Login

tr1Maggio 2020 Risale al 2018 la messa in scena, nell’ambito del Festival Verdi di Parma, di una vera e propria rarità del catalogo del cigno di Busseto: Le Trouvère


Scritto da Marco Faverzani

 

Questa partitura è un ibrido tra la traduzione francese del celeberrimo Trovatore e una sua revisione, differente per qualche aggiunta, piccoli tagli e soprattutto per la composizione del ballabile del terzo atto. La produzione, registrata dall’etichetta Dynamic nella suggestiva cornice del Teatro Farnese di Parma, rappresenta anche la tappa conclusiva del progetto “Maestri al Farnese” (dopo Giovanna d’Arco nel 2016 e Stiffelio nel 2017) e testimonia il complesso lavoro registico ideato da Robert Wilson. Anche in questa occasione risulta ben evidente il carattere distintivo del regista statunitense: i personaggi sulla scena appaiono ingessati in pochi movimenti misurati, la gestualità talvolta enigmatica, le emozioni dei protagonisti affidate alla sola espressività del volto grazie al connubio perfettamente riuscito tra le luci, firmate dallo stesso Wilson, e il make-up design a cura di Manu Halligan. Perfetta in questo senso la scena, progettata anch’essa dal regista: una scatola grigia, spoglia alletr2 pareti, con alcune aperture laterali per consentire le entrate e le uscite dei personaggi. La visione del maestro statunitense va verso una collocazione della vicenda atemporale; unica eccezione è rappresentata dalle immagini di una Parma d’epoca, proiettate sul fondale durante il racconto di Fernand in apertura dell’opera. Anche i costumi, ideati da Julia von Leliwa, monocromi e di pregevole fattura non suggeriscono rimandi ad alcuna precisata epoca storica. Tutta la vicenda appare sospesa in una dimensione onirica, il confine tra realtà ed immaginazione è sottile ed impercettibile e in questo contesto le passioni di cui è intrisa la partitura verdiana appaiono costantemente trattenute e i personaggi sembrano consumati da un tormento interiore. Le luci, firmate come già ricordato da Wilson, prediligono toni freddi e al neon (unica eccezione sporadici momenti dove il palcoscenico si accende della tonalità del rosso) e contribuiscono a creare una atmosfera ipnotica. All’inizio dell’opera lo spettatore viene introdotto nella vicenda da un enigmatico personaggio, somigliante ad un anziano Giuseppe Verdi, sornione ed assorto nei suoi pensieri, che tornerà ripetutamente sulla scena; altro personaggio ricorrente è un’improbabile balia che spinge una carrozzina, ad esempio durante il racconto di Azucena nel secondo atto. Diversi i momenti suggestivi dello spettacolo tra cui la grande scena con l’aria de Le Comte de Luna del secondo atto, durante la quale sullo sfondo viene proiettato un mare di nuvole attraversato da un elegante volatile (una cicogna?) e soprattutto il finale dell’opera dove i personaggi, assumendo pose plastiche, evocano un gruppo scultoreo. I ballabili durante le recite del 2018 furono oggetto di parecchie contestazioni: quasi mezz’ora di musica durante la quale si svolge dapprima un allenamento e quindi un incontro collettivo di boxeur ambo-sessi e di ogni età; una sequenza di movimenti che pur curati nel complesso, rappresentano uno stacco importante dalla tensione emotiva della vicenda con il rischio di un calo di attenzione da  parte dello spettatore.

Lo spettacolo visionario di Wilson è in parziale antitesi con la lettura del Maestro Roberto Abbado: la sua è una direzione piena di fuoco, struggente ed appassionata, ma anche poetica e romantica, ricca di sfumature e colori. L’Orchestra del Teatro Comunale di Bologna appare in ottima forma e accompagna la partitura mantenendo un buon equilibrio nelle sonorità delle varie sezioni. Lodevole l’esecuzione della musica che accompagna i ballabili.

Nel ruolo del titolo Giuseppe Gipali che con il suo caratteristico timbro chiaro disegna un Manrique pervaso da spirito romantico anziché dal fuoco della passione; nel complesso il suo personaggio risulta credibile. L’esecuzione dell’aria di terzo atto è pregevole grazie ad un’emissione corretta ed omogenea, la cabaletta che segue, “Bucher infame”, eseguita in tono, pur senza sbavature o incertezze difetta forse di maggiore potenza nello squillo.

Roberta Mantegna dona a Léonore il suo bel timbro chiaro e grazie alla morbidezza e alla freschezza della linea, specialmente nel registro centrale, il suo personaggio risulta plausibile. Le agilità appaiono talvolta scolastiche e la salita al registro acuto lascia intendere qualche occasionale lieve tensione: la cantante è molto giovane e siamo sicuri che con acquisita esperienza sia possibile arrivare a risultati di buon livello.

