Login

00stop1920 Torino, 17 Giugno 2019. Presentata la nuova Stagione del teatro subalpino, una Stagione di ben 17 titoli (7 nuovi allestimenti) con un promettente equilibrio tra tradizione e ricercatezza.


Visto da Margherita Panarelli

In apertura di stagione si alterneranno in scena "I pescatori di perle", di Georges Bizet che sarà il titolo inaugurale del 3 ottobre, e "Tosca" di Giacomo Puccini. Leïla, Nadir e Zurga saranno rispettivamente Hasmik Torosyan, Yaroslav Abaimov e Fabio Maria Capitanucci con alla guida dell'orchestra la stella emergente della direzione d'orchestra a stelle e striscie: Ryan McAdams. Un nuovo allestimento di Julien Lubek e Cécile Roussat farà da cornice alla musica di Bizet mentre la scelta è caduta sulla rodata ed apprezzata messa in scena di Mario Pontiggia per Tosca, la quale sfoggerà un cast di grande livello: Anna Pirozzi, Marcelo Álvarez e Roberto Frontali con la direzione musicale affidata a Daniel Oren.

01 Locandina_generale_LD


Seguirà un mese interamente dedicato alla danza, con La bisbetica domata su musiche di Dmitrij
Šostakovič e Fuego su musica di Manuel de Falla eseguite dall’Orchestra del Regio.
Dal 6 al 10 novembre i danzatori de Les Ballets de Monte-Carlo tornano al Regio dopo quasi 10 anni presentando La bisbetica domata con la coreografia di Jean-Christophe Maillot.  L’Orchestra del Teatro Regio sarà diretta da Igor Dronov. Dal 14 al 17 novembre è la volta del flamenco con Fuego su musica di Manuel de Falla portato in scena dalla Compañía Antonio Gades, sotto la direzione di Stella Arauzo.

La Spagna sarà poi ancora protagonista sul palco del Regio con Carmen di Georges Bizet. Per la regia di Stephen Medcalf saranno protagonisti Varduhi Abrahamyan, Andrea Carè, Salome Jicia e Lucas Meachem con alla guida dell'orchestra Giacomo Sagripanti. Tornerà poi la danza con l'usuale appuntamento con il Gala "Roberto Bolle and Friends", dal 29 al 31 dicembre, per concludere l'anno in bellezza. Riecco invece a gennaio sul palcoscenico del Regio Il flauto Magico di W. A. Mozart con la regia di Pier Luigi Pizzi. Markus Werba, eccellente Papageno, Kiandra Howarth, Giovanni Sala ed Eleonora Bellocci compongono il promettente cast. A concludere il mese una chicca da non perdere: la prima assoluta in Italia di Violanta del compositore austriaco Erich Korngold. Per l'occasione verrà presentato al pubblico un nuovo allestimento di Pier Luigi Pizzi con Pinchas Steinberg sul podio, una certezza per il repertorio del primo novecento e non solo.

B Visual_I_pescatori_di_perle_Rambaldi_Mood

 

A seguire due titoli amatissimi: Nabucco di Giuseppe Verdi e La Bohème di Giacomo Puccini con due cast di altissimo livello: Leo Nucci interpreterà il Re Babilonese alternandosi nel ruolo con Giovanni Meoni, al loro fianco Saioa Hernàndez, Riccardo Zanellato ed Enkelejda Shkosa sotto la guida di Donato Renzetti. Daniel Oren invece tornerà sul podio del teatro torinese per La Bohème: nel cast Dinara Alieva, Fabio Sartori, Hasmik Torosyan e Massimo Cavaletti con un nuovo allestimento che unisce la regia di Paolo Gavazzeni e Piero Maranghi ai bozzetti per la prima assoluta del 1896 disegnati da Adolf Hohenstein.

La stagione proeguirà con "La dannazione di Faust" di Hector Berlioz con la regia di Damiano Michieletto John Osborn, Alex Esposito e Veronica Simeoni guidati da Roland Boër come protagonisti. A seguire la monumentale Passione Secondo Matteo di Johann Sebastian Bach con un altro cast di eccezione: il rinomato tenore britannico Ian Bostridge, Roberta Mameli, Kathrin Wundsam, Carlo Allemano, Luca Tittoto e Nicola Ulivieri.

 

