Login

tell_copertinaL’ultima pubblicazione operistica della casa londinese Emi è il capolavoro di Gioachino Rossini Guillaume Tell eseguito con i complessi dell’Accademia di Santa Cecilia diretti dal loro direttore principale Antonio Pappano.

Non ripercorriamo le vicende dell’ultimo lavoro rossiniano perché ormai argomento dibattuto innumerevoli volte, ma poniamo l’accento su un fattore non trascurabile: il Tell è opera per tenore! Sembra un’affermazione forte, ma da sempre l’ardua scrittura per il personaggio di Arnoldo è stata la cifra che ha permesso sia esecuzioni teatrali sia incisioni discografiche. La parte fu scritta per Adolphe Nurrit un tenore unico nel suo genere e non ripetibile, il quale vantava oltre ad un’estrema sicurezza nel settore acuto un corpo centrale di spessore cui va aggiunta una tenuta vocale consistente considerando che l’opera dura quattro ore e la grande scena ed aria con micidiale cabaletta è collocata all’inizio del IV atto. Ovviamente noi non conosciamo la voce del tenore in questione ma sappiano che subito dopo, per mancanza d’interpreti, il ruolo è passato ai tenori cosiddetti di forza e la tradizione ottocentesca prima, quella del Novecento poi, ha fornito una rosa non nutritissima ma di sicuro interesse che sarebbe superfluo elencare e che a vario e diverso titolo si sono cimentati con risultati talvolta impropri altre più che soddisfacenti. Va ricordato inoltre che salvo rarissime occasioni, ad esempio Muti sia a Firenze sia alla Scala, l’opera è sempre stata rappresentata con molti tagli sia per la lunghezza sia per venire in soccorso ai cantori. Questo prodotto Emi si erge, o meglio si è realizzato, per la volontà del direttore Antonio Pappano, artista esclusivo Emi, e perché si è trovato un tenore in grado di sostenere il ruolo di Arnoldo: John Osborn. La registrazione è un “Live” ovvero un collage di alcune recite eseguite in forma di concerto a Roma. L’operazione parte nel 2007 quando per la prima volta a S. Cecilia Pappano dirige un Guillaume Tell concertistico con un cast diverso, Osborn escluso, da quello ora approdato in disco. L’opera fu ripresa nell’autunno 2010 e da queste tre recite deriva appunto il Cd, cui si deve aggiungere che i ballabili, molto estesi essendo un Grand-Opera in stile francese, furono eseguiti in forma di concerto nel dicembre 2011. E’ strano che confezionando un prodotto di cosi grande impegno Pappano non abbia eseguito la partitura integrale tagliando due scene nel IV atto ove ci priva di un bellissimo terzetto femminile e della preghiera di Hedwige. Bizzarrie del caso! Antonio Pappano è musicista di primordine uno dei più importanti e qualificati a livello internazionale, qui firma una bellissimatell_pappano prova ma non una delle sue migliori. Non posso affermare se tutto ciò è da attribuire alla concertazione oppure al tecnico del suono ma ascoltando l’incisione ci sono frequenti e numerose sfasature dell’intensità del suono che gravano su un’incisione sicuramente di alto spessore ma non completamente centrata. Questa mia affermazione non deve sviare il valore di un direttore come Antonio Pappano. Egli è un maestro di dinamismo e tenuta di respiro orchestrale, accenta mirabilmente il “nuovo” romanticismo rossiniano e pennella a dovere il descrittivo trovando una lettura unica che non rasenta altri autori posteriori, ma si ascrive al pesarese a tutto tondo. I tempi invece sono personalmente o serrati o particolarmente morbidi ma sempre intrisi di fascino romantico. Ultima, ma non secondaria, prevale la passione del maestro italo-britannico, intesa come affresco sonoro di un’opera epica, ma altrettanto intimistica rilevando la magnificenza pittorica delle grandi scene corali. In tutto questo ha l’ottima collaborazione dell’Orchestra e del Coro di Santa Cecilia, i quali senza esagerare possono oggi collocarsi tra le migliori risterette realtà musicali italiane. Protagonista era il baritono Gerald Finley, il quale sfoggia una grande perizia nel fraseggio e un recitativo da manuale. La voce è tendenzialmente chiara e talvolta il registro acuto è forzato, ma la nobiltà d’accento e l’incisività nei passi eroici ne fanno nel complesso un buon interprete. Mathilde era la svedese Malin Boyostrem, una cantante molto impersonale dal timbro anche fascinoso ma ancora immatura dal punto di vista tecnico. Questo si è notato soprattutto nell’aria del III atto ove le agilità erano alquanto approssimative seppur il registro acuto fosse valido ma non del tutto calibrato. A suo merito va riconosciuto un gioco di colori molto appropriato, ma nel complesso troppo limitativo per una primadonna. tell_cantantiJohn Osborn, Arnold, è uno dei cantanti più dotati dell’ultima generazione e come espresso in precedenza quest’incisione è stata possibile grazie alla sua presenza. Dobbiamo in primis rendergli onore, essendo un’esecuzione dal vivo, per aver affrontato la parte in tutta la sua integralità. Il ruolo come predetto è tremendo ed è soprattutto la tenuta ad essere encomiabile cui si aggiungono un registro acuto e sovracuto sicuro affiancato da uno stile pertinente e superando tutti gli scogli con bravura. Considerati i tempi, non è cosa da poco anzi un’impresa eroica! Volendo fare qualche appunto, direi che nella prima parte ha “giocato” in rimessa, ciò è comprensibile, arrivando però alla grande scena del IV atto ancora integro e “fresco”, inoltre ha abusato di qualche falsetto che non sarebbe la sua cifra stilistica, ma l’intento è ammirevole. Osborn è quanto di meglio oggi si possa ascoltare in questo repertorio e speriamo che non demorda nel continuare con cautela. Un lusso la presenza di Celso Albelo nel ruolo del pescatore il quale sfoggia voce bella, estesa e sognante nel breve passo della serenata del pescatore. Matthew Rose, Walter, non delude ed è incisivo mentre Carlo Bosi e Carlo Cigni possono essere ascritti sul piano della corretta professionalità, pur con qualche durezza espressa da Cigni. Su un piano notevolmente superiore le prestazioni di Elena Xanhoudakis e Maire-Nicole Lemieux. La prima era Jemmy, perfettamente calata nella parte del fanciullo con voce fresca, lineare e di ammirevole bravura nel settore acuto, peccato non abbia cantato l’aria aggiunta, ma forse si chiedeva troppo. La Lemieux è quasi un lusso considerato che la sua parte è notevolmente ridotta mancando due scene nel IV atto, ma è una valente cantante con voce seducente e piena. Ottimo il Melcthal di Frederic Cantonper stile e rotondità vocale. La Emi pubblica un ottimo cofanetto con ottime note introduttive di Stheven Jay-Taylor, ma è curioso che in copertina il titolo sia scritto in inglese e non nell’originale francese.

