Login

Leggi tutto...Squadra, compasso e note musicali. Le opere liriche sono piene zeppe di allusioni e simboli, ma ce ne sono tre che vengono messe sullo stesso piano quando si vuole parlare delle presunte "opere massoniche". Si tratta de "Il Flauto Magico", "Falstaff" e "Turandot". Oltre ad essere l'ultimo lavoro di Wolfgang Amadeus Mozart, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini, nasconderebbero dei chiari riferimenti alla massoneria, una sorta di testamento per far intuire l'appartenenza all'associazione. Ma cosa c'è di vero? L'unica certezza è che si sta parlando dell'opera conclusiva dei tre compositori, tutto il resto deve invece essere preso con le pinze e analizzato senza la pretesa di arrivare alla verità.

Leggi tutto...Ogni secolo ha avuto la sua rivalità tra cantanti d'opera: il '900 venne dominato da quello tra Renata Tebaldi e Maria Callas, nell'800 Maria Malibran e Giuditta Pasta divisero il pubblico, ma se si approfondisce quanto avvenuto nel '700 si scopre un antagonismo ancora più acceso, quello tra Francesca Cuzzoni e Faustina Bordoni. Sono due dei nomi più illustri del canto lirico del XVIII secolo, anche perchè entrambe sono riuscite a farsi strada nonostante la concorrenza agguerrita dei castrati. I due soprani sono diventati famosi anche e soprattutto per un episodio piuttosto singolare e movimentato, talmente celebre da diventare una parodia in breve tempo. Per capire come si arrivò a quello che fu un vero e proprio scandalo bisogna tornare indietro nel tempo di quasi trecento anni.

Leggi tutto...Se, come affermò il famoso chimico Louis Pasteur, il caso aiuta solo le menti già pronte, quella del tenore Giuseppe Borgatti lo fu all'ennesima potenza. Questo nome viene indicato solitamente come uno dei numerosi cantanti lirici dimenticati, ma in realtà la biografia non può essere "liquidata" così facilmente. Borgatti è indissolubilmente legato alla storia dell'opera, un legame iniziato casualmente, ma pur sempre molto forte. L'inizio della vera carriera di Borgatti coincide con la prima rappresentazione assoluta di una delle opere più famose al mondo, "Andrea Chénier" di Umberto Giordano. Eppure il suo nome non era nemmeno stato preso in considerazione per quel debutto, allora come si spiega la sua presenza?

Leggi tutto...Due anni faticosi di lavorazione, attori sostituiti o cancellati in corso d'opera e soprattutto il premio per la miglior regia al Festival di Cannes. "Fitzcarraldo" è un film rimasto nella storia per tanti motivi, in particolare per gli incidenti e gli imprevisti: la pellicola di Werner Herzog è legata a doppio nodo con il mondo dell'opera lirica e basta leggere la trama in sintesi per rendersene conto. Si tratta infatti della storia di Brian Sweeny Fitzgerald (chiamato Fitzcarraldo dai nativi del posto a causa del cognome troppo difficile), il cui sogno è quello di costruire un teatro dell'opera in piena Amazzonia per farvi esibire il tenore Enrico Caruso. Il progetto, folle e visionario, sarà poi finanziato dalla raccolta di caucciù.

Visitatori

Visitatori oggi:424
Visitatori mese:15907
Visitatori anno:35268
Visitatori totali:540620

OperaLibera piace a...