Login

b_200_150_16777215_00___images_italiana_1.jpgTorino, 26 maggio 2019. La stagione d'opera e balletto 2019 del Teatro Regio si avvia alla conclusione con soli tre titoli ancora in cartellone. Maggio vede il teatro impegnato con una discreta ripresa dell'allestimento de "L'italiana in Algeri" di Vittorio Borelli.

Visto da Margherita Panarelli

Il cast interessante, comprendente anche qualche nome di rilievo, ha piacevolmente reso l'opera di Rossini dando nuova linfa ad una messa in scena simpatica seppur non eccelsa. Nel ruolo della protagonista Martina Belli sfoggia uno strumento dal colore e dal timbro piacevoli ed una buonissima capacità attoriale, rimane qualche riserva sul registro grave nel quale si nota poca precisione di emissione.

 

b_200_150_16777215_00___images_italiana_2.jpgXabier Anduaga è Lindoro ed il tenore spagnolo conquista il pubblico grazie ad un'elegante interpretazione. Non gli mancano squillo e verve ed il suo "Languir per una bella" riscuote un grande successo.

 

Mattatori della serata sono però Carlo Lepore e Paolo Bordogna, rispettivamente Mustafá e Taddeo. I due bassi sono autentici fuoriclasse del repertorio, le rispettive parti sembrano eseguite senza sforzo alcuno grazie alla perfetta padronanza delle loro voci e della tecnica vocale, ed uniscono alle splendide interpretazioni musicali lo spiccato senso del teatro che gli consente, specie in un titolo come questo, di deliziare con il canto e di divertire l'intera platea di spettatori presente. Completano il cast la splendida Elvira di Sara Blanch, a cui il ruolo sembra esserle stato cucito vocalmente addosso, il convincente Haly di Benjamin Cho e la scoppiettante Zulma di Rosa Bove.

 

Alessandro De Marchi alla guida della compagine orchestrale del Teatro Regio svolge un eccellente lavoro di amalgama tra buca e palcoscenico ed i risultati sono eccellenti, con l'orchestra in splendida forma. Il ritmo è vivace e serrato senza scadere nell'isteria ed i colori sono ben curati. Ottimo anche il lavoro del Coro diretto da Andrea Secchi.

 

Come menzionato, quella messa in scena è una ripresa dello stesso allestimento "Made in Regio" di Vittorio Borelli che debuttò nel teatro subalpino nel 2009; Di stampo tradizionale, divertente e colorato, nell'allestimento di Borelli la scena si sposta in una spa, un centro benessere di lusso di proprietà di Mustafá, e non mancano momenti di autentica ilarità. L'accoglienza del pubblico alla ribalta al termine dell'opera è meritatamente calorosa e sentita nei confronti di tutti per una buonissima esecuzione del lavoro di Rossini

Locandina

Teatro Regio di Torino - Stagione 2018-2019
L'ITALIANA IN ALGERI

Opera buffa

Libretto di Angelo Anelli
Musica di Gioachino Rossini

Personaggi: Interpreti:
Isabella  Martina Belli
Lindoro Xabier Anduaga
Mustafà Carlo Lepore
Taddeo Paolo Bordogna
Elvira  Sara Blanch
Haly Benjamin Cho
Zulma Rosa Bove

Orchestra del Teatro Regio
Coro del Teatro Regio

Maestro del Coro: Andrea Secchi

Direttore Alessandro De Marchi
Regia Vittorio Borrelli

Scene

Claudia Boasso

Costumi

Santuzza Calì

Luci 

Andrea Anfossi

  
Allestimento del Teatro Regio di Torino

 

FOTO DI Edoardo Piva

Collega la pagina al tuo social: