Login

gaia 1Bolzano, 22 febbraio 2018 e Trento, 23 febbraio 2018. La Stagione d'Opera 2017-2018, denominata OPER.A 20.21 "Escape from Reality" della Fondazione Haydn di Bolzano e Trento, ha presentato i due progetti vincitori della prima edizione di "OPER.A 20-21 Fringe - Opera Lives Today", un'iniziativa volta a valorizzare i talenti artistici del territorio dell'Euregio (Tirolo, Alto Adige e Trentino). 


Visto da Lukas Franceschini

 

Al concorso-bando hanno partecipato oltre una quarantina di gruppi o singoli artisti, i quali rendono evidente il successo dell'iniziativa. I due progetti vincitori, "Gaia" di Hannes Kerschbaumer e "Curon/Graun" di OTH Office for a Human Theatre, sono stati selezionati da una giuria gaia 2internazionale presieduta da Eva Kleinitz (direttrice dell'Opéra National du Rhin), è formata da Giorgio Battistelli (compositore e direttore artistico dell'Orchestra della Toscana) Hannah Crepaz (direttore artistico dell'Osterfestival Tirol), Barbara Minghetti (direttore artistico del Macerata Opera Festival e programmatrice del Teatro Sociale di Como), Axel Renner (responsabile della comunicazione del Bregenzer Festspiele) e dal regista e coreografo Luca Veggetti.
Una premessa. Considerando il titolo del concorso, Opera Live Today, è disarmante costatare che nessuno dei due spettacoli selezionati possano considerarsi opera lirica, nella classica accezione del termine e con l'ampia considerazione che gli stili, i temi, i gusti, l''inventiva possono e debbano essere differenti dal passato. Potremo definirli spettacoli sperimentali di teatro moderno, ma difficilmente potranno avere spazio in contesto operistico, se non in sedi deputate alla musica contemporanea. Rilevante il fatto che il progetto di OHT Office for a Human Theatre non si avvale neppure di musiche originali. Inoltre, precisando di non aver letto il bando, trovo molto limitato il voler valorizzare solo talenti di una specifica regione, anche se questa comprende territori sia italiani sia austriaci. La "nuova musica" non dovrebbe avere confini così circoscritti ma oggigiorno trovare una gaia 3divulgazione e una partecipazione addirittura internazionale. Non è la musica un linguaggio universale da secoli? Perché allora limitarla ad un territorio? L'idea potrebbe portare a considerazioni, forse estranee alle idee di chi ha promosso "Fringe", ma qualche sospetto identitario resta.
Gaia, che sul programma di sala non ha un'identificazione specifica, con libretto tratto da testi di Gina Mattiello e Raoul Schrott (Erste Erde), è stata rappresentata in prima assoluta giovedì 22 febbraio al Teatro Studio del Teatro Comunale di Bolzano. Il soggetto narra di una donna astronauta sopravvissuta allo schianto del proprio mezzo al rientro sulla terra. Essa resta l'unico essere vivente sul pianeta, trovandosi di fronte sculture carbonizzate che sono frammenti della popolazione estinta. Con loro inizia un dialogo che potrebbe essere il prologo di un qualcosa di nuovo, ipotizzando che dalla distruzione possa sorgere una nuova vita. L'opera, o meglio il Musiktheater, si suddivide in nove quadri, con un prologo e un epilogo, contenendo anche la vicenda dell'astronauta Hypatia da film "Homo sapiens" di Nikolaus Geyrhalter.
Il libretto, dopo la lettura perché un teatro non erano previsti i sottotitoli con relativa traduzione, è un po’ troppo prolisso e in parte meccanico, ma pur gaia 4sempre raffinato e sagace. Nell'idea del compositore siamo di fronte a uno scenario aperto apocalittico dopo un disastro umano. L'evoluzione sarà in una nuova vita che arriva da un processo di decostruzione, ci sarà un nuovo mondo. Il soggetto è una novità creativa con nuovi mezzi di comunicazione, senza parametri, che parla del nostro tempo. Un lavoro in working progress, con un ricercato finale aperto, concetto base è che si distrugge perché nasca un qualcosa di nuovo.
La musica di Hannes Kerschbaumer è sommariamente convenzionale, la quale si riconduce a nuove forme di composizione che s’ispira alla nuova comunicazione anche elettronica (citazione dell’autore) con decisiva rilevanza alle percussioni, e precisiamo non c’è canto ma solo accompagnamento orchestrale.
