Login

 

alt

Bologna, 23 febbraio 2010. Mozart compone la sua grande opera seria “Idomeneo” nel 1781 su in carico del Grande Elettore Karl Theodor per il teatro di Monaco di Baviera. Il soggetto, scelto dallo stesso principe e commissionato all’abate Varesco, pur rifacendosi a un dramma mitologico, dal risolto fiabesco, risulta spesso profusamente retorico e si rifà completamente alla scuola metastasiana.


Lukas Franceschini

La parte musicale subì pesanti ritocchi ancora in fase di allestimento soprattutto nella parte del protagonista: Mozart dovette piegarsi alle esigenze di Anton Raaf, celeberrimo cantante, ma nell’incontro con Idomeneo in netto declino. L’opera ebbe un successo di stima, o meglio venne apprezzata dai musicisti poco dal pubblico e le recite furono solamente due. In quest’opera Mozart iscrisse alcune rivoluzionarie novità drammaturgiche e musicali. Innanzitutto trasformò i recitativi accompagnati in un vero dialogo musicale, ampliò l’impianto orchestrale in base all’esperienza di Mannheimer, dove fece conoscenza della prima orchestra d’Europa per la perfezione del suono, cosicché l’arte orchestrale trova un’importanza primaria soprattutto nelle parti d’assieme e nelle parti non cantate. Inoltre, la musica oltre all’innovazione è straordinariamente luminosa, ricca per non dire della raffinatezza. Lo spettacolo di Bologna era coprodotto con Torino, e l’interesse era centrato sulla figura di Davide Livermore, regista mai triviale. La lettura altamente multiforme, piu incentrata sull’enfasi della ricerca filosofica tra gli elementi che nel caratterizzare i personaggi. La vicenda è ambientata nel fondo del mare, il mare è elemento fondamentale nell’opera, con dei piccoli oggetti di puro richiamo al classicismo e non solo, la televisione e l’automobile, come a voler sottintendere che il mito è atemporale, pertanto ci troviamo in un non tempo, ma dove comuni esperienze umane combattono per il trionfo del bene senza tralasciare le debolezze. Guarderemo a questa regia con attenta precisione soprattutto nel finale secondo quando viene mostrato un occhio gigantesco che forse rappresenta il male inconscio che v’è in ognuno, oppure quella mano di Idomeneo che scaraventa con ferocia i pezzi di una Creta distrutta. Molti altri elementi con vaghe intuizioni e stranezze assecondano una scena, peraltro bellissima, ma si staccano in generale dalla drammaturgia del testo. Operazione tutt’altro che deludente, ma avremo preferito qualche accento piu preciso e determinato. Vagamente anonimi i costumi. La bacchetta di Michele Mariotti mi ha in parte deluso, certo egli e attento e preciso, non mancando neppure un ragguardevole stile, ma quello che in particolare mi ha lasciato perplesso era un suono secco e talvolta sfibrato, nonché un accompagnamento “strappato” senza linea di continuità e decisamente poco sonoro, non si comprendono inoltre i numerosi e scellerati tagli adoperati. altConsiderando le peculiarità del giovane direttore forse è stato un approccio mozartiano non sufficientemente messo a fuoco, augurandoci in futuro altri traguardi. Della compagnia di canto purtroppo dobbiamo registrare che solo Francesco Meli rispondeva almeno in parte alle esigenze musicali stilistiche del ruolo. Apprezzato il timbro bellissimo, orami risaputo, ho trovato il giovane tenore molto migliorato nel fraseggio, nell’accento e soprattutto nei colori, è sua abitudine cantare sempre “aperto” ma in questa occasione lo ha fatto meno del solito, inoltre, ha eseguito il temibile “Fuor del mar” nella versione più impegnativa con apprezzabili risultati anche se messo a dura prova, da non sottovalutare l’impegno nel cesellare il recitativo. Giuseppina Bridelli interpreta un Idamante soprano! Non si comprende né la filologia né l’opportunità considerato poi che è soprano corto e di misura, seppure musicale ma carente d’ampiezza. Più incisiva l’Elettra di Angeles Blancas Gulin, almeno per temperamento, il materiale vocale è seducente nel timbro ma disordinato tecnicamente, il che le permette di superare sufficientemente la prima aria, di essere in palese difficoltà nella seconda e di fallire nella celebre “D’Oreste, d’Ajace”.Anche Barbara Bargnesi non brilla certo di luce propria, è un soprano educato ma dalla voce flebile e petulante oltre che inespressiva, esegue le sue due bellissime arie senza mordente e colore, le quali passano inosservate, annoiando pure. Discreta la prova di Andrea Sala quale Arbace, seppur con parte pesantemente soppressa, buoni gli altri elementi di contorno. Orchestra leggermente sbiadita rispetto al solito elevato standard e Coro all’altezza del compito. Successo di misura con qualche isolato dissenso alla Gulin e particolari apprezzamenti per Meli. Repliche in marzo nei teatri di Ferrara, Modena e Ravenna.

