione 2018/2019 del Teatro La Fenice chiude con...
VERDI OPERA GALA Piacenza, 27 ottobre 2019. La stagione 2018/2019 del Teatro Municipale di...
IL MATRIMONIO SEGRETO Verona, 27 ottobre 2019. Grande successo domenica, per la prima rappresentazione...
GIULIO CESARE Milano, 25 ottobre 2019. Con il celebre Giulio Cesare in Egitto di Georg...
L'ELISIR D'AMORE Thiene, 20 ottobre 2019. Dopo le fortunate recite al Teatro Olimpico, il Festival...
FERNAND CORTEZ Firenze, 20 ottobre 2019. Opera monumentale di Gaspare Spontini, Fernand Cortez...
QUARTETT Milano, 19 ottobre 2019. Quartett, l'innovativo titolo di Luca Francesconi del 2011,...
LUISA MILLER Parma, settembre e ottobre 2019. Rappresentata nella monumentale Chiesa di San...
ERNANI Novara, 18 ottobre 2019. Il teatro Coccia di Novara inaugura la sua stagione...
I PESCATORI DI PERLE - TOSCA Torino, 17 e 27 ottobre 2019 La stagione operistica 2019/20 del Teatro Regio di...
I DUE FOSCARI Parma, 17 ottobre 2019. Eseguita per la prima volta in versione preliminare in...
NABUCCO Parma, 13 ottobre 2019. Stiamo tutti annegando. Non c'è bisogno di andare...
AIDA Busseto, settembre e ottobre 2019. L’Aida firmata da Franco...
NORMA Tolosa, 5 ottobre 2019. E' ormai invalso l'uso di eseguire la sinfonia delle opere...
Guglielmo tell Cremona, 4 ottobre 2019. Il Teatro Amilcare Ponchielli di Cremona inaugura la sua...
L'Elisir d'amore Milano, 1 ottobre 2019. L'Elisir d'amore, melodramma giocoso di Gaetano Donizetti,...
DON CARLO Madrid, 30 settembre 2019. Il Teatro Real di Madrid inaugura la Stagione...
DON GIOVANNI Roma, 28 settembre 2019. Graham Vick ha completato la trilogia dapontiana al...
L'ITALIANA IN ALGERI Torino, 26 maggio 2019. La stagione d'opera e balletto 2019 del Teatro Regio si...
Rigoletto Milano, 11 settembre 2019. Dopo la pausa estiva il Teatro alla Scala riprende la...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Venezia, 7 settembre 2019. Il Teatro la Fenice, nel proseguire la Stagione...
DEMETRIO E POLIBIO Pesaro, 18 agosto 2019. La prima opera composta da Gioachino Rossini non fu la...
GALA ROF XL Pesaro, 21 agosto 2019. Il Quarantesimo Rossini Opera Festival è festeggiato con...
SEMIRAMIDE Pesaro, 20 agosto 2019. La monumentale Semiramide è una delle poche opere serie...
L'EQUIVOCO STRAVAGANTE Pesaro, 19 agosto 2019. Seconda opera di Gioachino Rossini ad essere andata in...
MACBETH Macerata, 4 agosto 2019. Una Scozia molto "siciliana" ha fatto da sfondo...
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...

Visitatori

Visitatori oggi:120
Visitatori mese:5423
Visitatori anno:154934
Visitatori totali:492072

OperaLibera piace a...