Di ottima levatura la prestazione del baritono Franco Vassallo: il suo Comte de Luna è regale ed appassionato e anche nei momenti di maggior furore mantiene una compostezza assoluta. Ottima la linea di canto caratterizzata da omogeneità tra i registri e da un saldo controllo del registro acuto che risulta così sempre ben timbrato. Buona la padronanza del palcoscenico dove il cantante si muove con misurata compostezza nelle vesti simili a quelle di un vampiro.

tr3Di rilievo anche la Azucena interpretata da Nino Surguladze. Il mezzosoprano georgiano, con il suo timbro chiaro tratteggia un personaggio originale, lontano da certa tradizione esecutiva, frutto di un’intesa assoluta con Direttore e regista, enigmatico e sibillino, costantemente assorto in un’atmosfera ipnotica e distaccata dalla realtà. Vocalmente mostra un registro acuto ben a fuoco, fraseggio elegante, morbidezza e una pregevole intonazione.

Granitico il Fernand interpretato da Marco Spotti: il suo bel colore ambrato e il buon controllo della linea di canto e delle agilità consentono, tra l’altro, un’esecuzione degna di nota del racconto introduttivo della prima scena di primo atto.

Di ottimo livello la prestazione del Coro del Teatro Comunale di Bologna diretto da Andrea Faidutti, particolarmente efficace nel celeberrimo brano di apertura del secondo atto.

Completano la locandina Luca Casalin, nel duplice ruolo di Ruiz, dove risulta incisivo ben a fuoco e di un Messager, Tonia Langella, apprezzabile Inès, Nicoló Donini, nel ruolo di un Bohémien. La regia video per la realizzazione DVD, a cura di Tiziano Mancini, appare molto curata e attenta a cogliere le espressioni dei volti dei protagonisti cogliendo appieno la drammaticità e la tensione emotiva della vicenda raccontata in questa particolare interpretazione di Wilson.

 

Collega la pagina al tuo social:

Audio e Video

Previous Next
LE TROUVèRE (DVD DYNAMIC 2020) Maggio 2020 Risale al 2018 la messa in scena, nell’ambito del Festival Verdi di Parma, di una vera e propria rarità del catalogo del cigno di Busseto: Le Trouvère. 
NABUCCO (DVD DYNAMIC 2020) Aprile 2020. L’etichetta discografica Dynamic lancia sul mercato la ripresa video di “Nabucco” andato in scena nei mesi di settembre e ottobre 2019 nell’ambito del Festival Verdi che si tiene...
ZELMIRA (CD NAXOS 2020) Il Festival Rossini In Wildbad produce ogni anno con l'etichetta Naxos delle registrazioni molto interessanti, sia in termini filologici e musicologici, sia per la qualità artistica proposta e...
EDUARDO E CRISTINA (CD NAXOS 2019) Il 12 luglio 2019, l'etichetta discografica NAXOS, pubblica la registrazione della rara opera rossiniana avvenuta in forma di concerto a Wildbad nel luglio 2017.
AURELIANO IN PALMIRA (CD NAXOS 2018)   Aureliano in Palmira occupa una posizione importante nel lungo catalogo rossiniano, poiché pur trattandosi di una vicenda vecchio stile, il libretto di Romani si compone di versi piuttosto...
IL VESPRO SICILIANO (CD, NAXOS 2018) Conosciuto principalmente per “Der Vampyr” (1828), Peter Josef von Lindpaintner appartiene a quella schiera di compositori tedeschi belcantisti i cui lavori pur apprezzati ed eseguiti nelle corti...
ELISABETTA REGINA D'INGHILTERRA (DVD,Bongiovanni, 2016)   La storica etichetta discografica bolognese Bongiovanni aggiunge al suo ricco catalogo Elisabetta Regina d'Inghilterra di Gioachino Rossini una registrazione effettuata nell’ ottobre del...
Francesco Nicola Fago: Cantatas and Ariettas for Solo Voice and Continuo Visto da Margherita Panarelli   L'etichetta londinese Toccata Classics, specializzata in repertorio raro inaugura una collana dedicata ai compositori pugliesi con le composizioni di...
BORIS GODUNOV (DYNAMIC,2016) Tra gli ultimi titoli pubblicati dall'etichetta Dynamic spicca una sontuosa edizione del Boris Godunov di Modest Mussorgsky. Rappresentata sul sagrato della Cattedrale di Sant'Alexander Nevskij...
L'INGANNO FELICE (DYNAMIC,2016) Quarta in ordine di composizione ma terza ad essere rappresentata del corpus Rossiniano, L'Inganno Felice è anche uno dei titoli poco rappresentati del Pesarese, eclissato in fama e prestigio...
MEDEA IN CORINTO - DYNAMIC (2016) Medea in Corinto è un'opera lirica di Johann Simon Mayr (1763-1845) su libretto di Felice Romani. Commissionata dal Teatro San Carlo di Napoli, debuttò sulla scena il 28 novembre 1813 ed ebbe tra...
LA GAZZETTA, DVD DYNAMIC 2016 Giugno 2016. Il nutrito catalogo dell'etichetta Dynamic si arricchisce di un nuovo titolo, una registrazione della produzione de “La Gazzetta” di Rossini messa in scena all' Opéra Royal de...
AMARILLI NIZZA - THIS IS MY VERDI Impeto e vigore. Sono questi i segni distintivi del canto verdiano di Amarilli Nizza, che accompagnata da Gianluca Martinenghi alla guida della Janáček Philharmonic Ostrava incide un nuovo album...
Roberto Alagna, Ma vie est un'Opéra, CD Deutsche Grammophon-Universal Music France-SCPP, 2014 Il nuovo CD di Roberto Alagna, “Ma vie est un Opéra”, è uscito per la Deutsche Grammophon - Universal Music France - SCPP il 17 novembre 2014. Al di là di tutto ciò che è stato scritto in...
SONYA YONCHEVA - Paris, mon amour Cd Sony, 2015 Il giovane soprano bulgaro Sonya Yoncheva debutta discograficamente con l'etichetta Sony, la quale pubblica il suo primo recital intitolato Paris, mon amor, diretto da Frédéric Chaslin assieme...
JONAS KAUFMANN The Verdi Album CD Sony, 2013 Altro recital verdiano è quello inciso dal tenore più famoso del momento ovvero il tedesco Jonas Kaufmann. 
PLACIDO DOMINGO - VERDI Cd Sony, 2013 L'incredibile carriera artistica di Placido Domingo, ora baritono, inizia ad invadere anche il campo discografico.
CATERINA CORNARO - Gaetano Donizetti CD Opera Rara, 2013 E' alquanto paradossale che la prima edizione discografica in studio dell'opera Caterina Cornaro di Gaetano Donizetti avvenga solo nel 2013, dopo ben oltre dieci lustri da quel movimento...
JAROUSSKY PHILIPPE Farinelli Porpora Arias Cd Erato 2013 Il nuovo recital di Philippe Jaroussky è interamente dedicato al celebre castrato Carlo Broschi più conosciuto con il nome d'arte di Farinelli, ed implicitamente al compositore Nicola Porpora, che...
SACRED VERDI WCLASSICS, 2013 Dopo la Messa da Requiem del 2009 Antonio Pappano e la "sua" Orchestra Nazionale di Santa Cecilia si confrontano con il Giuseppe Verdi sacro, quello più raro e non eseguito di sovente: i Quattro...
Roberto Alagna-Werther-DVD Un Werther massenetiano dalla lettura interpretativa e registica attenta e rigorosa, quello che porta la firma dei fratelli Alagna: Roberto, David e Frédérico, uscito in DVD il 17 febbraio 2014...
CLAUDIO ABBADO DIRIGE SCHUMANN Claudio Abbado avrebbe dovuto incidere con Deutsche Grammophon e l'Orchestra Mozart tutte le Sinfonie di Robert Schumann. Questo primo cd, purtroppo unico, contiene la Sinfonia n. 2 in C magg. op....
PIOTR BECZALA - Heart's Delight Cd D.G. La Deutsche Grammophon pubblica un recital di uno dei migliori tenori del momento, il cantante polacco Piotr Beczala. 