Lo spettacolo, affidato nella regia allo stesso compositore e a Gina Mattiello, era molto efficace e anche di forte impatto. La scena e i costumi molto gaia 5azzeccati di Natascha Maraval ben si adattavano al ridotto spazio del Teatro, molto bravo Federico Campana nella realizzazione dei video e del suono elettronico.
Esemplare la recitazione della Mattiello e straordinaria la prova del danzatore Hyggin Delimat.
L’orchestra Haydn, che da anni è abituata all’esecuzione di musica contemporanea, ha confermato la consueta professionalità oltre ad un’efficace duttilità di esecuzione, in questo caso ben concertata dal giovane direttore Leonhard Garms.
Il pubblico ha applaudito e apprezzato la performance.
Il 23 febbraio al Teatro Sociale di Trento è andato in scena Curon/Graun, che potremo definire spettacolo teatrale-visivo con musica non originale ideato da OHT office for a Human Theatre di Rovereto.
La vicenda reale e storica è localizzata in Val Venosta. La costruzione di una diga nel 1950 unificò i laghi di Resia e di Mezzo, sommergendo cinquecento ventitré ettari di terreno montano e centosessanta tre case dell’antico paese di Curon (Graun in tedesco). Le proteste della popolazione al progetto, ideato addirittura nel 1920, furono inutili, la Montecatini aveva forse appoggi molti forti e neppure un intervento del Papa Pio XII fu efficace. Curon fu raso al suolo, le case degli abitanti  ricostruite nei limitrofi. Rimase solo un campanile medievale, la cui punta spunta ancor oggi dalle acque del lago. Non volgiamo sottacere la tragedia degli abitanti di Curon, che dovettero abbandonare le loro case, i loro poderi, i quali probabilmente si tramandavano da secoli, ma non vi furono morti, e questo lavoro vuole dare più ampia conoscenza a un fatto sovente dimenticato, attraverso una performance gaia 6teatrale.
Anche in questo caso non mi pare si possa parlare di opera lirica, con i presupposti evidenziati in precedenza.
In Curon non ci sono parti cantate, ma solo musica. Una musica non originale. E’ l’intreccio fra le immagini del campanile (simbolo ancor oggi del paese) e la musica del compositore estone Arvo Part che raccontano la vicenda con tratti drammatici. Le composizioni eseguite sono Fratres, nelle tre versioni per quartetto d’archi, archi e percussioni, per violino, archi e percussioni, e Cantus in memory of Benjamin Britten, il cui rintocco delle canne evoca quello del campanile di Curon.
Lo spettacolo molto ben realizzato e di piacevole visione era ideato da Filippo Andreatta (anche regia) e Paola Villani (anche scenografa) si basava sul concetto di lavoro sul paesaggio messo all’interno di un progetto artistico, ricostruito con la musica. Credo che nell’intenzione degli autori vi fosse una sorta di liturgia della musica, un intreccio tra sezioni musicali articolate e rigorose, poiché il rigore è anche evocazione. Il progetto visivo si divide in tre sezioni, una ricostruzione molto azzeccata di Armin Ferrari, un video in bianco e nero odierno che s’identifica in un viaggiatore che cerca i luoghi in un paesaggio reale e artificiale. Una realizzazione che potremo definire di storia, emozione e pensiero.
Da segnalare che le molteplici e precisissime didascalie hanno contribuito in maniera importante a spiegare l’intera vicenda al pubblico, il quale non credo che conoscesse in maniera dettagliata la drammatica vicenda di Curon.
gaia 7La parte musicale era costituita dai membri dell’Orchestra Haydn di Bolzano e Trento, la presenza di Stefano Ferrario come direttore e violino solista che completava il quartetto d’archi formato anche da Vincenzo Quaranta, Margherita Pigozzo, e Alejandro Biancotti. Esecuzione di altissimo livello, compatta e di estrema fattura drammatica, i musicisti hanno reso con efficacia non solo lo spartito ma l’anima stessa dello spettacolo, che ha un punto memorabile nel finale con il finale mozzafiato delle percussioni del brano in onore di Benjamin Britten.
Successo felice e incondizionato da parte del folto pubblico che gremiva il Teatro. Al termine di entrambe le serate era previsto un breve dibattito, molto interessante con le parti creative. Molto emozionante il ricordo di un bambino del paese di Curon, oggi ovviamente anziano, che ha descritto la vicenda vista con i suoi occhi di allora. Meno riuscito il dibattito di Bolzano su Gaia poiché gli interventi erano sovente in tedesco e senza traduzione.
La seconda edizione di “OPER.A 20.21 Fringe” sarà annunciata nella prossima estate.

