Login

poppea 1Con la rappresentazione al Teatro alla Scala de L'incoronazione di Poppea di Claudio Monteverdi, nell'allestimento curato da Robert Wilson, si conclude la trilogia del compositore cremonese iniziata nel 2008.


Visto da Lukas Franceschini

Milano, 13 febbraio 2015. Le opere di Monteverdi, solo tre, sono basate sul frutto di esperienze anche precedenti che riguardano la tecnica del madrigale e la musica sacra, generi nei quali egli raggiunse risultati ineguagliabili. Il fulcro dell'esperienza teatrale riguardano due epoche distinte, quella mantovana agli inizi e quella veneziana verso la parte conclusiva della sua produzione. L'incoronazione appartiene alla seconda e sono evidenti le poppea 2svariate trasformazioni stilistiche del melodramma all'italiana, frutto anche dell'ispirazione "della fioritura della scuola romana", e i relativi mezzi espressivi sono evidenti e sviluppati in una gamma drammatica molto ampia ed articolata. Notevolmente ridotto il peso corale sarà il recitativo e l'arioso a predominare in maniera funzionale dando luogo a sviluppi nel dialogo poetico teatrale. Nella storia musicale le opere tracciano le basi su cui si ergerà il monumentale melodramma italiano.

Emilio Sala, in un breve saggio inserito nel programma di sala, pone l'accento sul grande enigma della partitura. L'opera fu rappresentata per la prima volta a Venezia, Teatro di SS. Giovanni e Paolo stagione di Carnevale 1643, della quale rappresentazione non abbiamo nessuna fonte scritta di partitura, tranne un breve riassunto della trama che non indica il nome del compositore (pubblicato nello "Scenario dell'opera La coronatione di Poppea"). Anche nell'edizione ufficiale del libretto pubblicata da Giovanni Francesco Busenello (1656) non compare il nome di Monteverdi e neppure sulle due partiture manoscritte, conservate una a Venezia l'altra a Napoli, ciò induce molti musicologi a legittimi dubbi sulla paternità integrale dell'opera al compositore cremonese. Si aggiunga che il duetto finale non compare nello Scenario e neppure nel libretto pubblicato da Busenello. La sinfonia introduttiva corrisponde ad una composizione di Francesco Cavalli per Doriclea, opera andata in scena dopo la morte di Monteverdi. Dal punto di vista filologico e poppea 3testuale L'incoronaizone di Poppea è zeppa di problemi ancora irrisolti. Rinaldo Alessandrini, autore dell'edizione critica utilizzata per questo spettacolo scaligero, specifica che è impossibile sovrapporre una stesura che comprenda le due versioni di Napoli e Venezia, aggiungendo che un altro manoscritto intermedio è andato perduto. Si può con certezza attribuire a Monteverdi il 60% della musica oggi restata, con inserimenti per alcune riprese di altri compositori in primis Cavalli. La versione eseguita riflette pertanto scelte personali dello stesso Alessandrini, sommo studioso di musica barocca, Monteverdi in particolare, ed è frutto da riflessioni anche su altri spartiti, e non volendo affermare una soluzione definitiva, impossibile, egli ha cercato una fedeltà stilistica nel teatro seicentesco, considerando le successive manipolazioni della partitura come un'esigenza connessa alla vibrante quotidianità del teatro di tale secolo, trovando una soluzione drammaturgica e musicale più completa possibile.

Robert Wilson prosegue l'impianto teatrale giù utilizzato per le precedenti opere allestite. Si tratta di un mondo visivo teatrale astratto, dove la recitazione è scandita da passi e movenze lente e mimica gestuale ricercata è di estrema eleganza, un teatro che potremo definire arcaico in uno stile puramente seicentesco. Di tal epoca anche i bellissimi costumi (sempre di Wilson) ispirati ad un'ipotetica quanto immaginaria prima rappresentazione veneziana. Le scene, ancora del maestro americano, s'ispirano ad un'antichità romana tuttora esistente quale reperto storico nella Roma del XXI secolo. Trattasi di uno spettacolo emozionante di ampi spazi, i pochi elementi con cambio rapido ci portano nelle molteplici e complicate trame per il potere. Genio assoluto del teatro sperimentale, Wilson realizza una drammaturgia e una visione che catalizza lo spettatore, nella bellezza dei colori pastello e delle forme scultorie messi in evidenza da uno splendido impianto luminoso. Il tema portante è il trionfo dell'amore sul male che seduce ed è probabilmente più immediato e conosciuto. Tuttavia si deve rilevare che questo tipo di teatro seppur affascinante sia abbastanza ripetitivo in Wilson, poppea 4basti citare il Macbeth bolognese o la sua visione di Madama Butterfly, ma in Monteverdi funziona alla perfezione, un po' fastidiosa invece la luce fissa al neon a livello di palcoscenico. Quest'operazione funziona ed affascina anche per la straordinaria prova di un cast che ha saputo recitare e disimpegnarsi sul palcoscenico in maniera superba.

