Login

gazzetta 1Pesaro, agosto 2015. Il secondo titolo del Rossini Opera Festival è stato La Gazzetta, opera non nuova a Pesaro, fu allestita nel 2001 e ripresa nel 2005, ma l'edizione odierna riveste il carattere di una prima ripresa moderna. 


Visto da Lukas Franceschini

 

Teatro Rossini, 8 agosto 2015 (prova generale). Il dramma per musica in due atti fu composto nel periodo napoletano del compositore e ivi rappresentata al Teatro de' Fiorentino il 20 settembre 1816. Fu un successo ma non paragonabile ad altri titoli buffi o giocosi come Barbiere, Italiana e Pietra del paragone, tuttavia non è da sottovalutare l'aspetto comico partenopeo che contraddistingue l'opera, anche se ambientata a Parigi. Le repliche furono a Napoli e in qualche altra città, come Palermo, vedremo dopo il perché, poi l'oblio. Qualche riesumazione isolata alla gloriosa Rai di Napoli nel 1960 e una alla Radio Svizzera nel 1977, per arrivare al Rof del 2001 con l'edizione critica. Qui iniziano i problemi poiché nella Gazzetta manca un quintetto autografo nel primo atto. Gli studiosi, del calibro di Philip Gossett, Fabrizio Scipioni e Stefano Piana, che si 

gazzetta 2sono cimentati nell'arduo lavoro, hanno costatato che il quintetto non esisteva in quanto a spartito, ma era stato pubblicato come libretto anche da un editore parigino. Il fatto consiste che a livello drammaturgico senza questo insieme l'opera subisce una pesante mutilazione, la quale rende incomprensibile o almeno non lineare la trama. Nella prima ripresa moderna con edizione critica si decise di far declamare i versi del quintetto mancante dai personaggi sostenuti da un fortepiano che suonava la melodia della celebre canzone "La danza" tratta dalle Soirées musicales di Rossini. Soluzione pertinente e anche divertente, assistetti alle recite e la soluzione funzionò, anche in virtù della fantasmagorica regia di Dario Fo. Quando compose l'opera, Rossini si avvalse di molti autoimprestiti, la sinfonia sarà quella della Cenerentola, brani o concertati da Barbiere, Torvaldo e Dorliska, Scala di seta, non presi sé stanti ma modificati nel contesto del nuovo lavoro, cambiamenti di tono o incipit che anche un non esperto ascoltatore potrebbe comunemente riconoscere. In questa funzione una nuova revisione critica curata da Stefano Piana e allestita a Wildbad nel 2007, realizzava il quintetto con "nuova" musica presa a prestito dalle opere citate e rielaborate musicalmente per la metrica del libretto. La notizia shock arrivò nel 2011, apparsa in qualche trafiletto sui quotidiani ma rilevata con risonanza mondiale sulle riviste musicali, quando a Palermo negli archivi della Collezione del Conservatorio il bibliotecario Dario Lo Cicero trovò il manoscritto autografo originale del famigerato "Quintetto". Come quest'autografo sia finito nella città siciliana, è mistero, gazzetta 3si potrebbe supporre che fu lo stesso Rossini a mandare la musica in previsione di alcune recite nel 1828 al Teatro Carolino, unica ripresa durante l'ottocento, ma è pura ipotesi. Purtroppo a Palermo è stato ritrovato solo il manoscritto del quintetto ma nulla dei recitativi delle scene precedenti e successive, i quali sono essenziali per qualsiasi esecuzione dell'opera. Sono stati quindi interamente musicati da Philip Gossett per completare la lacuna. Tutto questo per far capire l'importanza di questa nuova edizione de La Gazzetta che con il contributo della Fondazione Rossini e degli studiosi ha offerto al pubblico italiano una nuova luce musicale dell'opera.

Per tale premiere il Rof ha voluto allestire un nuovo spettacolo affidato alla bravura di Marco Carniti, il quale ha creato una regia briosa e calzante con molte scene ispirate ad un teatro partenopeo d'altri tempi ma coerente e apprezzabile. Tutti i personaggi sono stereotipati in una Parigi anni '30, ma sempre con eleganza e mai trovate banali, anzi sviluppando tocchi divertentissimi come quando i tre protagonisti maschili escono dalla scena dopo un terzetto minando i ballerini classici. La scena scarna, di Manuela Gasperoni, è composta di fondali bianchi apribili, da dove entrano i cantanti e il coro, e un grande bancone che è utilizzato in diverse situazioni come la reception dell'hotel o la passerella per una sfilata di moda, sempre lineare e nel segno dell'eleganza. Bellissimi i costumi di Maria Filippi, la quale ha avuto modo di sbizzarrirsi in colori sgargianti e mise, soprattutto per le donne, di grande classe.

