Login

lugo 1Villa Vento – Custoza (Verona), 2 luglio 2015. Nella splendida cornice di Villa Vento, che fu di proprietà del celebre tenore veronese Giuseppe Lugo, si è svolto la XXII Edizione del Premio omonimo. 

{tabs type=tabs}
{tab title=Visto da Lukas Franceschini}

La serata del Premio Lugo è ormai un appuntamento classico dell'estate musicale sulle colline adiacenti a Verona, con la consegna del riconoscimento ad un tenore di fama internazionale. Il Premio fu istituito nel 1994 dal Comm. Giuseppe Pezzini, in gioventù autista di Lugo e oggi proprietario della Villa-Ristorante, e del pittore Luciano Pollini, per onorare la memoria di uno dei più importanti cantanti lirici a cavallo tra gli anni '30-'40 del secolo scorso. Accanto alle loro figure si sono aggiunte personalità prestigiose come il soprano Magda Olivero, che ne è stata presidente fino alla sua scomparsa nel settembre 2014, il mezzosoprano Adriana Lazzarini (madrina) e il sig. Gianni Zatachetto, i quali hanno formato il Comitato che sceglie la personalità cui destinare il riconoscimento.

Quest'anno la scelta è caduta sul tenore messicano Ramon Vargas, il quale non ha bisogno di ulteriori presentazioni la sua carriera lugo 2parla da sola. Egli esordì in Italia nel 1991 al Teatro Comunale di Bologna nel 1991 cantando nel Mosè di Gioacchino Rossini al fianco di Ruggero Raimondi ed Anna Caterina Antonacci, sono ancora vive le emozioni che suscitò all'Arena di Verona quando si esibì in Rigoletto e Il barbiere di Siviglia negli anni successivi. Il tenore che giungeva appositamente dal Messico, ove ricopre anche la carica di direttore artistico presso il Teatro dell'Opera di Città del Messico, purtroppo causa il lungo e spossante viaggio non si è esibito nel tradizionale concerto. Scusandosi con il numeroso pubblico accorso, ha promesso di ritornare in una successiva edizione ed onorare il premio, consegnatogli dal Comm. Pezzini, con l'arte del suo canto.

Tuttavia il pubblico non è restato del tutto "all'asciutto", poiché un quartetto di cantanti lirici hanno allietato la serata.

Ha esordito il giovane basso ligure Alberto Bonifazio cantando l'aria di Colline da La Bohème di Giacomo Puccini e la celebre Calunnia da Il barbiere di Siviglia di Gioachino Rossini. Voce molto interessante, di grana particolarmente pastosa e un registro armonioso, ha destato ottima impressione, pur comprendendo la giovanissima età e l'emozione. Egli è stato recentemente selezionato al Concorso "Riccardo Zandonai" di Rovereto con una borsa di studio di perfezionamento.

Il mezzosoprano Sanja Anastasia, presente anche nell'attuale stagione lirica areniana, ha dimostrato buone doti e peculiare partecipazione interpretativa cantando "Acerbe voluttà" da Adriana Lecouvreur di Francesco Cilea e "O don fatale" da Don Carlo di Giuseppe Verdi.

lugo 3Il baritono Federico Longhi, appena apprezzato quale sacrestano in Tosca all'Arena, ha brillantemente cesellato l'aria di Ford "E' sogno, o realtà" da Falstaff di Verdi, mentre il soprano Susanna Branchini, che si è esibita innumerevoli volte a Verona, ha dato enfasi, partecipazione e spessore alla difficile aria di Abigaille "Anch'io dischiuso giorno... Salgo già" da Nabucco con forza interpretativa di autorevole livello. Entrambi hanno concluso la serata esibendosi nel duetto Conte di Luna-Leonora "Mira di acerbe lagrime" da Il Trovatore con grande classe vocale, il baritono per un fraseggio chiaro ma raffinato ed elegante, il soprano per una spiccata sensibilità interpretativa e un accento poderoso.

Accompagnava gli artisti al pianoforte la bravissima Patrizia Quarta, mentre presentava ed introduceva i cantanti Davide Da Como, il quale sapendo la consuetudine che il premiato avrebbe dovuto cantare la celebre "La mia canzone al vento", cavallo di battaglia di Lugo, nonché film musicale della sua epoca, ha esortato il pubblico a cantarla tutti assieme, in tal punto l'ex-artista del Coro dell'Arena di Verona Raffaello Ortolani è salito sul palco e con la sua innata classe ha intonato il brano cui si è accomunato tutto il pubblico presente concludendo la serata in allegria.

Collega la pagina al tuo social: