Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/system/phpimageeditor/phpimageeditor.php on line 87
 Approfondimenti

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Strict Standards: Only variables should be assigned by reference in /web/htdocs/www.operalibera.net/home/joomla/plugins/content/multithumb/multithumb.php on line 1636

Leggi tutto...Il 10 giugno del 1855, esattamente 157 anni fa, andava in scena la première di Giovanni Giscala, melodramma tragico in quattro parti del compositore Giovanni Gaetano Rossi: è una delle tante opere dimenticate che, a partire da oggi, ogni domenica andremo ad approfondire e conoscere. Questa prima rappresentazione non poteva che essere appannaggio del Teatro Regio di Parma, in quanto Rossi era nato proprio a Borgo San Donnino, l'attuale Fidenza. Prima di entrare nel dettaglio del lavoro operistico, bisogna capire chi era realmente Giovanni Gaetano Rossi.

Leggi tutto...Non saprei dare alcun giudizio di questa mia opera, perché l'ho fatta quasi senza accorgermene e senza fatica; per cui se anche cadesse me ne dorrebbe poco.

 

È il 30 luglio del 1845 e mancano appena due settimane al debutto dell'Alzira al Teatro San Carlo di Napoli, eppure l'atteggiamento del suo "creatore", Giuseppe Verdi, è alquanto distaccato. Molto probabilmente, la sfortuna di quest'opera è nata proprio da questo momento, la scarsa considerazione del compositore bussetano nei confronti di un lavoro frettoloso, ma non privo di pregi. Tra l'altro, a distanza di anni questo atteggiamento di Verdi non cambierà e pare abbia pronunciato una frase sibillina nei confronti dell'Alzira: quella è proprio brutta. Ma si tratta davvero, come in molti pensano, della più brutta composizione verdiana in assoluto? Se ci si basa sui fatti storici e sui giudizi di pubblico e compositore, non si può che dire di sì. In realtà, un attento ascolto può rivelare elementi interessanti e nascosti, i quali meritano se non altro una riproposizione fra un anno in occasione del bicentenario della nascita di Verdi.

Leggi tutto...Eroiche, passionali, innamorate, molto spesso capaci di sopportare sofferenze indicibili: sono questi gli aggettivi che meglio si addicono alle donne fatte cantare da Pietro Mascagni nelle sue opere, tutte con una vocalità precisa e in grado di arrivare fino in fondo al cuore. Ma quali sono esattamente i sentimenti, le caratteristiche e i tratti del carattere che ogni soprano dovrebbe essere in grado di "disegnare" abilmente con la voce? I nomi sono davvero tanti, ma mettendoli a confronto tra di loro si può ottenere un quadro a tutto tondo su quella che è la tipica eroina mascagnana.

Leggi tutto...Teatro Tordinona e più recentemente Teatro Pirandello, ma la struttura che sorgeva in questa parte di Roma, a ridosso del Tevere, è meglio nota ai cultori dell'opera lirica con il nome di Teatro Apollo. Purtroppo questo teatro non esiste più dal 1888, è stato demolito e al suo posto è sorta nel 1925 una stele commemorativa che si può notare percorrendo proprio il Lungotevere Tordinona, con alle spalle lo splendido panorama offerto da Castel Sant'Angelo. Un breve resoconto storico può aiutare a comprendere quali eventi abbiano caratterizzato questo edificio, costruito e abbattuto in ben tre occasioni.

OperaLibera piace a...