 

Cd Emi 50999 0 28826 2 8

 

Gioachino Rossini

GUILLAUME TELL

Opera in quattro atti. Libretto di Etienne de Jouy and Hippolyte Bis, con l’intervento di Armand Marrast e Adolphe Crémieux. Tratto dal romanzo omonimo di Friedrich Schiller.

Guillaume Tell: GERALD  FINLEY

Hedwige: MARIE-NICOLE  LEMIEUX

Jemmy: ELENA  XANTHOUDAKIS

Mathilde di Habsburg: MALIN  BYSTROM

Arnold Melchtal: JOHN  OSBORNE

Melchtal: FREDERIC  CATON

Walter Furst: MATTHEW  ROSE

Gessler: CARLO  CIGNI

Rodolphe: CARLO  BOSI

Roudi, pescatore: CELSO  ALBELO

Leuthold: DAWID KIMBERG

Un cacciatore: DAVIDE  MALVESTIO

 

Orchestra e Coro dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

Direttore: ANTONIO  PAPPANO

M.o del coro: Ciro Visco

 

Time cd: 74.16 – 79.26 – 54.33

 

Emi, 2011 (registrato a Roma il 16, 18, 20 ottobre e 18, 20, 21 dicembre 2010)

Collega la pagina al tuo social:

