Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/system/phpimageeditor/phpimageeditor.php on line 87
TOSCA

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

tosca 1Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del circuito Opera Lombardia del 2018 Tosca in un nuovo allestimento con caratteristiche abbastanza tradizionali.

{tabs type=tabs}
{tab title=Visto da Emiliano Mazza}

 

Le scene di Dario Gessati, efficaci e di buona fattura, rispettano infatti fedelmente le indicazioni del libretto e, insieme alle sapienti luci di Fiammetta Baldiserri e ai costumi di Lorenzo Cutùli, offrono soluzioni interessanti specialmente nel primo etosca 2 nel terzo atto. Coerente con la realizzazione scenografica la regia di Andrea Cigni, caratterizzata da sapienti movimenti dei personaggi e da un non troppo velato desiderio di aiutare la spiegazione della vicenda e dei suoi intrecci logici. Niente di nuovo all’orizzonte verrebbe da dire senonché tali regie, ricche di mestiere e alla larga da discutibili riletture, funzionano bene e non lasciano scontenti.
Venendo alla parte musicale, il catalizzatore dell’esecuzione è stato il direttore d’orchestra toscano Valerio Galli che ha concertato con risultati davvero notevoli una partitura tutt’altro che semplice. Saldati indissolubilmente palcoscenico e buca, egli tiene con grande energia un’altissima tensione drammatica. Tangibile il lavoro sull’orchestra: il suono degli archi è tosca 3corposo, perfettamente percepibili e valorizzate le finezze di strumentazione di cui la partitura è disseminata, benissimo realizzate le dinamiche. Ottima la prova dell’Orchestra dei Pomeriggi Musicali nella formazione lirica.
Protagonista dell’opera, Virginia Tola non ha offerto una prova indimenticabile. La voce, dal timbro interessante e piacevole, risultava alquanto disomogenea nei vari registri, con quello acuto in particolare scarsamente controllato nelle dinamiche. A rendere poco intellegibile il canto contribuiva anche un uso eccessivo del vibrato. Peccato perché in “Vissi d’arte” emergevano le intenzioni di un’ottima interprete, forse in generale realizzabili con una linea di canto più piana e l’abbandono di certi manierismi volgarmente ascritti al cosiddetto canto di stile verista.
Ottimo il Cavaradossi di Luciano Ganci di cui colpisce in primo luogo la saldezza vocale. Con voce sonora e perfettamente a tosca 4fuoco in tutta l’opera, egli si dimostra anche un personaggio scenicamente convincente. Memorabile “E lucean le stelle”, bissato su grande richiesta del pubblico.
Completava il trio principale lo Scarpia di Angelo Veccia, la cui emissione è parsa spesso in gola e non sempre ben udibile. Il canto è nelle intenzioni ricercato e diversificato ma risulta complessivamente piuttosto spigoloso e forzato. Bravo invece sul lato attoriale: il profilo crudele del capo della polizia papale ne usciva assolutamente credibile.
Tra gli elementi più positivi Nicolò Ceriani nei panni del sagrestano. Divertente attore, dimostrava anche una voce molto tosca 5sonora e dal bel timbro. In crescendo la prova di Luca Gallo come Angelotti, corretti Nicola Pamio come Spoletta (voce piccolissima però) e Stefano Cianci come Sciarrone.
Una menzione infine per l’ottimo coro Opera Lombardia diretto da Diego Maccagnola e il coro di voci bianche I piccolo musici, precisi e compattissimi nei propri interventi.

 

©  ®

 

{/tab}

{tab title=Locandina}

TEATRO PONCHIELLI DI CREMONA - Stagione Lirica 2018-2019
TOSCA
Melodramma in tre atti
Libretto di Giusppe Giacosa e Luigi Illica
Musica di Giacomo Puccini
Personaggi: Interpreti:
Floria Tosca Virginia Tola
Mario Cavaradossi Luciano Ganci
Barone Scarpia Angelo Veccia
Cesare Agelotti Luca Gallo
Il sagrestano Nicolò Ceriani
Spoletta Nicola Pamio
Sciarrone Stefano Cianci

Orchesta I Pomeriggi Musicali di Milano e Coro Operalombardia

Direttore Valerio Galli
M.o del Coro Diego Maccagnola
Regia Andrea Cigni

Scene

Dario Gessati

Costumi

Lorenzo Cutùli

Luci

Fiammetta Badiserri
  
Nuovo allestimento -  Coproduzione dei Teatri Operalombardia e I Teatri di Reggio Emilia

 

{/tab}

{/tabs}

FOTO di Reporte Foto  - Cremonma