Login

b_200_150_16777215_00___images_NataliaDiBartolo_28342943_896842637143463_349120983_o.jpg

Catania 20 febbraio 2017. Scrive il coreografo e regista Mauro Astolfi nelle note di presentazione dello spettacolo che ha ideato e diretto, “Rossini ouvertures”: “Ho passato molto tempo pensando come si sarebbe potuto tradurre in movimento la genialità compositiva (del genio pesarese, n.d.r.).

 


Visto da Natalia Di Bartolo

Scrive il coreografo e regista Mauro Astolfi nelle sue note di presentazione dello spettacolo che ha ideato e diretto, “Rossini ouvertures”: “Ho passato molto tempo pensando come si sarebbe potuto tradurre in movimento la genialità compositiva (del genio pesarese, n.d.r.).

Il risultato è andato in scena al teatro Massimo Bellini di Catania il 20 febbraio 2018 con lo Spellbound Contemporary Ballet, creatura dell'Astolfi e di Valentina Martini, e l'Orchestra Stabile del teatro Massimo Bellini diretta dal M° Antonino Manuli, in una produzione della stessa compagnia di balletto; spettacolo ideato e attualmente in tournée per celebrare il 150° anniversario della morte dell'autore ed eseguito per la prima volta su musiche orchestrali dal vivo.b_200_150_16777215_00___images_NataliaDiBartolo_28236377_896842713810122_2030156611_n.jpg

Nella suddetta presentazione, date le musiche celeberrime, era annunciato un “racconto” e non un'”astrazione”. Però il palcoscenico era popolato da danzatori e danzatrici che, sia pure abbigliati con un certo gusto legato all'epoca dell'autore da Verdiana Angelucci, davano vita a movenze ininterrotte, ondivaghe e a tratti inintelligibili.

Tenendo presente evidentemente il pensiero di Stendhal, che definiva la musica di Rossini una vera e propria “follia organizzata”, le movenze erano connotate da un atteggiamento ininterrotto, che legava un danzatore all'altro in un movimento consecutivo e senza soluzione di continuità, come permeato da un senso ossessivo-compulsivo. Il che, ovviamente, interferiva con la linearità narrativa. Dunque, se di racconto” si trattava, si ritiene che avrebbe dovuto essere più leggibile, come lo era la “macchia” antropomorfa in nero che adombrava la malattia e la paura della morte che sembravano dominare la figura danzante del compositore; e chiari i riferimenti al cibo e al sesso. Molto meno chiari, però, molti, molti altri, in un mix tra concreto e astratto che, nonostante le intenzioni dichiarate del coreografo, tendeva a diventare un racconto ibrido.

b_200_150_16777215_00___images_NataliaDiBartolo_28312561_896842720476788_1615885191_o.jpgQui sta il punto: la vita di un autore è strettamente legata alle propria musica. Dunque anche per il genio Rossini gli eventi, le vicissitudini fisiche e mentali e tutto ciò che ha connotato la sua esistenza sono contenuti nella sua musica, ma non solo nelle ouvertures. Rossini è molto, molto altro e dunque potrebbe apparire arbitrario e riduttivo impossessarsi dei brani più celebri e farne una consecutio temporum/riassunto per sviscerare l'intera esistenza di un genio. Inoltre, prelevare i brani più noti, sia pure in una scelta cronologica ponderata, potrebbe anche strizzare l'occhio alla facile presa sul pubblico.

Oltretutto c'è musica che nasce per NON essere danzata e si ritiene che tale assunto vada rispettato, nonostante questo non sia il primo esperimento di danza su musiche rossiniane. E' vero: alcuni brani, dai ritmi travolgenti, trascinano verso la danza, ma la musica di Rossini è un pozzo senza fondo...Dunque “utilizzare” giusto le ouvertures può apparire anche semplicistico. Altrettanto inserire in questo contesto la celeberrima cavatina di Figaro da “Il barbiere di Siviglia” e, in odor di morte dell'autore, la cavatina del mezzosoprano “Fac ut portem" dallo “Stabat Mater”, brani in cui i solisti Francesco Auriemma e Martiniana Antonie, dell'Accademia Rossiniana “Alberto Zedda” del Rossini Opera Festival di Pesaro, non hanno brillato per qualità di emissione, né di proiezione, né di dizione latina da parte dell'interprete femminile. Per non parlare poi del taglio arbitrario e musicalmente inconcepibile dato al secondo movimento dell'ouverture dal Guillaume Tell, l'”andante pastorale”, con la melodia del corno inglese contrappuntata dal flauto, che evidentemente non era funzionale all'azione del fine vita del protagonista sul palcoscenico ed è stata fatta fuori con mancanza di rigore filologico.