 

©  ®

 

Locandina

FONDAZIONE ORCHESTRA HAYDN DI BOLZANO E TRENTO
Stagione d'Opera "OPER.A 20-21" - Escape From Reality
PROGETTI VINCITORI DI "OPER.A 20-21 - FRINGE"
Teatro Studio del Teatro Comunale di Bolzano
GAIA
Prima assoluta
Muisktheater in un prologo, nove quadri e un epilogo
Libretto tratto da testi di Gina Mattiello e Raoul Schrott (Erste Erde)
Musica di Hannes Kerschbaumer
Personaggi: Interpreti:
Performer vocale-recitato Gina Mattiello
Danzatore Hygin Delimat

Orchestra Haydn di Bolzano e Trento
Direttore: Leonhard Garms

Flauto Paetzold: Caroline Mayrhofer

Fisarmonica: Harald Prockl

Flauto basso: Carolin Rasler

Regia: Hannes Kerscbaumer, Federico Campana, Gina Mattiello

Regia del suono e del video: Federico Campana

Scene e costumi: Natascha Maraval

Coregrafia: Hygin Delimat

Sculture: Aron Demetz


 

Teatro Sociale di Trento

CURON/GRAUN

Prima assoluta

Teatro musicale in tre parti

Musiche di Arvo Part

 

Arvo Parrt

Fratres per quartetto d'archi

Fratres per archi e percussioni

Fratres per violino, archi e percussioni

Cantus in memory of Benjamin Britten

  

Quartetto d'archi dell'Orchestra Haydn di Bolzano e Trento

Orchestra Haydn di Bolzano e Trento

Direzione Musicale e vilino solista: Stefano Ferrario

Quartetto d'archi: Stefano Ferrario, vincenzo Quaranta, margherita Pigozzo, Alejandro Biancotti

OHT - Office for a Human Theatre

Ideazione: Filippo Andreatta, Paola Villani

Regia: Filippo Anderatta

Scene: Paola Villani

Luci: William Trentini

Video: Armin Ferrari

Produzione Fondazione Haydn (Gaia), fondazione Stiftung Haydn in coproduzione con OHT Office for a Human Theatre, Centrale Fies art work space (Curon/Graun) - 2018

 