Inutile nel finale l'entrata dell'attore-mino Tommasino con il cartello "con la cultura si mangia?", epiteto ormai logoro ed abusato, soprattutto per coloro i quali tale concetto non vogliono concepirlo.

Bellissima la direzione di Enrique Mazzola, che trova collaborazione dall'Orchestra del Teatro Comunale di Bologna di alto rango. Tempi serrati, crescendo frizzanti, linea narrativa d'incalzante briosità, il tutto nell'ottimo rapporto con i cantanti che nell'insieme ha portato a risultati uditivi più che ottimi.

Le tre figure maschili protagoniste hanno portato al successo l'opera con esiti quasi trionfalistici. Nicola Alaimo, Don Pomponio, era irresistibile nel ruolo, simpatico, spigliato e sornione. Dotato di voce rilevante e ben dosata nel fraseggio, per non parlare dell'ottimo recitativo, ad essere puntigliosi dovrebbe raffinare talune puntature acute non sempre calibrate, ma nel complesso una gran bella prova. Altrettante lodi per l'Alberto di Maxim Mironov, il tenore russo ha corretto alcuni difetti che avevamo rilevato in occasioni precedenti, oggi si presenta come cantante rifinito, sciolto nelle agilità, dizione perfetta, accento e colore molto pertinente. Ha gazzetta 4conseguito un particolare successo personale al termine dell'esecuzione dell'aria del II atto.

Completa il terzetto il simpatico Vito Priante, il quale unisce presenza scenica di prim'ordine ad un'esecuzione vocale rilevante perché dotato di voce robusta ma duttile, afferratissimo nelle agilità e con fraseggio eloquente.

Lascia perplessi la scelta di Hasmik Torosyan nel ruolo di Lisetta, che riesce nella sua esibizione più per arte scenica che vocale. Manca di comunicativa vocale ed accento precario, con notevoli mancanze nel settore acuto.

Raffaella Lupinacci realizza una Doralice garbata quanto civettuola esibendosi in un canto forbito mentre José Maria Lo Monaco si ritaglia un successo personale nell'aria che apre il secondo atto eseguita con soave garbo.

Molto bravi i cantanti di contorno quali Andrea Vincenzo Bonsignore, Monsù Traversen, ed Anselmo interpretato da Dario Shikhmiri.

Eccezionale la presenza dell'attore Ernesto Lama, le lodi si sprecano per una resa teatrale di grande effetto.

Molto preciso e corretto il contributo del Coro del Teatro Comunale di Bologna diretto da Andrea Faidutti.

Successo trionfale al termine per tutta la compagnia.

 

 

Visto da William Fratti

 

gazzetta Mironov_Lupinacci_alaimo_Torosyan_PrianteTeatro Rossini, 17 agosto 2015. Come ogni anno la Fondazione Rossini e di conseguenza il Rossini Opera Festival sono impegnati nello studio, nella ricerca e nella messa in scena di un Rossini quanto più originale possibile e questa esecuzione de La gazzetta si avvale di un importante ritrovamento che va a completare l’edizione critica già pubblicata una quindicina di anni fa. Si tratta indubbiamente della produzione meglio riuscita del Festival, equilibrata sotto ogni punto di vista: musicale, vocale, scenico.