D Visual_La_bohme_Rambaldi_MoodA maggio sarà la volta di Don Pasquale di Gaetano Donizetti (con Paolo Bordogna, Maria Grazie Schiavo,Antonino Siragusa e Roberto de Candia) e del debutto de Il Mago di Oz di Pierangelo Valtinoni. Sul podio rispettivamente Francesco Ivan Ciampa e Giulio Laguzzi. Dopo il successo di Pinocchio, in scena un nuovo allestimento con regia di Luca Valentino ed i pupazzi di Claudio Cinelli. Nata nel 2016 all’Opera di Zurigo, da cui fu commissionata, sarà proposta al Regio in forma interattiva, formula capace di conquistare la platea di piccoli e grandi spettatori, mentre protagonisti saranno giovani solisti selezionati per l’occasione e il Coro di voci bianche del Regio e del Conservatorio “G. Verdi”. Sul podio dell’Orchestra e Coro del Regio, il maestro Giulio Laguzzi. Sarà poi la volta a giugno di Simon Boccanegra di Giuseppe Verdi con ancora un cast di fuoriclasse: Carlos Álvarez, Rebeka Lokar, Michele Pertusi, Roberto Aronica e Roberto de Candia. La bachetta di Pier Giorgio Morandi guiderà le maestranze del Regio sullo sfondo dell'allestimeno di Sylvano Bussotti. Tornerà poi Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini. In palcoscenico un cast di giovani talenti: René Barbera, Chiara Amarù, Simone Del Savio e Marko Mimica. Sul podio dell’Orchestra e del Coro Matteo Beltrami.

 

Chiuderà la Stagione l’ormai tradizionale appuntamento con il musical: dal 30
giugno al 5 luglio andrà in scena My Fair Lady di Alan Jay Lerner e Frederick Loewe, per la prima
volta al Regio. Lo spettacolo è firmato da Paul Curran, le scene sono di Gary McCann, i costumi di Giusi Giustino e la coreografia di Kyle Lang. A guidare Orchestra e Coro del Regio il maestro Timothy Brock.

Con l'occasione della presentazione della stagione il Teatro Regio ha anche presentato la nuova veste grafica del sito internet, dal quale sarà ora anche possibile acquistare direttamente i biglietti d'ingresso a teatro senza commissioni o  costi aggiuntivi.

Insomma una Stagione che se manterrà le promesse si prospetta ricca e variegata, che si spera possa rappresentare se non un'ancora almeno una boa nelle tempeste che affliggono ultimamente il Teatro Regio.

Nella immagini le splendide creazioni di Sara Rambaldi per illustrare la nuova Stagione.

Collega la pagina al tuo social:

News

Previous Next
FESTIVAL VERDI JOURNAL 1/2018   È IN VENDITA IL FESTIVAL VERDI JOURNAL Nel nuovo magazine annuale dedicato al...
TEATRO MAGNANI DI FIDENZA - STAGIONE 2018/2019 Teatro Girolamo Magnani di Fidenza (PR) Stagione Lirico Concertistica...
PREMIO INTERNAZIONE TULLIO SERAFIN2018 A ROLANDO PANERAI Rolando Panerai riceverà il Premio Internazionale Tullio Serafin 2018.
Verona, Daniel Oren confermato direttore musicale dell’Arena Opera Festival anche per il 2019 L'inverno è entrato nel vivo, fa freddo in tutta Italia, ma c'è una notizia che ha a...
ROMA, AL TEATRO PALLADIUM VA IN SCENA "IL GIUDIZIO DI PARIDE" Arie, duetti, recitativi, interludi e perfino una tempesta: i luoghi dell'opera, della...
LA FINTA TEDESCA Dopo il debutto nella Grande Salle de l'Hemu di Sion, arriva a Parma La finta tedesca,...
RINNOVATA LA CONVENZIONE TRA L'ISTITUTO NAZIONALE DI STUDI VERDIANI E IL TEATRO REGIO DI PARMA Parma, 25 maggio 2019. Siglata la convenzione per la collaborazione scientifica tra...
TEATRO REGIO DI TORINO: LA NUOVA STAGIONE  Torino, 17 Giugno 2019. Presentata la nuova Stagione del teatro subalpino, una...
IL SOPRANO JESSICA PRATT: "OGGI NELLA LIRICA CONTA PIÙ IL FISICO DELLA VOCE" Per mantenersi agli studi, a Roma, dormiva sul divano delle amiche (quando andava bene)...
RICCARDO COCCIANTE RISCRIVE LA TURANDOT IN CINESE: "NON AVRÀ NULLA A CHE FARE CON PUCCINI" Una Turandot oltre Puccini, tutta cinese: è il nuovo progetto di Riccardo Cocciante,...
PREMIO OMBRA DELLA SERA A GIUSEPPE SABBATINI E STEFANO PODA   3 agosto 2019. Sullo splendido e suggestivo palcoscenico del Teatro...
TEATRO SPERIMENTALE DI SPOLETO, L'OMICIDIO DI SARAH SCAZZI DIVENTA UN'OPERA LIRICA Tragici fatti di cronaca nera diventano un'opera lirica: è il "Re di donne" prodotta...
“IL SOPRANO È TROPPO GRASSO”. LA REPLICA DI KATHRYN LEWEK AL CRITICO: “CRUDELTÀ GRATUITA” Secondo Tacito irritarsi per una critica vuol dire riconoscere di averla meritata....
IL TENORE VITTORIO GRIGOLO È STATO SOSPESO DALLA ROYAL OPERA HOUSE La Royal Opera House ha sospeso il tenore Vittorio Grigolo dopo un'indagine condotta...

Visitatori

Visitatori oggi:592
Visitatori mese:8002
Visitatori anno:121883
Visitatori totali:459021

OperaLibera piace a...