Sopra di tutti c'era la straordinaria mano direttoriale di Rinaldo Alessandrini, musicista e musicologo che in questo repertorio non credo abbia rivali. Era la seconda volta che assistevo alla sua concertazione del capolavoro monteverdiano, e per l'aderenza stilistica, il pathos, la variegata ricerca di accenti e colori non si trovano aggettivi efficaci per esprimere la bellezza e la competenza di tale operazione. Un plauso particolare ai membri dell'orchestra della Scala che hanno partecipato a tale operazione, e all'eccezionale basso continuo realizzato dal Concerto Italiano.

Il cast era molto omogeneo, e si è adoperato in maniera espressiva nella complessa operazione musicale e teatrale, anche se con qualche distinguo.

poppea 5Miah Parsson era una corretta Poppea, ma poco espressiva, Leonardo Cortellazzi un Nerone limitato e con registro acuto da raffinare (ammetto che preferisco una voce femminile nel ruolo). Delude in parte l'Ottone di Sara Mingardo, che credo sia stata in serata non felice, per un suono molto ovattato e spento, ma il fraseggio era esemplare, mentre Monica Bacelli, Ottavia, era leggermente sopra le righe stilisticamente. Andrea Concetti era un solido Seneca, Maria Celeng una precisa e simpatica Drusilla, Adriana Di Paola e Silvia Frigato s'impegnavano con onore nel ruolo di Arnalta e Amore. Nel reparto maschile convincevano Furio Zanasi, nel triplice ruolo Liberto-soldato-tribuno, Luca Dordolo, e il bravo Mirko Guadagnini che impersonava un preciso valletto, mentre Giuseppe Di Vittorio era una Nutrice troppo caricata. Si aggiungono correttamente per dovere di cronaca anche gli altri interpreti: Luigi De Donato, Monica Piccinini e Andrea Arrivabene.

In teatro, stranamente, si registravano molti vuoti, la recita cui ho assistito era addirittura in abbonamento. Per coloro che non sono accorsi un'occasione mancata per ascoltare un capolavoro musicale e in generale ben eseguito, i presenti hanno invece tributato al termine un convinto applauso a tutta la compagnia.

 

Visto da William Fratti

poppea 2Milano, 10 febbraio 2015. Mettere in scena ed in musica L’incoronazione di Poppea di Claudio Monteverdi – in parte attribuita a Francesco Cavalli – non è cosa facile, innanzitutto per le confuse e le dubbie provenienze dello spartito. Rinaldo Alessandrini, esperto conoscitore del compositore cremonese, compie – come scritto in locandina e spiegato nel programma di sala – una collazione acritica, revisione, completamento ed edizione dei manoscritti cosiddetti di Venezia e di Napoli e ciò che ne scaturisce è un’esecuzione di alto livello musicale, precisa, accorta e di gran classe, soprattutto rispettosa dello stile originario dell’epoca di composizione. Lavoro eccellente, sapientemente seguito dai quindici musicisti presenti in buca.

