Login

flauto 3Bologna, 16 e 21 maggio 2015. Al teatro Comunale di Bologna è andata in scena una nuova produzione del singspiel tedesco Die Zauberflöte di Wolfgang Amadeus Mozart, in un particolare allestimento creato da Fanny & Alexander, bottega d'arte nata a Ravenna nel 1992. 


Visto da Lukas Franceschini

 

16 maggio 2015. Iniziamo con una breve precisazione. Il Flauto Magico mozartiano, ultima opera del salisburghese ad essere rappresentata, contiene molteplici elementi culturali di varia estrazione. Il fiabesco-meraviglioso settecentesco (sia il flauto sia il glockenspeil hanno proprietà magiche, ma vi sono anche giovani geni e situazioni magiche), l'illuminismo (massima aspirazione dell'uomo alla saggezza e alla ragione), la massoneria (con i riti d'inizio, zone per accedere ai misteri, le invocazioni divine, particolare dedizione alla simbologia numerica), e il popolare viennese rappresentato dal Kasperl e Hanswurst (l'umile, il comico, il semplice e bonario incentrati sulla figura di Papageno). L'opera è stata rappresentata in varie chiavi di lettura, oltre a fiaba per bambini anche come racconto massonico e storia illuminista. Tuttavia, la vicenda narra l'evoluzione dell'individuo che da debole e credulone diventa saggio e sapiente uomo attraverso il sentimento dell'amore e il superamento delle prove iniziatiche. Bisogna anche considerare la figura 

flauto 1dell'uomo popolare che nel personaggio di Papageno, il quale non considerando importanti le prove, resta uomo semplice. Infine, la contrapposizione dei due regni, quello di Sarastro e quello di Astrifiammante, che s'invertono nel finale con il significato che il regno del sacerdote sarà quello della sapienza e dalla ragionevolezza.

Nell'allestimento presentato a Bologna, tutti questi importanti elementi non erano per nulla centrati. Fanny & Alexander ha voluto trasportare solo la parte fiabesca e rifacendosi al famoso film-opera di Ingmar Bergman, creando un racconto ideato da due bambini che giocano con la fiaba. Tutto il resto volutamente tralasciato o non focalizzato. La concezione primaria potrebbe anche funzionare, seppur non originale, ma il vuoto attorno era davvero desolante. Inoltre, nella realizzazione visiva è stata adottata la tecnica del 3D, solo in talune parti, il che rendeva noioso e snervante il continuo mettere e togliere gli appositi occhiali, i quali servivano solo per alcuni minuti di proiezioni scontate e dozzinali. Possiamo capire l'omaggio al regista svedese ma focalizzare lo spettacolo solo sulla visione dei bambini che giocano con i protagonisti come fossero marionette è riduttivo per l'opera mozartiana, mancano tutti gli altri elementi, e poi riportare il coro in platea ormai è superato, tanto abusata soluzione, il coro è una comunità come quella che frequenta il teatro. Inoltre, dobbiamo costatare che non abbiamo avuto una regia indicativa, i cantanti erano lasciati al loro istinto interpretativo, anche soddisfacente, ma non guidati da una narrazione drammaturgica, flauto 2scenografia minimalista spoglia, costumi moderni con un mix di varie culture e luci sempre scure e tenebrose.

Se la parte visiva ci ha lasciato molto perplessi, se non delusi, l'apparato musicale ha risollevato le sorti. Michele Mariotti ha concertato con grande efficacia interpretativa e gusto teatrale. Assieme all'ottima Orchestra del Comunale e al puntuale Coro (istruito da Andrea Faidutti), egli ha cesellato ogni singolo momento della partitura con perizia tecnica ed estrema cura del suono che è sempre stato calibrato. Accompagnatore eccellente del palcoscenico non ha mai perso di mano i solisti, accompagnandoli con estrema cura e risultando efficace anche nei tempi sostenuti e brillanti, seppur in taluni momenti, immagino per gusto interpretativo, tendeva a rifugiarsi in una lentezza esecutiva ma sempre teatrale. Se devo fare i paragoni con Così fan tutte dello scorso anno, non posso che registrare una superiore concertazione nell'occasione odierna, notevolmente superiore.