NORMA - Decca, 2013 Cecilia Bartoli Probabilmente la pubblicazione discografica più attesa del 2013 è la Norma incisa da Decca con protagonista Cecilia Bartoli, attorniata da colleghi di chiara fama e con un direttore d'illustre...
KAUFMANN JONAS - WAGNER CD D.G. Senza dubbio oggi Jonas Kaufmann è il tenore del momento, anche in virtù al periodo di massima crisi delle voci liriche, egli deve essere considerato la miglior scelta disponibile. Dopo il...
L'ELISIR D'AMORE DONIZETTI Ed. SONY MET, 1966 Ancora dagli archivi del Teatro Metropolitan la Sony pubblica una recita dell'opera L'elisir d'amore di Gaetano Donizetti, anno 1966, ci troviamo ancora al vecchio Met solo per pochi giorni...
FIDELIO Ludwig van Beethoven Met, 1960 ed. Sony La casa discografica Sony prosegue la pubblicazione di opere tratte dai broadcast del Teatro Metropolitan di New York, è la volta ora di un inedito, credo, Fidelio di Ludwig van Beethoven del 1968...
ERWIN SCHROTT - Arias   Erwin Schrott è uno dei cantanti più carismatici del panorama operistico internazionale, la voce robusta e musicale non tipicamente di basso ma di basso-baritono, gli permette di spaziare...
VITTORIO GRIGOLO - Arrivederci Arrivederci è il secondo recital del non più promettente ma ormai affermato tenore Vittorio Grigolo. Il titolo è stato da lui stesso ideato e significa "a presto" alla prossima occasione, che in...
GERMANICO Germanico, chi era costui? La Deutsche Harmonia Mundi pubblica una prima incisione assoluta, ma sarebbe il caso di parlare anche di prima esecuzione assoluta dell'opera Germanico attribuita a...
ANDREA BACCHETTI - Benedetto Marcello Sonate Venezia, città unica e d'incomparabile bellezza decadentistica oggi, fu ieri uno dei più vivi e prolifici centri musicali di tutta Europa. Gli archivi lagunari sono tutt'ora in parte inesplorati e...
VERONIQUE GENS - Les Tragediennes Il nuovo Cd di Véronique Gens edito da Virgin s'intitola Les Heroine Romantiques Tragédiennes registrato sotto la bacchetta di Christophe Rousset a capo dei suoi Les Talens Lyriques. E' una...
FARNACE La casa discografica Virgin incide l'opera Farnace, una rarità di Antonio Vivaldi, con il suo artista di punta in tale repertorio Max Emanuel Cencic e riunendo con lui cast all'altezza e un...
Machaidze Nino - Romantic Arias Nino Machaidze, soprano, è una delle dive del momento più sulla carta che sul palcoscenico.
Peretyatko Olga - La bellezza del canto L’editrice Sony pubblica il recital del debutto discografico di Olga Peretyatko, giovane soprano russo, la quale ha raccolto in questi anni affermazioni a livello internazionale.
Guillaume Tell - Gioachino Rossini L’ultima pubblicazione operistica della casa londinese Emi è il capolavoro di Gioachino Rossini Guillaume Tell eseguito con i complessi dell’Accademia di Santa Cecilia diretti dal loro direttore...
André Previn - Brief Encounter André Previn ritorna all’opera! Il celebre compositore, pianista e direttore d’orchestra dopo il successo di “A Streetcar named Desire” si cimenta per la seconda volta in un titolo operistico di...
Daniel Baremboim - Tchajkovsky, Schoenberg La Decca pubblica un concerto diretto da Daniel Barenboim a capo della West-Eastern Divan Orchestra tenutosi a Salisburgo nel 2007.
René Pape - Wagner Il basso tedesco René Pape ha inciso un recital monografico su Richard Wagner diretto da Daniel Barenboim a capo della Staatskapelle Berlin e con la partecipazione del tenore Placido Domingo.
Andrea Marcon - Mozart Overtures La Deutche Grammophon pubblica un’autentica rarità: tutte le Overtures operistiche di Wolfgang Amadeus Mozart.
Aleksandra Kurzak - Gioia! Gioia! è il titolo del primo recital di Aleksandra Kurzak edito da Decca.
Diana Damrau - Richard Strauss Lieder "Poesie" La quarta incisione discografica di Diana Damrau è un singolare cd liederistico monografico dedicato a Richard Strauss.
Joyce Di Donato - Diva Divo Opera Arias Il nuovo cd Diva Divo Opera Arias di Joyce Di Donato è un “gioco”! Un bel gioco si dovrebbe aggiungere! Come lei stessa scrive in una parte delle note di copertina questa nuova registrazione si...
Vittorio Grigolo - The Italian Tenor The Italian Tenor è il titolo del recital d’esordio di Vittorio Grigolo, giovane cantante non più promessa ma realtà internazionale.
Emi Classics - Pasqua 2011 Emi Classics per Pasqua 2011 pubblica a prezzo speciale alcune uscite particolari dedicate alla festività tra le più importanti del suo catalogo, e aggiungo, tra le più interessanti proposte...
Daniela Dessì e Fabio Armiliato - La traviata di Giuseppe Verdi L’anno 2009 avrebbe potuto concludersi con uno degli appuntamenti più importanti ed attesi dai melomani di tutto il mondo: il ritorno di Daniela Dessì alla partitura de La traviata. Purtroppo per...
Antonio Pappano - Mesa da Requiem di Giuseppe Verdi La casa discografica Emi pubblica una nuova Messa da Requiem di Giuseppe Verdi a distanza di circa dieci anni dall’ultima edizione incisa per il centenario. E’ scontato che questa pubblicazione si...

Visitatori

Visitatori oggi:514
Visitatori mese:3308
Visitatori anno:96279
Visitatori totali:601631

OperaLibera piace a...