Quanto al “set concept”, sempre di Mauro Astolfi con la collaborazione di Marco Policastro, autore anche del disegno luci, su uno sfondo da parete attrezzata di legno, tutta una serie di sportelli si aprivano e chiudevano, rappresentando porte e finestre reali e immaginarie, con un portale semovente ed estraibile, che di volta in volta cambiava funzione scenica.b_200_150_16777215_00___images_NataliaDiBartolo_28381846_896842677143459_1700290339_n.jpg

Lodevole la concisione visiva del complesso, ma lo sbattere di quegli sportelli, spinti volutamente con forza dai danzatori, disturbava non poco l'ascolto della musica. Ci si è chiesto il motivo di tali rumori, così come del parlare improvviso e volutamente delirante in scena durante lo svolgimento dell'azione, sempre nell'ottica della “follia”, si presume, ma con risultato di disturbo acustico. Rumori e suoni estranei vanno inevitabilmente ad interferire con le note. Tenendo presente che la musica di Rossini è sacra, non andrebbe manipolata in alcun modo.

Dal canto suo il maestro concertatore e direttore Antonino Manuli aveva pensato bene di invertire nel golfo mistico le posizioni degli archi in orchestra, collocandoli tutti sulla sinistra. In tal modo lo spessore sonoro dei gravi risultava sbilanciato e le percussioni e gli ottoni rimanevano da soli sulla destra a scontrarsi specularmente con le sonorità dei violoncelli e dei contrabbassi. Dunque, a parte una gestione dei tempi piuttosto pigra e routinaria, inesattezze e sfasamenti delle sezioni, la piattezza delle dinamiche era dominante e i “crescendo” rossiniani celeberrimi sono stati solo accennati.

In conclusione, per la cronaca, applausi tiepidi da parte del pubblico catanese delle prime, non molto convinti, che hanno siglato una serata realmente poco “convincente” per molti.

 

Locandina

Teatro Massimo Bellini di Catania - Stagione 2018
ROSSINI OUVERTURES
Balletto
Musica di Gioachino Rossini
SPELLBOUND CONTEMPORARY BALLET
Baritono Francesco Auriemma
Mezzosoprano Martiniana Antonie

Orchestra del Teatro Massimo Bellini di Catania

Direttore Antonino Manuli
Regia Mauro Astolfi

Scene

Mauro Astolfi, Marco Policastro

Costumi

Verdiana Angelucci

Luci 

Marco Policastro

  
Allestimento di Spellbound Contemporary Ballet

 

Natalia Di Bartolo 

FOTO DI GIACOMO ORLANDO

 