Nel cast abbiamo trovato molti nomi conosciuti e qualche gradita sorpresa a noi ignota, tuttavia, è rappresentativo che nell'insieme abbiamo avuto buoni professionisti e molto omogenei. Paolo Fanale, che salvo errori debuttava il ruolo, è stato un Tamino estatico e sognante vocalmente preciso e con grande cura di colori e fraseggio. La Pamina di Maria Grazia Schiavo ci è parsa musicale e precisa, con voce squisitamente lirica e ben rifinita nei registri. Imponente il Sarastro di Mika Kares, autentico basso profondo precisissimo tecnicamente. La regina della notte di Christina Poulitsi pur con una voce non prettamente drammatica ha cantato con pertinenza le due arie, anche se nella prima era a corto d'incisività, molto più efficace nella seconda per perizia tecnica soprattutto nei picchettati. Nicola Ulivieri ha risolto benissimo il ruolo di Papageno, personaggio ormai collaudato con al suo fianco la graziosa Papagena della brava Anna Corvino. Simpaticissime e molto omogenee nel canto il terzetto delle dame composto dalle brave: Diletta Rizzo Marin, Diana Mian e Bettina Ranch. Spassoso il Monostatos di Gianluca Floris, cantante sempre raffinato, e molto flauto 4positiva per incisività la prova di Andrea Patucelli quale Oratore. Menzione positiva particolare per i tre geni: Marco Conti, Pietro Bolognini e Susanna Boninsegni, del Coro Voci Bianche del Teatro Comunale di Bologna. Completavano la locandina con ottima professionalità: Simone Consolari (primo sacerdote), Cristiano Olivieri (secondo sacerdote), Carlo Alberto Brunelli (terzo sacerdote) e Luca Gallo (secondo uomo corazzato).

Successo trionfale al termine per direttore e cantanti, applausi più contenuti per il team registico. Piccola nota: è stato abbastanza curioso che nelle uscite singole l'ultimo fosse Nicola Ulivieri, non credo che Papageno sia il protagonista di Die Zauberflöte.

 

 

Visto da William Fratti

flauto 121 maggio 2015. In occasione di questo Flauto la sala del Bibiena registra il tutto esaurito in ogni recita e l’esecuzione del capolavoro mozartiano risponde in parte alle alte aspettative, in primis la lettura musicale dell’eccellente bacchetta di Michele Mariotti, che si dimostra essere – ancora una volta – sapiente “disegnatore e pittore” di colori e cromatismi, intrisi di sfumature e venature che rendono il suo belcanto – da Mozart al primo Verdi, passando soprattutto attraverso l’irrinunciabile Rossini – particolarmente chiaro e nitido nelle caratteristiche che lo compongono, senza mai rischiare di prevaricarne lo stile, ma in grado di accentuarne il gusto. La bravissima e precisissima Orchestra del Teatro Comunale di Bologna lo segue in maniera attenta e accurata. Prova più che positiva anche per il Coro guidato da Andrea Faidutti, purtroppo parecchio castrato dal lavoro di regia, che in alcuni momenti lo costringe sulle porte del golfo mistico, in altri lo dispiega in platea addirittura dividendone le sezioni, col risultato di udire il canto dei singoli e non del gruppo.
fanale zauberfloetePaolo Fanale, che riprende il ruolo di Tamino per la prima volta dopo il debutto di Oslo avvenuto qualche anno fa, si esibisce nella sua naturale morbidezza, dimostrando ancora una volta di essere esemplare interprete mozartiano, sempre attento alla purezza e all’omogeneità dei suoni, abile fraseggiatore e cesellatore di colori, con una linea di canto sempre uniforme.
Maria Grazia Schiavo si riconferma una Pamina delicata, ben centrata nella parte, bravissima nel duetto con Papageno e particolarmente attenta ai passaggi ingrati di “Ach, ich fühl’s” anche alcuni acuti sono leggermente aciduli.
Nicola Ulivieri si riafferma quale interprete di riferimento del canto mozartiano e nel suo Papageno si individua un’eleganza che ha pochi pari.
Eccellente, sotto ogni punto di vista, è il Sarastro di Mika Kares, che insiste nella zona grave del pentagramma con invidiabile musicalità, ottenendo risultati raffinatissimi in termini vocali e interpretativi, con autorità nobile anche nell’accento.
flauto 4L’anello leggermente debole di questa preziosa catena di protagonisti è la Regina della Notte di Christina Poulitsi – nonostante riceva il più grande successo personale con copiosi applausi e acclamazioni – che produce dei bellissimi suoni sovracuti, ma difetta ampiamente d’accento drammatico e di legato nelle pagine più patetiche. Il materiale che possiede è ottimo, ma deve assolutamente essere perfezionato tecnicamente.
Efficacissima la prova di Andrea Patucelli quale Oratore, come pure Gianluca Floris quale Monostatos e Anna Corvino quale Papagena. Si distinguono positivamente anche le tre dame di Diletta Rizzo Marin, Diana Mian e Bettina Ranch, nonché i tre fanciulli di Marco Conti, Pietro Bolognini e Susanna Boninsegni, anche se vanno registrate un po’ di stonature da parte di entrambi i gruppi. Concludono il lungo cast gli efficaci Simone Casolari, Cristiano Olivieri, Luca Gallo.
flauto 2Accanto all’entusiastica riuscita della parte musicale e vocale, risiede il desolante e inesorabile vuoto della parte visiva dello spettacolo, di cui si nota chiaramente solo il grande impegno profuso dalla squadra di lavoro (composta principalmente da Luigi De Angelis, Nicola Fagnani e Chiara Lagani), ma il risultato è pressoché da oratorio e lo si potrebbe valutare con la frase: “vorrei ma non posso”. Tutti gli accenni e i richiami al Reame del Didietro di Wolfgang e della sorella, al cinema di Ingmar Bergman e al teatro barocco del castello di Drottningholm possono essere colti solo leggendo le note di regia o assistendo alla presentazione dell’opera. Ma non si dovrebbe andare a teatro con le istruzioni, poiché chi non conosce la vita di Mozart bambino, l’arte di Bergman o chi non ha mai visitato la residenza della famiglia reale svedese non può conoscere questi riferimenti. L’esperimento dei video tridimensionali è equiparabile al cinema della parrocchia. La gestualità dei cantanti è lasciata a se stessa. L’uso delle masse non è nemmeno valutabile. Le luci scure e cupe non danno quasi mai un effetto suggestivo. I costumi sono abiti che provengono evidentemente dal mercato o dai grandi magazzini, poi dipinti. È invece apparso parzialmente positivo l’uso dei diaframmi: molto probabilmente si sarebbe ottenuto un miglior risultato se si fosse focalizzata l’attenzione su questi, incrementandoli ulteriormente per evitare il vuoto e dare maggiore significato alle scene nella vicenda, accantonando il 3D e la visione della sala del teatro come la sala del palazzo di Sarastro.