Il nuovo spettacolo di Marco Carniti, con scene di Manuela Gasperoni, è estremamente funzionale senza essere pretenzioso, elegante e ben costruito senza scendere mai nella macchietta e nel buffo a tutti i costi, sapientemente supportato dai bellissimi e raffinati costumi di Maria Filippi e dalle luci suggestive di Fabio Rossi. La direzione musicale di Enrique Mazzola è di buon gusto, non particolarmente prodiga di colori, ma efficacissima nell’amalgama tra buca e palcoscenico e soprattutto di autentico sapore rossiniano, coadiuvato dal bravo maestro collaboratore responsabile Gianni Fabbrini. La sinfonia presenta un piccolo intoppo nei fiati, mentre il quintetto ritrovato è eseguito molto bene, soprattutto nella terza sezione.
gazzetta alaimo_torosyanNicola Alaimo è un eccellente Don Pomponio, brillante nella vocalità, sicuro nel canto, preciso nelle agilità, misurato nella recitazione, quasi troppo elegante per vestire i panni di un tal personaggio, ma forse riesce ancor più a sottolineare la trasformazione da Pandolfo a Pompionio voluta da Rossini.
Hasmik Torosyan è una brava cantante da un punto di vista tecnico, soprattutto nelle colorature della prima aria e nella dolcezza del duetto col padre, ma la voce è acerba, il suono è acidulo e gli acuti non sono tutti puliti. Ottiene infine un buon risultato con “Eroi li più galanti” anche se c’è qualche notina fuori posto.
gazzetta priante-alaimo-lamaVito Priante è un bravissimo Filippo, in possesso di una bella linea di canto limpida e ben proiettata, correttamente focalizzato sull’intenzione rossiniana, soprattutto nell’eccellente duetto con Lisetta, dove Priante e Torosyan danno un’ottima prova di canto. Buonissima la resa di “Quando la fama altera”, particolarmente nelle colorature.
gazzetta MironovSuperlativa è la resa musicale di Maxim Mironov nei panni del raffinatissimo Alberto, che si prodiga in un tripudio di colori fin dall’introduzione. Il tenore, pur non possedendo una voce particolarmente ampia, è dotato di omogeneità invidiabile, supportata da acuti saldi e svettanti, note basse solide e timbrate e mai appesantite, fraseggio espressivo ed elegante, nonché una classe innata e naturale che si fa notare anche nei passi di danza del bel terzetto con Alaimo e Priante.
Altrettanto fine è la prova di Raffaella Lupinacci nel ruolo di Doralice, che rende la non autografa “Ah, se spiegar potessi” con gusto e stile quasi mozartiani. Buona, ma molto semplice, la resa di Josè Maria Lo Monaco nelle vesta di Madama La Rose. Ben adeguati Monsù Traversen di Andrea Vincenzo Bonsignore e Anselmo di Dario Shikhmiri. Simpaticissimo Ernesto Lama nei panni del servitore Tommasino, che conclude l’opera con addosso un cartello che reca scritta la domanda provocatoria e quanto mai usurata: “con la cultura si mangia?”.

 

Ottimo il Coro del Teatro Comunale di Bologa guidato da Andrea Faidutti.

Locandina

ROSSINI OPERA FESTIVAL - XXXVI Edizione
LA GAZZETTA
Dramma per musica in due atti
Libretto di Giuseppe Palomba
Musica di Gioachino Rossini
Edizione critica della Fondazione Rossini, in collaborazione con Casa Ricordi, a cura di Philip Gosset e Fabrizio Scipioni
Personaggi: Interpreti:
Don Pomponio Nicola Alaimo
Lisetta Hasmik Torosyan
Filippo Vito Priante
Doralice Raffaella Lupinacci
Anselmo Dario Shikhmiri
Alberto Maxim Mironov
Madame La Rose José Maria Lo Monaco
Monsù Traversen Andrea Vincenzo Bonsignore
Tammasino Ernesto Lama
maestro collaboratore responsabiel e fortepiano: Gianni Fabbrini

Orchestra e Coro del Teatro Comunale di Bologna

Direttore Enrique Mazzola
M.o del coro Andrea Faidutti
Regia Marco Carniti

Scene

Manuela Gaseproni

Costumi

Maria Filippi

Luci 

Fabio Rossi

  
Nuovo allestimento 

 

