Login

Leggi tutto...Sono passati più di due secoli dalla morte di Domenico Cimarosa, un compositore di cui si sente parlare ancora troppo poco. L'11 gennaio del 1801, esattamente 218 anni fa, scompariva a 51 anni il musicista di Aversa che nella seconda metà del '700 dominò la scena operistica e non solo in Italia. Uno dei suoi lavori più celebri è senza dubbio il dramma giocoso "Il matrimonio segreto". Questi due atti rappresentati per la prima volta a Vienna il 7 febbraio 1792 sono celebri anche per un aneddoto che rende il titolo particolare e unico nel suo genere. Si sta parlando di un primato, il bis integrale dell'intera opera proprio nel giorno della sua prèmiere. Non esistono casi simili in tutta la storia e probabilmente non ce ne saranno mai in futuro. Per ricordare Cimarosa in questa giornata, dunque, si può approfondire quello che avvenne realmente.

Leggi tutto...Il 4 gennaio del 1710, esattamente 309 anni fa, nasceva a Jesi Giovanni Battista Draghi, meglio noto come Pergolesi. La vita di questo compositore marchigiano è stata breve ma intensa: morì ad appena 26 anni, ma fu comunque in grado di lasciare ai posteri capolavori musicali come "La serva padrona" e lo "Stabat Mater". Anche qualche anno dopo la sua scomparsa, comunque, si continuò a parlare di lui, in particolare il nome di Pergolesi venne sfruttato per la cosiddetta "guerra dei buffoni". Si trattava di una disputa musicale che divampò letteralmente in Francia a partire dal 1752. Il musicista jesino fu confrontato con Jean-Baptiste Lully, il collega che lo aveva preceduto dal punto di vista temporale. Per ricordare proprio oggi la figura di Pergolesi, dunque, non si può non approfondire questa polemica.

Leggi tutto...La "colonna sonora" del Risorgimento. La stagione 2018-2019 della Scala di Milano si aprirà questa sera con un titolo spesso colpevolmente dimenticato di Giuseppe Verdi, "Attila". Questo dramma lirico in un prologo e tre atti su libretto di Temistocle Solera revisionato da Francesco Maria Piave dimostra quanta passione il Cigno di Busseto nutrisse nei confronti dei temi patriottici. La prima scaligera è un evento intramontabile e permette di riscoprire opere poco note. Per "Attila" si tratta della terza volta complessiva in cui viene scelta come titolo di apertura del prestigioso teatro, anche se i due precedenti storici sono molto lontani nel tempo.

Leggi tutto...Sappia che sarei potuto diventare l' esploratore degli abissi delle note musicali. Alberto Sordi è stato un personaggio carismatico sia nella finzione cinematografica che nella vita privata e questa frase spiega molto bene la passione per l'opera lirica di cui non smetteva mai di vantarsi. In particolare, erano le sue doti di basso a renderlo orgoglioso. Il celebre attore romano è stato protagonista di una serie di pellicole in cui il melodramma è parte integrante, senza dimenticare le esperienze personali a contatto con la musica, iniziate quando era piccolo. D'altronde, le sette note non potevano non caratterizzare la sua formazione e cultura.

Visitatori

Visitatori oggi:89
Visitatori mese:8109
Visitatori anno:21233
Visitatori totali:358371

OperaLibera piace a...