poppea 3Lo spettacolo interamente firmato da Robert Wilson, che rimanda evidentemente al teatro elisabettiano, è un tripudio di raffinatezza ed eleganza. La suggestiva scenografia, realizzata con la collaborazione di Annick Lavallée-Benny, allude all’antica Roma, mentre i bellissimi costumi di Jacques Reynaud si rifanno al tempo di Monteverdi, dunque al primo Seicento italiano. La regia di Wilson, coadiuvato da Tilman Heckner, da Fani Sarantari nei movimenti coreografici e da Ellen Hammer alla drammaturgia, è di gusto ricercato e finissimo, interamente concentrata sulla gestualità e la mimica. Il palcoscenico è pressoché vuoto e freddo, in modo tale che la concentrazione dello spettatore non si sposti mai dai singoli personaggi, dunque dalle bellissime parole del libretto di Giovan Francesco Busanello.
poppea 4Miah Persson è una brava e corretta Poppea, ma non spicca né per il canto, né per l’interpretazione e altrettanto buona è la prova del Nerone di Leonardo Cortellazzi, soprattutto nel delicatissimo duetto con Lucano; ma per entrambi è abbastanza udibile il fatto che non siano specializzati in questo tipo di repertorio.
Entusiasmante, soprattutto sotto il profilo drammaturgico, l’Ottavia di Monica Bacelli, che mostra anche una certa naturalezza e morbidezza nella linea di canto, omogenea e pulita. “Disprezzata regina” è elettrizzante. Altrettanto eccellente è l’Ottone di Sara Mingardo, che in alcuni passaggi esegue dei suoni davvero bellissimi. Ottimi i pianissimi. È toccante in “Otton, torna in te stesso!”.
poppea 5Bravo Andrea Concetti nei panni di Seneca, anche se si sarebbe preferita una voce più scura. Molto buona la resa vocale della Drusilla di Maria Celeng, come pure quella dell’Arnalta di Adriana Di Paola, che si distingue soprattutto per il gusto baroccheggiante. Bravissimo il Mercurio di Luigi De Donato, piacevole il Lucano di Luca Dordolo, efficacie l’Amore di Silvia Frigato. Adeguata è anche la nutrice di Giuseppe de Vittorio, pur con qualche passaggio non troppo pulito.
Concludono il cast Furio Zanasi, Mirko Guadagnini, Andrea Arrivabene e Monica Piccinini.
Lunghi e meritati applausi per tutti gli interpreti – soprattutto per Mingardo e Bacelli – al termine di una impercettibilmente lunga, elegantissima serata.

Locandina

TEATRO ALLA SCALA - Stagione d'Opera e Balletto 2014-2015
L'INCORONAZIONE DI POPPEA

Opera in prologo e tre atti

Libretto di Giovan Battista Busenello

Musiche attribuite a Claudio Monteverdi e Francesco Cavalli

finale composto da Francesco Sacrati e Benedetto Ferrari

Collazione acritica, revisione, completamento ed edizione dei manoscritti cosiddetti di Venezia e di Napoli a cura di Rinaldo Alessandrini

 

Personaggi: Interpreti:
La Fortuna/Poppea Miah Persson
La Virtù/Ottavia Monica Bacelli
L'Amore Silvia Frigato
Ottone Sara Mingardo
1° Soldato/Lucano/2° Familgiare/2° Console Luca Dordolo
2° Soldato/Liberto/1° Tribuno Furio Zanasi
Nerone Leonardo Cortellazzi
Arnalda Adriana Di Paola
La nutrice Giuseppe Di Vittorio
Seneca Andrea Concetti
Il valletto/2° Console Mirko Guadagnini
Drusilla Maria Celeng
Mercurio/Littore/3° Familgiare/2° Tribuno Luigi De Donato
Damigella Monica Piccinini
1° Famigliare Andrea Arrivabene
Basso Continuo realizzato da Concerto Italiano

Orchestra del Teatro alla Scala

Direttore Rinaldo Alessandrini
Regia, scene e luci Robert Wilson

Collaboratore alla regia

Tilman Hecker

Collaboratore alle scene

Annick Lavallèe-Benny

Collaboratore ai movimenti coreografici

Fani Sarantari

Costumi

Jacques Reynaud

Lighting designer

A. J. Weissbard

Drammaturgia

Ellen Hammer

Nuovo allestimento in coproduzione con Opéra National de Paris

FOTO di Lucille Jansch

Collega la pagina al tuo social:

Spettacoli

Previous Next
AIDA Roma, 13 luglio 2019. Intimismo e psicologia: alle Terme di Caracalla è tornato...
Prima la musica e poi le parole - Gianni schicchi Milano, 10 luglio 2019. Il Teatro alla Scala, come ultima proposta prima della...
Madama butterfly Savona, 6 luglio 2019. Nel complesso monumentale del Priamar va in scena Madama...
I MASNADIERI Milano, 1 luglio 2019. Dopo oltre quaranta anni di assenza I masnadieri torna sul...
IL TROVATORE Verona, 29 giugno 2019. Terzo titolo dell’Opera Festival 2019, Il Trovatore di...
IPHIGENIE EN TAURIDE Parigi, 24 giugno 2019. Ogni volta che si ha la fortuna di ascoltare uno dei...
LE NOZZE DI FIGARO Firenze, 15 giugno 2019. Il debutto assoluto di Sonia Bergamasco nelle regie...
LA CENERENTOLA Roma, 12 giugno 2019. Una interpretazione fiabesca e azzurrina: Emma Dante torna...
ALCINA Salisburgo, 9 giugno 2019. Nell'anno in cui il Festival di Pentecoste di...
POLIFEMO Salisburgo, 8 giugno 2019. Il Festival di Pentecoste di Salisburgo quest'anno è...
die tote stadt Milano, 7 giugno 2019. Per la prima volta viene rappresentata al Teatro alla Scala Die...
TURANDOT Bologna, 30 maggio 2019. Turandot, l’opera incompiuta di Puccini, torna al...
L'ANGELO DI FUOCO Roma, 23 maggio 2019. Dopo 53 anni il lavoro di Prokof'ev è tornato a Roma con un...
IDOMENEO Milano, 16 maggio 2019. Dopo dieci anni di assenza torna al Teatro alla Scala...
LA STRANIERA Firenze, 14 maggio 2019. Molto repertorio d'opera della prima metà dell'Ottocento,...
Così fan tutte  Las Palmas, Gran Canaria, 11 maggio 2019. Una volta si era soliti dire:...
MADAMA BUTTERFLY Catania, 10 maggio 2019. Madama Butterfly è un gran titolo ed eccolo a Catania il...
LA TRAVIATA Novara, 5 maggio 2019. La Traviata di Giuseppe Verdi, assente dalle scene...
REQUIEM Parma, 3 maggio 2019. L'ultima composizione di Wolfgang Amadeus Mozart -...
ARIADNE AUF NAXOS Milano, 30 aprile 2019. Ariadne auf Naxos torna finalmente al Teatro alla Scala...
LA SONNAMBULA Torino,14 Aprile 2019. Assente dalle scene torinesi per oltre vent'anni il...
SERSE Piacenza, 12 aprile 2019. Dopo qualche anno di assenza l’opera barocca torna al...
IL BARBIERE SI SIVIGLIA Parma, 22 marzo 2019. Anche in una città come Parma oggigiorno è più facile...
AGNESE Torino, 17 marzo 2019. Ferdinando Paer, eccellente musicista di collegamento tra il...
CHOVANŠČINA Milano, 6 marzo 2019. La grande opera incompiuta di Modest Petrovič Musorgskij è...
ANDREA CHENIER Reggio Emilia, 1 marzo 2019. Oltre a La forza del destino, l’altra produzione di...
ANNA BOLENA Roma, 28 febbraio 2019. Il quarto titolo del Costanzi per la stagione 2018-2019 è...
SEMIRAMIDE Bilbao, 22 e 25 febbraio 2019. Per questa produzione di Semiramide al Palacio...
RIGOLETTO Torino, 10 e 16 febbraio 2019. Arriva a Torino il Rigoletto con la regia di John...
DON GIOVANNI Verona, 31 gennaio 2019. Al Teatro Filarmonico è stato rappresentato Don Giovanni,...
WERTHER Venezia, 25 gennaio 2019. Werther, il drame lyrique di Jules Massenet, è proposto al...
MADAMA BUTTERFLY Torino, 20 gennaio 2019. Si torna alla tradizione dopo il dirompente allestimento di...
DIONYSOS RISING (Roberto David Rusconi)   Trento, 19 gennaio 2019. La stagione d’opera “Forces of nature” della...