Locandina

Teatro Comunale di Bologna - Stagione d'Opera e Balletto 2015
DIE ZAUBERFLOTE
Singspiel in due atti
Libretto di Emanuel Schikaneder e Karl Ludwig Giesecke
Musica di Wolfgang Amadeus Mozart
Personaggi: Interpreti:
Sarastro Mika Kares
Tamino Paolo Fanale
Oratore Andrea Patucelli
Primo sacerdote Simone Consolari
Secondo sacerdote Cristiano Olivieri
Terzo sacerdote Carlo Alberto Brunelli
La Regina della Notte Christina Poulitsi
Pamina Maria Grazia Schiavo
Prima dama Diletta Rizzo Marin
Seconda dama Diana Mian
Terza dama Bettina Ranch
Tre geni (fanciulli) Marco Conti, Pietro Bolognini, Susanna Boninsegni
Papagena Anna Corvino
Papageno Nicola Ulivieri
Monostatos Gianluca Floris
Due  uomini corazzati Cristiano Olivieri, Luca Gallo
Fanny & Alexander (nelle riprese filmate) Emma Minzi, Alfonso Cafaro
Bambini, sacerdoti, schiavi Tiziano Bellingeri, Matilde Bradimarti, Carlo Alberto Brunelli, Simone Casolari, Virginia Jaboli, Nina Manservisi, Luigi Meliconi, Anna Moruzzi, Ginevra Nicolosi, Francesca Pucci, Attilio Adriano Stiassi, Maria Vittoria Stiassi, Federico Vicirca, Francesca Veragata, Andrea Zunarelli

Orchestra e Coro del Tetro Comunale di Bologna

Direttore Michele Mariotti
M.o del coro Andrea Faidutti
Regia Luigi De Angelis

Scene e luci

Luigi de Angelis

e Nicola Fagnani

Drammaturgia e costumi

Chiara Lagani

Aiuto regia

Gianni Marras, Giorgina Pilozzi

Assistente alla regia

Greta Benini

Assistente ai costumi

Paola Crespi

Video makers

ZAPREDERfilmmakersgroup

Progettazione scenotecnica

Nicola Fagnani

Cosruzione maschera

Federico Capitani

Preparatore Coro voci Bianche

Alhambra Superchi

  
Nuovo allestimento in collaborazione con Fanny & Alexander

 

FOTO di Rocco Casalucci - Teatro Comunale di Bologna

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
NABUCCO Parma, 13 ottobre 2019. Stiamo tutti annegando. Non c'è bisogno di andare...
AIDA Busseto, settembre e ottobre 2019. L’Aida firmata da Franco...
Guglielmo tell Cremona, 4 ottobre 2019. Il Teatro Amilcare Ponchielli di Cremona inaugura la sua...
NORMA Tolosa, 5 ottobre 2019. E' ormai invalso l'uso di eseguire la sinfonia delle opere...
L'Elisir d'amore Milano, 1 ottobre 2019. L'Elisir d'amore, melodramma giocoso di Gaetano Donizetti,...
DON CARLO Madrid, 30 settembre 2019. Il Teatro Real di Madrid inaugura la Stagione...
DON GIOVANNI Roma, 28 settembre 2019. Graham Vick ha completato la trilogia dapontiana al...
LUISA MILLER Parma, 22 settembre 2019 (prova antegenerale). Dopo dodici anni torna al Festival...
L'ITALIANA IN ALGERI Torino, 26 maggio 2019. La stagione d'opera e balletto 2019 del Teatro Regio si...
Rigoletto Milano, 11 settembre 2019. Dopo la pausa estiva il Teatro alla Scala riprende la...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Venezia, 7 settembre 2019. Il Teatro la Fenice, nel proseguire la Stagione...
DEMETRIO E POLIBIO Pesaro, 18 agosto 2019. La prima opera composta da Gioachino Rossini non fu la...
GALA ROF XL Pesaro, 21 agosto 2019. Il Quarantesimo Rossini Opera Festival è festeggiato con...
SEMIRAMIDE Pesaro, 20 agosto 2019. La monumentale Semiramide è una delle poche opere serie...
L'EQUIVOCO STRAVAGANTE Pesaro, 19 agosto 2019. Seconda opera di Gioachino Rossini ad essere andata in...
MACBETH Macerata, 4 agosto 2019. Una Scozia molto "siciliana" ha fatto da sfondo...
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...
IL TROVATORE Torino, 13 Ottobre 2018. Una nuova elegante produzione de Il...
MACBETH Parma, 11 e 18 ottobre 2018. L’opera inaugurale del Festival Verdi 2018 è Macbeth...
UN GIORNO DI REGNO Busseto, 3, 10 e 11 ottobre 2018. Seconda opera del Cigno di Busseto e secondo titolo...
DIE ZAUBERFLÖTE Roma, 10 ottobre 2018. Dalla fine del '700 agli anni Venti del '900 il passo è...
TOSCA Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del...
IL VIAGGIO A REIMS Bergamo, 5 ottobre 2018. La stagione del Circuito Opera Lombardia è iniziata con una...
LE TROUVERE Parma, 4 ottobre 2018. Il Festival Verdi 2018 è l’edizione delle conferme, dalla...
ALI'-BABA' E I QUARANTA LADRONI Milano, 14 settembre 2018. L’annuale allestimento del Teatro alla Scala per il...
POLIDORO (Antonio Lotti) Vicenza, 7 settembre 2018. Fiore all'occhiello del Festival Vicenza in Lirica è stata...
KING ARTHUR Vicenza, 2 settembre 2018. L’annuale manifestazione “Vicenza in Lirica” Visione...
VERDI OPERA NIGHT Verona, 26 agosto 2018. Il 96° Opera Festival all’Arena ha offerto quasi in...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA (cast alternativo) Verona, 24 agosto 2018 (cast alternativo). Le ultime due recite de Il barbiere di...
GLI AMORI D'APOLLO E DAFNE Innsbruck, 23 agosto 2018. Come consuetudine una delle produzioni dell’Innsbruck...
DIDONE ABBANDONATA (Giuseppe Saverio Mercadante) Innsbruck, 14 agosto 2018. L’edizione 2018 de Innsbruckner Festwochen der Alten Musik,...
L'ELISIR D'AMORE Macerata, 10 agosto 2018. La regia "balneare" di Damiano Michieletto non ha fatto...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Pesaro, 10 agosto 2018 (prova generale). L’anniversario celebrativo al Rossini Opera...
ADINA Pesaro, 9 agosto 2018 (prova generale). La seconda opera dell’odierno Rossini Opera...
RICCIARDO E ZORAIDE Pesaro, agosto 2018. Il XXXIX Rossini Opera Festival è sato inaugurato con l'opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA   Verona, 4 agosto 2018. L’opera che ha ottenuto un vero trionfo all’Arena Opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Padova, 2 agosto 2018. Come di consueto ad agosto c’è il classico appuntamento con...
MACBETH Firenze, 13 luglio 2018. Il Maestro Riccardo Muti torna al Maggio Musicale Fiorentino...
LA TRAVIATA Roma, 7 luglio 2018. Una Traviata che strizza l'occhio alla Dolce Vita di Federico...
NABUCCO Verona, 7 luglio 2018. Uno spettacolo di successo non si cambia, anzi è riproposto con...
IL PIRATA Milano, giugno e luglio 2018. Dopo oltre sessant’anni di assenza Il pirata di Vincenzo...

Visitatori

Visitatori oggi:225
Visitatori mese:9278
Visitatori anno:123159
Visitatori totali:460297

OperaLibera piace a...