Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/system/phpimageeditor/phpimageeditor.php on line 87
 Approfondimenti

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Leggi tutto...Ogni secolo ha avuto la sua rivalità tra cantanti d'opera: il '900 venne dominato da quello tra Renata Tebaldi e Maria Callas, nell'800 Maria Malibran e Giuditta Pasta divisero il pubblico, ma se si approfondisce quanto avvenuto nel '700 si scopre un antagonismo ancora più acceso, quello tra Francesca Cuzzoni e Faustina Bordoni. Sono due dei nomi più illustri del canto lirico del XVIII secolo, anche perchè entrambe sono riuscite a farsi strada nonostante la concorrenza agguerrita dei castrati. I due soprani sono diventati famosi anche e soprattutto per un episodio piuttosto singolare e movimentato, talmente celebre da diventare una parodia in breve tempo. Per capire come si arrivò a quello che fu un vero e proprio scandalo bisogna tornare indietro nel tempo di quasi trecento anni.

Leggi tutto...Se, come affermò il famoso chimico Louis Pasteur, il caso aiuta solo le menti già pronte, quella del tenore Giuseppe Borgatti lo fu all'ennesima potenza. Questo nome viene indicato solitamente come uno dei numerosi cantanti lirici dimenticati, ma in realtà la biografia non può essere "liquidata" così facilmente. Borgatti è indissolubilmente legato alla storia dell'opera, un legame iniziato casualmente, ma pur sempre molto forte. L'inizio della vera carriera di Borgatti coincide con la prima rappresentazione assoluta di una delle opere più famose al mondo, "Andrea Chénier" di Umberto Giordano. Eppure il suo nome non era nemmeno stato preso in considerazione per quel debutto, allora come si spiega la sua presenza?

Leggi tutto...Due anni faticosi di lavorazione, attori sostituiti o cancellati in corso d'opera e soprattutto il premio per la miglior regia al Festival di Cannes. "Fitzcarraldo" è un film rimasto nella storia per tanti motivi, in particolare per gli incidenti e gli imprevisti: la pellicola di Werner Herzog è legata a doppio nodo con il mondo dell'opera lirica e basta leggere la trama in sintesi per rendersene conto. Si tratta infatti della storia di Brian Sweeny Fitzgerald (chiamato Fitzcarraldo dai nativi del posto a causa del cognome troppo difficile), il cui sogno è quello di costruire un teatro dell'opera in piena Amazzonia per farvi esibire il tenore Enrico Caruso. Il progetto, folle e visionario, sarà poi finanziato dalla raccolta di caucciù.

Leggi tutto...Nel 1809 le orecchie di Gaspare Spontini riecheggiavano ancora degli applausi e degli apprezzamenti del pubblico parigino dell'Académie Impériale de Musique, il teatro che alcuni mesi prima aveva ospitato la prima rappresentazione della sua opera più famosa, "La Vestale". Dopo questo trionfo, la strada per il musicista marchigiano era decisamente spianata, come testimoniato dalla richiesta ufficiale da parte di Napoleone Bonaparte, intenzionato a far rappresentare un nuovo e importante lavoro. L'Imperatore era stato letteralmente affascinato da Spontini, ritenuto il compositore perfetto per illustrare le gesta del suo Impero, al punto da offrire 10mila franchi come segno tangibile del gradimento.

OperaLibera piace a...