TURANDOT Rovigo, 18 gennaio 2019. Un successo pieno la prima rappresentazione della fiaba...
LA TRAVIATA Roma, 18 gennaio 2019. Sofia Coppola e Valentino hanno regalato ancora una...
LA FORZA DEL DESTINO Piacenza, 18 gennaio 2019. Dopo tredici anni di assenza, La forza del destino di...
LA TRAVIATA Milano, 16 gennaio 2019. Al Teatro alla Scala il primo titolo del nuovo anno è La...
UN BALLO IN MASCHERA Parma, 16 gennaio 2019. Nel centenario della morte di Cleofonte Campanini – sotto...
LA CENERENTOLA Padova, 31 dicembre 2018. Padova celebra Rossini chiudendo l’anno con La...
DON GIOVANNI Bologna, 20 dicembre 2018. Il Teatro Comunale di Bologna conclude la Stagione 2018 e...
ATTILA Milano, 18 dicembre 2018. L’opera inaugurale della Stagione del Teatro alla Scala è...
LE NOZZE DI FIGARO Rovigo, 14 dicembre 2018. Ben realizzata, nel suo insieme, la messa in scena del...
RIGOLETTO Roma, 13 dicembre 2018. Dal '500 al 1943 il passo è breve: la stagione 2018-2019...
CARMEN Firenze, 4 dicembre 2018. Dopo solo un anno dal suo debutto, lo spettacolo di Leo...
ELISABETTA AL CASTELLO DI KENILWORTH Bergamo, 30 novembre 2018. Secondo e imperdibile titolo del Donizetti Opera è stato...
MACBETH Venezia, 29 novembre 2018. La stagione lirica 2018-2019 del Teatro La Fenice è stata...
L'ELISIR D'AMORE 24 novembre 2018, Torino. La stagione operistica 2018/19 del Teatro Regio di Torino...
ENRICO DI BORGOGNA Bergamo, novembre e dicembre 2018. Il Donizetti Opera Festival 2018 è stato inaugurato...
FIN DE PARTIE Milano, 22 novembre 2018. Finalmente dopo anni di gestazione e rimandi, dovute a...
MOSÈ IN EGITTO Novara, 18 novembre 2018. Nel centocinquantesimo anniversario della morte di Gioachino...
LA FILLE DU REGIMENT Bologna, 14 novembre 2018. Ripreso al Teatro Comunale l'allestimento ideato da Emilio...
FALSTAFF Como, 11 novembre 2018. Piacevolissimo il Falstaff comasco in scena nel weekend scorso...
NABUCCO Rovigo, 9 novembre 2018. La Stagione Lirica del Teatro Sociale, il quale nel 2019...
LE NOZZE DI FIGARO Roma, 2 novembre 2018. Graham Vick propone una regia del capolavoro mozartiano...
CAPPUCCETTO ROSSO Piacenza, 26 ottobre 2018. Il compositore piacentino Stefano Guagnini, classe...
FALSTAFF Vicenza, 14 ottobre 2018. Felice collaborazione quella tra la Società del Quartetto di...
IL TROVATORE Torino, 13 Ottobre 2018. Una nuova elegante produzione de Il...
MACBETH Parma, 11 e 18 ottobre 2018. L’opera inaugurale del Festival Verdi 2018 è Macbeth...
UN GIORNO DI REGNO Busseto, 3, 10 e 11 ottobre 2018. Seconda opera del Cigno di Busseto e secondo titolo...
DIE ZAUBERFLÖTE Roma, 10 ottobre 2018. Dalla fine del '700 agli anni Venti del '900 il passo è...
TOSCA Cremona, 7 ottobre 2018. Il Teatro Grande di Brescia propone tra le produzioni del...
IL VIAGGIO A REIMS Bergamo, 5 ottobre 2018. La stagione del Circuito Opera Lombardia è iniziata con una...
LE TROUVERE Parma, 4 ottobre 2018. Il Festival Verdi 2018 è l’edizione delle conferme, dalla...
ALI'-BABA' E I QUARANTA LADRONI Milano, 14 settembre 2018. L’annuale allestimento del Teatro alla Scala per il...
POLIDORO (Antonio Lotti) Vicenza, 7 settembre 2018. Fiore all'occhiello del Festival Vicenza in Lirica è stata...
KING ARTHUR Vicenza, 2 settembre 2018. L’annuale manifestazione “Vicenza in Lirica” Visione...