Audio e Video

Previous Next
AURELIANO IN PALMIRA (CD NAXOS 2018)   Aureliano in Palmira occupa una posizione importante nel lungo catalogo rossiniano, poiché pur trattandosi di una vicenda vecchio stile, il libretto di Romani si compone di versi piuttosto...
IL VESPRO SICILIANO (CD, NAXOS 2018) Conosciuto principalmente per “Der Vampyr” (1828), Peter Josef von Lindpaintner appartiene a quella schiera di compositori tedeschi belcantisti i cui lavori pur apprezzati ed eseguiti nelle corti...
ELISABETTA REGINA D'INGHILTERRA (DVD,Bongiovanni, 2016)   La storica etichetta discografica bolognese Bongiovanni aggiunge al suo ricco catalogo Elisabetta Regina d'Inghilterra di Gioachino Rossini una registrazione effettuata nell’ ottobre del...
Francesco Nicola Fago: Cantatas and Ariettas for Solo Voice and Continuo Visto da Margherita Panarelli   L'etichetta londinese Toccata Classics, specializzata in repertorio raro inaugura una collana dedicata ai compositori pugliesi con le composizioni di...
BORIS GODUNOV (DYNAMIC,2016) Tra gli ultimi titoli pubblicati dall'etichetta Dynamic spicca una sontuosa edizione del Boris Godunov di Modest Mussorgsky. Rappresentata sul sagrato della Cattedrale di Sant'Alexander Nevskij...
L'INGANNO FELICE (DYNAMIC,2016) Quarta in ordine di composizione ma terza ad essere rappresentata del corpus Rossiniano, L'Inganno Felice è anche uno dei titoli poco rappresentati del Pesarese, eclissato in fama e prestigio...
MEDEA IN CORINTO - DYNAMIC (2016) Medea in Corinto è un'opera lirica di Johann Simon Mayr (1763-1845) su libretto di Felice Romani. Commissionata dal Teatro San Carlo di Napoli, debuttò sulla scena il 28 novembre 1813 ed ebbe tra...
LA GAZZETTA, DVD DYNAMIC 2016 Giugno 2016. Il nutrito catalogo dell'etichetta Dynamic si arricchisce di un nuovo titolo, una registrazione della produzione de “La Gazzetta” di Rossini messa in scena all' Opéra Royal de...
AMARILLI NIZZA - THIS IS MY VERDI Impeto e vigore. Sono questi i segni distintivi del canto verdiano di Amarilli Nizza, che accompagnata da Gianluca Martinenghi alla guida della Janáček Philharmonic Ostrava incide un nuovo album...
Roberto Alagna, Ma vie est un'Opéra, CD Deutsche Grammophon-Universal Music France-SCPP, 2014 Il nuovo CD di Roberto Alagna, “Ma vie est un Opéra”, è uscito per la Deutsche Grammophon - Universal Music France - SCPP il 17 novembre 2014. Al di là di tutto ciò che è stato scritto in...
SONYA YONCHEVA - Paris, mon amour Cd Sony, 2015 Il giovane soprano bulgaro Sonya Yoncheva debutta discograficamente con l'etichetta Sony, la quale pubblica il suo primo recital intitolato Paris, mon amor, diretto da Frédéric Chaslin assieme...
JONAS KAUFMANN The Verdi Album CD Sony, 2013 Altro recital verdiano è quello inciso dal tenore più famoso del momento ovvero il tedesco Jonas Kaufmann. 
PLACIDO DOMINGO - VERDI Cd Sony, 2013 L'incredibile carriera artistica di Placido Domingo, ora baritono, inizia ad invadere anche il campo discografico.
CATERINA CORNARO - Gaetano Donizetti CD Opera Rara, 2013 E' alquanto paradossale che la prima edizione discografica in studio dell'opera Caterina Cornaro di Gaetano Donizetti avvenga solo nel 2013, dopo ben oltre dieci lustri da quel movimento...
JAROUSSKY PHILIPPE Farinelli Porpora Arias Cd Erato 2013 Il nuovo recital di Philippe Jaroussky è interamente dedicato al celebre castrato Carlo Broschi più conosciuto con il nome d'arte di Farinelli, ed implicitamente al compositore Nicola Porpora, che...
SACRED VERDI WCLASSICS, 2013 Dopo la Messa da Requiem del 2009 Antonio Pappano e la "sua" Orchestra Nazionale di Santa Cecilia si confrontano con il Giuseppe Verdi sacro, quello più raro e non eseguito di sovente: i Quattro...
Roberto Alagna-Werther-DVD Un Werther massenetiano dalla lettura interpretativa e registica attenta e rigorosa, quello che porta la firma dei fratelli Alagna: Roberto, David e Frédérico, uscito in DVD il 17 febbraio 2014...
CLAUDIO ABBADO DIRIGE SCHUMANN Claudio Abbado avrebbe dovuto incidere con Deutsche Grammophon e l'Orchestra Mozart tutte le Sinfonie di Robert Schumann. Questo primo cd, purtroppo unico, contiene la Sinfonia n. 2 in C magg. op....
PIOTR BECZALA - Heart's Delight Cd D.G. La Deutsche Grammophon pubblica un recital di uno dei migliori tenori del momento, il cantante polacco Piotr Beczala. 
NORMA - Decca, 2013 Cecilia Bartoli Probabilmente la pubblicazione discografica più attesa del 2013 è la Norma incisa da Decca con protagonista Cecilia Bartoli, attorniata da colleghi di chiara fama e con un direttore d'illustre...
KAUFMANN JONAS - WAGNER CD D.G. Senza dubbio oggi Jonas Kaufmann è il tenore del momento, anche in virtù al periodo di massima crisi delle voci liriche, egli deve essere considerato la miglior scelta disponibile. Dopo il...
L'ELISIR D'AMORE DONIZETTI Ed. SONY MET, 1966 Ancora dagli archivi del Teatro Metropolitan la Sony pubblica una recita dell'opera L'elisir d'amore di Gaetano Donizetti, anno 1966, ci troviamo ancora al vecchio Met solo per pochi giorni...
FIDELIO Ludwig van Beethoven Met, 1960 ed. Sony La casa discografica Sony prosegue la pubblicazione di opere tratte dai broadcast del Teatro Metropolitan di New York, è la volta ora di un inedito, credo, Fidelio di Ludwig van Beethoven del 1968...
ERWIN SCHROTT - Arias   Erwin Schrott è uno dei cantanti più carismatici del panorama operistico internazionale, la voce robusta e musicale non tipicamente di basso ma di basso-baritono, gli permette di spaziare...
VITTORIO GRIGOLO - Arrivederci Arrivederci è il secondo recital del non più promettente ma ormai affermato tenore Vittorio Grigolo. Il titolo è stato da lui stesso ideato e significa "a presto" alla prossima occasione, che in...
GERMANICO Germanico, chi era costui? La Deutsche Harmonia Mundi pubblica una prima incisione assoluta, ma sarebbe il caso di parlare anche di prima esecuzione assoluta dell'opera Germanico attribuita a...
ANDREA BACCHETTI - Benedetto Marcello Sonate Venezia, città unica e d'incomparabile bellezza decadentistica oggi, fu ieri uno dei più vivi e prolifici centri musicali di tutta Europa. Gli archivi lagunari sono tutt'ora in parte inesplorati e...
VERONIQUE GENS - Les Tragediennes Il nuovo Cd di Véronique Gens edito da Virgin s'intitola Les Heroine Romantiques Tragédiennes registrato sotto la bacchetta di Christophe Rousset a capo dei suoi Les Talens Lyriques. E' una...