FOTO di Michele Purin - Fondazione Haydn

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...
IL TROVATORE Torino, 13 Ottobre 2018. Una nuova elegante produzione de Il...
MACBETH Parma, 11 e 18 ottobre 2018. L’opera inaugurale del Festival Verdi 2018 è Macbeth...
UN GIORNO DI REGNO Busseto, 3, 10 e 11 ottobre 2018. Seconda opera del Cigno di Busseto e secondo titolo...
DIE ZAUBERFLÖTE Roma, 10 ottobre 2018. Dalla fine del '700 agli anni Venti del '900 il passo è...
TOSCA Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del...
IL VIAGGIO A REIMS Bergamo, 5 ottobre 2018. La stagione del Circuito Opera Lombardia è iniziata con una...
LE TROUVERE Parma, 4 ottobre 2018. Il Festival Verdi 2018 è l’edizione delle conferme, dalla...
ALI'-BABA' E I QUARANTA LADRONI Milano, 14 settembre 2018. L’annuale allestimento del Teatro alla Scala per il...
POLIDORO (Antonio Lotti) Vicenza, 7 settembre 2018. Fiore all'occhiello del Festival Vicenza in Lirica è stata...
KING ARTHUR Vicenza, 2 settembre 2018. L’annuale manifestazione “Vicenza in Lirica” Visione...
VERDI OPERA NIGHT Verona, 26 agosto 2018. Il 96° Opera Festival all’Arena ha offerto quasi in...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA (cast alternativo) Verona, 24 agosto 2018 (cast alternativo). Le ultime due recite de Il barbiere di...
GLI AMORI D'APOLLO E DAFNE Innsbruck, 23 agosto 2018. Come consuetudine una delle produzioni dell’Innsbruck...
DIDONE ABBANDONATA (Giuseppe Saverio Mercadante) Innsbruck, 14 agosto 2018. L’edizione 2018 de Innsbruckner Festwochen der Alten Musik,...
L'ELISIR D'AMORE Macerata, 10 agosto 2018. La regia "balneare" di Damiano Michieletto non ha fatto...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Pesaro, 10 agosto 2018 (prova generale). L’anniversario celebrativo al Rossini Opera...
ADINA Pesaro, 9 agosto 2018 (prova generale). La seconda opera dell’odierno Rossini Opera...
RICCIARDO E ZORAIDE Pesaro, agosto 2018. Il XXXIX Rossini Opera Festival è sato inaugurato con l'opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA   Verona, 4 agosto 2018. L’opera che ha ottenuto un vero trionfo all’Arena Opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Padova, 2 agosto 2018. Come di consueto ad agosto c’è il classico appuntamento con...
MACBETH Firenze, 13 luglio 2018. Il Maestro Riccardo Muti torna al Maggio Musicale Fiorentino...
LA TRAVIATA Roma, 7 luglio 2018. Una Traviata che strizza l'occhio alla Dolce Vita di Federico...
NABUCCO Verona, 7 luglio 2018. Uno spettacolo di successo non si cambia, anzi è riproposto con...
IL PIRATA Milano, giugno e luglio 2018. Dopo oltre sessant’anni di assenza Il pirata di Vincenzo...
TURANDOT Verona, 30 giugno 2018. La terza opera in cartellone al 96° Festival dell’Arena è...
RICHARD III Venezia, 29 giugno 2018. Al Teatro La Fenice, in prima rappresentazione italiana,...
FIDELIO Milano, 28 giugno 2018. Fidelio, opera in due atti di Ludwig van Beethoven, è proposta...
LA BOHÈME Roma, 22 giugno 2018. La rivisitazione in chiave contemporanea del catalano Alex Ollè...
CARMEN Verona, 22 giugno 2018. La 96ª Stagione Lirica all’Arena è stata inaugurata con una...
FIERRABRAS Milano, 15 giugno 2018. Franz Schubert è ricordato giustamente come illustre...
DON CARLO Bologna, 6 giugno 2018. Al Teatro Comunale c’era il clima delle grandi attese per il...
L'INGANNO FELICE Vicenza 1 giugno 2018. La XXVIIª edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico...
LA BATTAGLIA DI LEGNANO Firenze, 25 maggio 2018. L’unica opera scritta da Giuseppe Verdi a favore della causa...
SALOME   Verona, 24 maggio 2018. La programmazione operistica invernale della...
AIDA Milano, 18 maggio 2018. Alla Scala ritorna l’opera Aida nel celebre allestimento del...
NORMA Venezia, 16 maggio 2018. Le tre recite di Norma previste al Teatro Fenice per il mese...
BILLY BUDD Roma, 10 maggio 2018. Per la prima volta in assoluto l'opera di Benjamin Britten...
CARDILLAC Firenze, 9 maggio 2018. L'ottantunesimo maggio Musicale Fiorentino, il più antico...
FRANCESCA DA RIMINI Milano, 2 maggio 2018. La produzione lirica italiana è sterminata, tuttavia negli...
ANNA BOLENA Verona, 4 maggio 2018. Dopo oltre due lustri torna al Teatro Filarmonico Anna Bolena...

Visitatori

Visitatori oggi:166
Visitatori mese:7195
Visitatori anno:80790
Visitatori totali:417928

OperaLibera piace a...