VERDI OPERA NIGHT Verona, 26 agosto 2018. Il 96° Opera Festival all’Arena ha offerto quasi in...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA (cast alternativo) Verona, 24 agosto 2018 (cast alternativo). Le ultime due recite de Il barbiere di...
GLI AMORI D'APOLLO E DAFNE Innsbruck, 23 agosto 2018. Come consuetudine una delle produzioni dell’Innsbruck...
DIDONE ABBANDONATA (Giuseppe Saverio Mercadante) Innsbruck, 14 agosto 2018. L’edizione 2018 de Innsbruckner Festwochen der Alten Musik,...
L'ELISIR D'AMORE Macerata, 10 agosto 2018. La regia "balneare" di Damiano Michieletto non ha fatto...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Pesaro, 10 agosto 2018 (prova generale). L’anniversario celebrativo al Rossini Opera...
ADINA Pesaro, 9 agosto 2018 (prova generale). La seconda opera dell’odierno Rossini Opera...
RICCIARDO E ZORAIDE Pesaro, agosto 2018. Il XXXIX Rossini Opera Festival è sato inaugurato con l'opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA   Verona, 4 agosto 2018. L’opera che ha ottenuto un vero trionfo all’Arena Opera...
IL BARBIERE DI SIVIGLIA Padova, 2 agosto 2018. Come di consueto ad agosto c’è il classico appuntamento con...
MACBETH Firenze, 13 luglio 2018. Il Maestro Riccardo Muti torna al Maggio Musicale Fiorentino...
LA TRAVIATA Roma, 7 luglio 2018. Una Traviata che strizza l'occhio alla Dolce Vita di Federico...
NABUCCO Verona, 7 luglio 2018. Uno spettacolo di successo non si cambia, anzi è riproposto con...
IL PIRATA Milano, giugno e luglio 2018. Dopo oltre sessant’anni di assenza Il pirata di Vincenzo...
TURANDOT Verona, 30 giugno 2018. La terza opera in cartellone al 96° Festival dell’Arena è...
RICHARD III Venezia, 29 giugno 2018. Al Teatro La Fenice, in prima rappresentazione italiana,...
FIDELIO Milano, 28 giugno 2018. Fidelio, opera in due atti di Ludwig van Beethoven, è proposta...
LA BOHÈME Roma, 22 giugno 2018. La rivisitazione in chiave contemporanea del catalano Alex Ollè...
CARMEN Verona, 22 giugno 2018. La 96ª Stagione Lirica all’Arena è stata inaugurata con una...
FIERRABRAS Milano, 15 giugno 2018. Franz Schubert è ricordato giustamente come illustre...
DON CARLO Bologna, 6 giugno 2018. Al Teatro Comunale c’era il clima delle grandi attese per il...
L'INGANNO FELICE Vicenza 1 giugno 2018. La XXVIIª edizione delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico...
LA BATTAGLIA DI LEGNANO Firenze, 25 maggio 2018. L’unica opera scritta da Giuseppe Verdi a favore della causa...
SALOME   Verona, 24 maggio 2018. La programmazione operistica invernale della...
AIDA Milano, 18 maggio 2018. Alla Scala ritorna l’opera Aida nel celebre allestimento del...
NORMA Venezia, 16 maggio 2018. Le tre recite di Norma previste al Teatro Fenice per il mese...
BILLY BUDD Roma, 10 maggio 2018. Per la prima volta in assoluto l'opera di Benjamin Britten...
CARDILLAC Firenze, 9 maggio 2018. L'ottantunesimo maggio Musicale Fiorentino, il più antico...
FRANCESCA DA RIMINI Milano, 2 maggio 2018. La produzione lirica italiana è sterminata, tuttavia negli...
ANNA BOLENA Verona, 4 maggio 2018. Dopo oltre due lustri torna al Teatro Filarmonico Anna Bolena...

Visitatori

Visitatori oggi:59
Visitatori mese:6185
Visitatori anno:79780
Visitatori totali:416918

OperaLibera piace a...