FOTO di Studio Amati Bacciardi - Pesaro

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
Guglielmo tell Cremona, 4 ottobre 2019. Il Teatro Amilcare Ponchielli di Cremona inaugura la sua...
NORMA Tolosa, 5 ottobre 2019. E' ormai invalso l'uso di eseguire la sinfonia delle opere...
L'Elisir d'amore Milano, 1 ottobre 2019. L'Elisir d'amore, melodramma giocoso di Gaetano Donizetti,...
DON CARLO Madrid, 30 settembre 2019. Il Teatro Real di Madrid inaugura la Stagione...
DON GIOVANNI Roma, 28 settembre 2019. Graham Vick ha completato la trilogia dapontiana al...
AIDA Busseto, 24 settembre 2019 (prova antegenerale). Ambientazione magica per l’Aida del...
LUISA MILLER Parma, 22 settembre 2019 (prova antegenerale). Dopo dodici anni torna al Festival...
L'ITALIANA IN ALGERI Torino, 26 maggio 2019. La stagione d'opera e balletto 2019 del Teatro Regio si...
Rigoletto Milano, 11 settembre 2019. Dopo la pausa estiva il Teatro alla Scala riprende la...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Venezia, 7 settembre 2019. Il Teatro la Fenice, nel proseguire la Stagione...
DEMETRIO E POLIBIO Pesaro, 18 agosto 2019. La prima opera composta da Gioachino Rossini non fu la...
GALA ROF XL Pesaro, 21 agosto 2019. Il Quarantesimo Rossini Opera Festival è festeggiato con...
SEMIRAMIDE Pesaro, 20 agosto 2019. La monumentale Semiramide è una delle poche opere serie...
L'EQUIVOCO STRAVAGANTE Pesaro, 19 agosto 2019. Seconda opera di Gioachino Rossini ad essere andata in...
MACBETH Macerata, 4 agosto 2019. Una Scozia molto "siciliana" ha fatto da sfondo...
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...
IL TROVATORE Torino, 13 Ottobre 2018. Una nuova elegante produzione de Il...
MACBETH Parma, 11 e 18 ottobre 2018. L’opera inaugurale del Festival Verdi 2018 è Macbeth...
UN GIORNO DI REGNO Busseto, 3, 10 e 11 ottobre 2018. Seconda opera del Cigno di Busseto e secondo titolo...
DIE ZAUBERFLÖTE Roma, 10 ottobre 2018. Dalla fine del '700 agli anni Venti del '900 il passo è...
TOSCA Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del...
IL VIAGGIO A REIMS Bergamo, 5 ottobre 2018. La stagione del Circuito Opera Lombardia è iniziata con una...
LE TROUVERE Parma, 4 ottobre 2018. Il Festival Verdi 2018 è l’edizione delle conferme, dalla...
ALI'-BABA' E I QUARANTA LADRONI Milano, 14 settembre 2018. L’annuale allestimento del Teatro alla Scala per il...
POLIDORO (Antonio Lotti) Vicenza, 7 settembre 2018. Fiore all'occhiello del Festival Vicenza in Lirica è stata...
KING ARTHUR Vicenza, 2 settembre 2018. L’annuale manifestazione “Vicenza in Lirica” Visione...
VERDI OPERA NIGHT Verona, 26 agosto 2018. Il 96° Opera Festival all’Arena ha offerto quasi in...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA (cast alternativo) Verona, 24 agosto 2018 (cast alternativo). Le ultime due recite de Il barbiere di...
GLI AMORI D'APOLLO E DAFNE Innsbruck, 23 agosto 2018. Come consuetudine una delle produzioni dell’Innsbruck...
DIDONE ABBANDONATA (Giuseppe Saverio Mercadante) Innsbruck, 14 agosto 2018. L’edizione 2018 de Innsbruckner Festwochen der Alten Musik,...
L'ELISIR D'AMORE Macerata, 10 agosto 2018. La regia "balneare" di Damiano Michieletto non ha fatto...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Pesaro, 10 agosto 2018 (prova generale). L’anniversario celebrativo al Rossini Opera...
ADINA Pesaro, 9 agosto 2018 (prova generale). La seconda opera dell’odierno Rossini Opera...
RICCIARDO E ZORAIDE Pesaro, agosto 2018. Il XXXIX Rossini Opera Festival è sato inaugurato con l'opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA   Verona, 4 agosto 2018. L’opera che ha ottenuto un vero trionfo all’Arena Opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Padova, 2 agosto 2018. Come di consueto ad agosto c’è il classico appuntamento con...
MACBETH Firenze, 13 luglio 2018. Il Maestro Riccardo Muti torna al Maggio Musicale Fiorentino...
LA TRAVIATA Roma, 7 luglio 2018. Una Traviata che strizza l'occhio alla Dolce Vita di Federico...
NABUCCO Verona, 7 luglio 2018. Uno spettacolo di successo non si cambia, anzi è riproposto con...
IL PIRATA Milano, giugno e luglio 2018. Dopo oltre sessant’anni di assenza Il pirata di Vincenzo...
TURANDOT Verona, 30 giugno 2018. La terza opera in cartellone al 96° Festival dell’Arena è...

Visitatori

Visitatori oggi:246
Visitatori mese:7656
Visitatori anno:121537
Visitatori totali:458675

OperaLibera piace a...