Locandina 23 febbraio

Teatro Comunale di Bologna – Stagione Lirica 2010
Idomeneo
Dramma musicale in tre atti su libretto di Giambattista Varesco.
Musica di  Wolfang Amadeus Mozart

Idomeneo Francesco  Meli
Idamante Giuseppina  Bridelli
Ilia Barbara  Bargnes
Elettra Angeles Blancas  Gulin
Arbace Enea  Scala
Gran sacerdote di Nettuno Paolo  Cauteruccio
Voce dell’oracolo di Nettuno Sandro  Pucci
Due Cretesi Maria Adele  Magnelli,
Nadia  Pirazzini
Due Troiani Andrea Taboga,
Gabriele Lombardi
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna (M.o del coro: Paolo Vero)
Direttore Michele  Mariotti
Regia Davide Livermore
Assistente alla regia Alessandra Premoli
Scene Anti Centineo
Costumi Giusi Giustino
Luci Andrea Anfossi
  
Nuovo allestimento in coproduzione il Teatro Regio di Torino e il Teatro Comunale di Bologna.

William Fratti

Foto20di20scena1Reggio Emilia, 26 marzo 2010. La Stagione Lirica 2009-2010 del Teatro Municipale Valli di Reggio Emilia prosegue con Idomeneo, opera sperimentale del compositore salisburghese, ricca di splendide pagine liriche e altrettanto meravigliose atmosfere tragiche, che già presagisce la genialità della trilogia dapontiana, la drammaticità di alcuni passaggi del Flauto Magico e le tinte melodiche dell’ultimo capolavoro, La Clemenza di Tito.Michele Mariotti, delicato e raffinato, alla guida dell’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna, sa dipingere con perizia i caratteri e i sentimenti umani di cui è intrisa la partitura, dirigendo gli interpreti e i complessi artistici verso cambiamenti di colore e variazioni nelle dinamiche, in modo da evidenziare l’eterogeneità delle situazioni e rispettare la musicalità mozartiana. Al termine del secondo atto il direttore urbinate si spinge lentamente verso il tragico finale, prima con il magnifico terzetto tra Idomeneo, Idamante ed Elettra, poi con la terribile scena della tempesta e l’apparizione del mostro, che sembra anticipare di oltre un secolo l’uragano dell’Otello di Verdi.
Ilia-Barbara20Bargnesi-Foto20Rocco20CasaluciJason Collins veste con disinvoltura i panni del re cretese, convincente nell’interpretazione ed in possesso di una vocalità adeguata, anche se talvolta macchiata da un leggero accento anglosassone. Giuseppina Bridelli è un Idamante giustamente maschile nell’esibizione, musicalmente gradevole e ben preparata, seppur non in possesso di una voce particolarmente scura e dal timbro mezzosopranile. È affiancata dalla Ilia di Barbara Bargnesi, elegante e lirica nella linea di canto, ulteriormente ingentilita da pianissimi misurati e correttamente impostati, anche se non spicca per brillantezza ed espressività.Valentina Corradetti si cala nel ruolo di Elettra con impeto e sicurezza, eseguendo i passaggi drammatici con particolare vigore, soprattutto nella violenta sortita “Oh smania! Oh furie!... D’Oreste, d’Aiace”. Forse l’intonazione non è perfetta e certi punti non sono del tutto puliti, ma la vocalità piena e rotonda, unita ad un colore imponente, permettono di perdonare le mancanze tecniche, con l’augurio che siano colmate al più presto.Marco_Caselli_Nirmal_M032_0681Enea Scala è un Arbace discreto nell’interpretazione e abile nelle agilità di “Se colà ne’ fati è scritto”. Concludono il cast Paolo Cauteruccio nei panni del Gran Sacerdote di Nettuno e la Voce di Sandro Pucci.L’allestimento del Teatro Regio di Torino e del Teatro Comunale di Bologna, coprodotto con il Teatro Valli di Reggio Emilia, il Teatro Comunale di Modena, il Teatro Comunale di Ferrara e il Teatro Alighieri di Ravenna, è firmato da Davide Livermore, che sceglie di scostarsi da un’ambientazione realistica per rappresentare il dramma senza tempo e senza spazio, giocando soltanto su alcuni simboli. Così appaiono l’occhio e la mano di Dio e del mostro marino, ma che al tempo stesso appartengono a Idomeneo e al suo sé interiore; il talamo di Ilia e Idamante bramato da Elettra; l’automobile che dovrebbe portare Elettra e Idamante ad Argo; il faro che guida Idamante nella lotta contro la divinità; il mare, elemento scenico principe, come se l’intera vicenda si svolgesse negli abissi (dell’animo). Il lavoro toccante ed evocativo del regista torinese è avallato dal bell’impianto scenografico di Santi Centineo, dall’interessante disegno luci di Andrea Anfossi e dai costumi di Giusi Giustino, utili allo scopo, ma non particolarmente attraenti.Molto buona la prova del coro diretto da Paolo Vero, soprattutto nella cavatina “Accogli, o re del mar, i nostri voti”. Il tenore americano è apprezzato per la sua intensità soprattutto nella bellissima e temibile aria “Fuor del mar ho un mare in seno”, oltreche nel celebre quartetto “Cieli! Che vedo?... Andrò ramingo e solo… Soffrir più non si può” sapientemente accostato dai giovani de La Scuola dell’Opera Italiana di Bologna.