FARNACE La casa discografica Virgin incide l'opera Farnace, una rarità di Antonio Vivaldi, con il suo artista di punta in tale repertorio Max Emanuel Cencic e riunendo con lui cast all'altezza e un...
Machaidze Nino - Romantic Arias Nino Machaidze, soprano, è una delle dive del momento più sulla carta che sul palcoscenico.
Peretyatko Olga - La bellezza del canto L’editrice Sony pubblica il recital del debutto discografico di Olga Peretyatko, giovane soprano russo, la quale ha raccolto in questi anni affermazioni a livello internazionale.
Guillaume Tell - Gioachino Rossini L’ultima pubblicazione operistica della casa londinese Emi è il capolavoro di Gioachino Rossini Guillaume Tell eseguito con i complessi dell’Accademia di Santa Cecilia diretti dal loro direttore...
André Previn - Brief Encounter André Previn ritorna all’opera! Il celebre compositore, pianista e direttore d’orchestra dopo il successo di “A Streetcar named Desire” si cimenta per la seconda volta in un titolo operistico di...
Daniel Baremboim - Tchajkovsky, Schoenberg La Decca pubblica un concerto diretto da Daniel Barenboim a capo della West-Eastern Divan Orchestra tenutosi a Salisburgo nel 2007.
René Pape - Wagner Il basso tedesco René Pape ha inciso un recital monografico su Richard Wagner diretto da Daniel Barenboim a capo della Staatskapelle Berlin e con la partecipazione del tenore Placido Domingo.
Andrea Marcon - Mozart Overtures La Deutche Grammophon pubblica un’autentica rarità: tutte le Overtures operistiche di Wolfgang Amadeus Mozart.
Aleksandra Kurzak - Gioia! Gioia! è il titolo del primo recital di Aleksandra Kurzak edito da Decca.
Diana Damrau - Richard Strauss Lieder "Poesie" La quarta incisione discografica di Diana Damrau è un singolare cd liederistico monografico dedicato a Richard Strauss.
Joyce Di Donato - Diva Divo Opera Arias Il nuovo cd Diva Divo Opera Arias di Joyce Di Donato è un “gioco”! Un bel gioco si dovrebbe aggiungere! Come lei stessa scrive in una parte delle note di copertina questa nuova registrazione si...
Vittorio Grigolo - The Italian Tenor The Italian Tenor è il titolo del recital d’esordio di Vittorio Grigolo, giovane cantante non più promessa ma realtà internazionale.
Emi Classics - Pasqua 2011 Emi Classics per Pasqua 2011 pubblica a prezzo speciale alcune uscite particolari dedicate alla festività tra le più importanti del suo catalogo, e aggiungo, tra le più interessanti proposte...
Daniela Dessì e Fabio Armiliato - La traviata di Giuseppe Verdi L’anno 2009 avrebbe potuto concludersi con uno degli appuntamenti più importanti ed attesi dai melomani di tutto il mondo: il ritorno di Daniela Dessì alla partitura de La traviata. Purtroppo per...
Antonio Pappano - Mesa da Requiem di Giuseppe Verdi La casa discografica Emi pubblica una nuova Messa da Requiem di Giuseppe Verdi a distanza di circa dieci anni dall’ultima edizione incisa per il centenario. E’ scontato che questa pubblicazione si...

Visitatori

Visitatori oggi:496
Visitatori mese:6819
Visitatori anno:115161
Visitatori totali:319603

OperaLibera piace a...