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
IDOMENEO, RE DI CRETA Roma, novembre 2019. Il debutto di Michele Mariotti alla direzione dell'orchestra...
DIE ÄGYPTISCHE HELENA Milano, 9 novembre 2019. Per la prima volta alla Scala Die ägyptische Helena,...
ERMIONE Napoli, 7 Novembre 2019. Quando un'opera seria di Gioachino Rossini, soprattutto...
MACBETH Vienna, 1 novembre 2019. “ POLONIO : Che cosa state leggendo,...
WERTHER Vienna, 31 ottobre 2019. E’ raro che io scriva una recensione in prima persona,...
LA TRAVIATA Venezia, 29 ottobre 2019. La Stagione 2018/2019 del Teatro La Fenice chiude con...
VERDI OPERA GALA Piacenza, 27 ottobre 2019. La stagione 2018/2019 del Teatro Municipale di...
IL MATRIMONIO SEGRETO Verona, 27 ottobre 2019. Grande successo domenica, per la prima rappresentazione...
GIULIO CESARE Milano, 25 ottobre 2019. Con il celebre Giulio Cesare in Egitto di Georg...
L'ELISIR D'AMORE Thiene, 20 ottobre 2019. Dopo le fortunate recite al Teatro Olimpico, il Festival...
FERNAND CORTEZ Firenze, 20 ottobre 2019. Opera monumentale di Gaspare Spontini, Fernand Cortez...
QUARTETT Milano, 19 ottobre 2019. Quartett, l'innovativo titolo di Luca Francesconi del 2011,...
LUISA MILLER Parma, settembre e ottobre 2019. Rappresentata nella monumentale Chiesa di San...
ERNANI Novara, 18 ottobre 2019. Il teatro Coccia di Novara inaugura la sua stagione...
I PESCATORI DI PERLE - TOSCA Torino, 17 e 27 ottobre 2019 La stagione operistica 2019/20 del Teatro Regio di...
I DUE FOSCARI Parma, 17 ottobre 2019. Eseguita per la prima volta in versione preliminare in...
NABUCCO Parma, 13 ottobre 2019. Stiamo tutti annegando. Non c'è bisogno di andare...
AIDA Busseto, settembre e ottobre 2019. L’Aida firmata da Franco...
NORMA Tolosa, 5 ottobre 2019. E' ormai invalso l'uso di eseguire la sinfonia delle opere...
Guglielmo tell Cremona, 4 ottobre 2019. Il Teatro Amilcare Ponchielli di Cremona inaugura la sua...
L'Elisir d'amore Milano, 1 ottobre 2019. L'Elisir d'amore, melodramma giocoso di Gaetano Donizetti,...
DON CARLO Madrid, 30 settembre 2019. Il Teatro Real di Madrid inaugura la Stagione...
DON GIOVANNI Roma, 28 settembre 2019. Graham Vick ha completato la trilogia dapontiana al...
L'ITALIANA IN ALGERI Torino, 26 maggio 2019. La stagione d'opera e balletto 2019 del Teatro Regio si...
Rigoletto Milano, 11 settembre 2019. Dopo la pausa estiva il Teatro alla Scala riprende la...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Venezia, 7 settembre 2019. Il Teatro la Fenice, nel proseguire la Stagione...
DEMETRIO E POLIBIO Pesaro, 18 agosto 2019. La prima opera composta da Gioachino Rossini non fu la...
GALA ROF XL Pesaro, 21 agosto 2019. Il Quarantesimo Rossini Opera Festival è festeggiato con...
SEMIRAMIDE Pesaro, 20 agosto 2019. La monumentale Semiramide è una delle poche opere serie...
L'EQUIVOCO STRAVAGANTE Pesaro, 19 agosto 2019. Seconda opera di Gioachino Rossini ad essere andata in...
MACBETH Macerata, 4 agosto 2019. Una Scozia molto "siciliana" ha fatto da sfondo...
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...
IL TROVATORE Torino, 13 Ottobre 2018. Una nuova elegante produzione de Il...
MACBETH Parma, 11 e 18 ottobre 2018. L’opera inaugurale del Festival Verdi 2018 è Macbeth...
UN GIORNO DI REGNO Busseto, 3, 10 e 11 ottobre 2018. Seconda opera del Cigno di Busseto e secondo titolo...
DIE ZAUBERFLÖTE Roma, 10 ottobre 2018. Dalla fine del '700 agli anni Venti del '900 il passo è...
TOSCA Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del...
IL VIAGGIO A REIMS Bergamo, 5 ottobre 2018. La stagione del Circuito Opera Lombardia è iniziata con una...
LE TROUVERE Parma, 4 ottobre 2018. Il Festival Verdi 2018 è l’edizione delle conferme, dalla...
ALI'-BABA' E I QUARANTA LADRONI Milano, 14 settembre 2018. L’annuale allestimento del Teatro alla Scala per il...
POLIDORO (Antonio Lotti) Vicenza, 7 settembre 2018. Fiore all'occhiello del Festival Vicenza in Lirica è stata...

Visitatori

Visitatori oggi:250
Visitatori mese:11421
Visitatori anno:142027
Visitatori totali:479165

OperaLibera piace a...