Locandina 26 marzo

Teatro Valli di Reggio Emilia, Stagione Lirica 2009-2010
Idomeneo
Dramma per musica in tre atti K 366
Musica di Wolfgang Amadeus Mozart
Libretto di Giambattista Varesco
Idomeneo Jason Collins
Idamante Giuseppina Bridelli
Ilia Barbara Bargnesi
Elettra Valentina Corradetti
Arbace Enea Scala
Il Gran Sacerdote Paolo Cauteruccio
La Voce Sandro Pucci
Due Cretesi Maria Adele Magnelli
Marie Luce Erard
Due Troiani Andrea Taboga
Gabriele Lombardi
Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna - M.o del coro: Paolo Vero
Direttore Michele Mariotti
Regia Davide Livermore
Scene Santi Centineo
Costumi Giusi Giustino
Luci Andrea Anfossi
  
Allestimento del Teatro Regio di Torino e del Teatro Comunale di Bologna, coprodotto con il Teatro Valli di Reggio Emilia, il Teatro Comunale di Modena, il Teatro Comunale di Ferrara e il Teatro Alighieri di Ravenna

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...
IL TROVATORE Torino, 13 Ottobre 2018. Una nuova elegante produzione de Il...
MACBETH Parma, 11 e 18 ottobre 2018. L’opera inaugurale del Festival Verdi 2018 è Macbeth...
UN GIORNO DI REGNO Busseto, 3, 10 e 11 ottobre 2018. Seconda opera del Cigno di Busseto e secondo titolo...
DIE ZAUBERFLÖTE Roma, 10 ottobre 2018. Dalla fine del '700 agli anni Venti del '900 il passo è...
TOSCA Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del...
IL VIAGGIO A REIMS Bergamo, 5 ottobre 2018. La stagione del Circuito Opera Lombardia è iniziata con una...
LE TROUVERE Parma, 4 ottobre 2018. Il Festival Verdi 2018 è l’edizione delle conferme, dalla...
ALI'-BABA' E I QUARANTA LADRONI Milano, 14 settembre 2018. L’annuale allestimento del Teatro alla Scala per il...
POLIDORO (Antonio Lotti) Vicenza, 7 settembre 2018. Fiore all'occhiello del Festival Vicenza in Lirica è stata...
KING ARTHUR Vicenza, 2 settembre 2018. L’annuale manifestazione “Vicenza in Lirica” Visione...
VERDI OPERA NIGHT Verona, 26 agosto 2018. Il 96° Opera Festival all’Arena ha offerto quasi in...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA (cast alternativo) Verona, 24 agosto 2018 (cast alternativo). Le ultime due recite de Il barbiere di...
GLI AMORI D'APOLLO E DAFNE Innsbruck, 23 agosto 2018. Come consuetudine una delle produzioni dell’Innsbruck...
DIDONE ABBANDONATA (Giuseppe Saverio Mercadante) Innsbruck, 14 agosto 2018. L’edizione 2018 de Innsbruckner Festwochen der Alten Musik,...
L'ELISIR D'AMORE Macerata, 10 agosto 2018. La regia "balneare" di Damiano Michieletto non ha fatto...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Pesaro, 10 agosto 2018 (prova generale). L’anniversario celebrativo al Rossini Opera...
