Login

Leggi tutto...Non sarà difficile che io metta in scena l'Opera il Rocester in questo Carnevale a Parma; quindi io ti prego di andare col latore della presente dall'autore del libretto, il Piazza, e mostrargli la cosa.

 

Scriveva così un non ancora ventiquattrenne Giuseppe Verdi il 21 settembre del 1837, rivolgendosi a Pietro Massini, direttore del Teatro Ducale di Parma e dei Filarmonici di Milano. Il riferimento è chiaro, il futuro "cigno di Busseto" non ha ancora scritto la sua prima opera, ma non parla di "Oberto, conte di San Bonifacio", la sua prima composizione ufficiale, ma di questo Rocester su libretto di Antonio Piazza. Sono stati versati fiumi di inchiostro su questa vicenda: Verdi aveva composto un'altra opera prima dell'Oberto, una creazione sfortunata che non vide mai la luce, oppure Rochester e Oberto si sono fusi insieme in un solo risultato? La risposta, a distanza di oltre centosettanta anni, non è ancora possibile, ma si possono comunque ricostruire i fatti basandosi sulle lettere e le testimonianze dell'epoca.

Leggi tutto...I castrati furono dei cantanti che si esibirono per circa tre secoli e considerati oggi quasi mitologici per le loro prodezze vocali, le quali possono essere solo immaginate scrutando le impervie partiture che i massimi musicisti del tempo composero appositamente per loro.

Visitatori

Visitatori oggi:417
Visitatori mese:15900
Visitatori anno:35261
Visitatori totali:540613

OperaLibera piace a...