ADINA Pesaro, 9 agosto 2018 (prova generale). La seconda opera dell’odierno Rossini Opera...
RICCIARDO E ZORAIDE Pesaro, agosto 2018. Il XXXIX Rossini Opera Festival è sato inaugurato con l'opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA   Verona, 4 agosto 2018. L’opera che ha ottenuto un vero trionfo all’Arena Opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Padova, 2 agosto 2018. Come di consueto ad agosto c’è il classico appuntamento con...
MACBETH Firenze, 13 luglio 2018. Il Maestro Riccardo Muti torna al Maggio Musicale Fiorentino...
LA TRAVIATA Roma, 7 luglio 2018. Una Traviata che strizza l'occhio alla Dolce Vita di Federico...
NABUCCO Verona, 7 luglio 2018. Uno spettacolo di successo non si cambia, anzi è riproposto con...
IL PIRATA Milano, giugno e luglio 2018. Dopo oltre sessant’anni di assenza Il pirata di Vincenzo...
TURANDOT Verona, 30 giugno 2018. La terza opera in cartellone al 96° Festival dell’Arena è...
RICHARD III Venezia, 29 giugno 2018. Al Teatro La Fenice, in prima rappresentazione italiana,...
FIDELIO Milano, 28 giugno 2018. Fidelio, opera in due atti di Ludwig van Beethoven, è proposta...
LA BOHÈME Roma, 22 giugno 2018. La rivisitazione in chiave contemporanea del catalano Alex Ollè...
CARMEN Verona, 22 giugno 2018. La 96ª Stagione Lirica all’Arena è stata inaugurata con una...
FIERRABRAS Milano, 15 giugno 2018. Franz Schubert è ricordato giustamente come illustre...
DON CARLO Bologna, 6 giugno 2018. Al Teatro Comunale c’era il clima delle grandi attese per il...
L'INGANNO FELICE Vicenza 1 giugno 2018. La XXVIIª edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico...
LA BATTAGLIA DI LEGNANO Firenze, 25 maggio 2018. L’unica opera scritta da Giuseppe Verdi a favore della causa...
SALOME   Verona, 24 maggio 2018. La programmazione operistica invernale della...
AIDA Milano, 18 maggio 2018. Alla Scala ritorna l’opera Aida nel celebre allestimento del...
NORMA Venezia, 16 maggio 2018. Le tre recite di Norma previste al Teatro Fenice per il mese...
BILLY BUDD Roma, 10 maggio 2018. Per la prima volta in assoluto l'opera di Benjamin Britten...
CARDILLAC Firenze, 9 maggio 2018. L'ottantunesimo maggio Musicale Fiorentino, il più antico...
FRANCESCA DA RIMINI Milano, 2 maggio 2018. La produzione lirica italiana è sterminata, tuttavia negli...
ANNA BOLENA Verona, 4 maggio 2018. Dopo oltre due lustri torna al Teatro Filarmonico Anna Bolena...

Visitatori

Visitatori oggi:394
Visitatori mese:5188
Visitatori anno:78783
Visitatori totali:415921

OperaLibera piace a...