Login

Leggi tutto...Non c'è niente di meglio di un recitativo interpretato col metodo della Grassini e l'anima della Pasta.

È Stendhal a esprimere questo giudizio lusinghiero sul contralto Giuseppina Grassini nel 1827. Lo scrittore francese era un melomane appassionato e competente e questa breve frase fa capire molto bene di che tipo di cantante si trattasse. Nata a Varese il 18 aprile del 1773, dunque esattamente 246 anni fa, la Grassini è ricordata soprattutto per due motivi. Fra le sue allieve ci furono nomi illustri come quello di Giuditta Pasta e delle nipoti Giuditta e Giulia Grisi, inoltre fu anche una delle amanti di Napoleone Bonaparte. La sua vita ci racconta però molto altro.

Leggi tutto...Sono passati 75 anni dall'eccidio delle Fosse Ardeatine, una pagina nerissima della nostra storia che non potrà mai essere dimenticata. Tra le 335 vittime della furia nazista che non risparmiò proprio nessuno in una Roma allo stremo c'era anche un cantante lirico che avrebbe meritato maggiore fortuna e che è noto anche come "tenore partigiano". Si tratta di Nicola Ugo Stame, medaglia d'argento al valor militare alla memoria e appassionato fin da bambino di musica. La sua breve vita merita di essere approfondita per capire chi era questo ragazzo e quale futuro poteva riservargli il destino. Stame nacque l'8 gennaio 1908 a Foggia e ad appena 16 anni fu costretto ad emigrare in Sud America per raggiungere i parenti della madre.

Leggi tutto...Sono passati più di due secoli dalla morte di Domenico Cimarosa, un compositore di cui si sente parlare ancora troppo poco. L'11 gennaio del 1801, esattamente 218 anni fa, scompariva a 51 anni il musicista di Aversa che nella seconda metà del '700 dominò la scena operistica e non solo in Italia. Uno dei suoi lavori più celebri è senza dubbio il dramma giocoso "Il matrimonio segreto". Questi due atti rappresentati per la prima volta a Vienna il 7 febbraio 1792 sono celebri anche per un aneddoto che rende il titolo particolare e unico nel suo genere. Si sta parlando di un primato, il bis integrale dell'intera opera proprio nel giorno della sua prèmiere. Non esistono casi simili in tutta la storia e probabilmente non ce ne saranno mai in futuro. Per ricordare Cimarosa in questa giornata, dunque, si può approfondire quello che avvenne realmente.

Leggi tutto...Il 4 gennaio del 1710, esattamente 309 anni fa, nasceva a Jesi Giovanni Battista Draghi, meglio noto come Pergolesi. La vita di questo compositore marchigiano è stata breve ma intensa: morì ad appena 26 anni, ma fu comunque in grado di lasciare ai posteri capolavori musicali come "La serva padrona" e lo "Stabat Mater". Anche qualche anno dopo la sua scomparsa, comunque, si continuò a parlare di lui, in particolare il nome di Pergolesi venne sfruttato per la cosiddetta "guerra dei buffoni". Si trattava di una disputa musicale che divampò letteralmente in Francia a partire dal 1752. Il musicista jesino fu confrontato con Jean-Baptiste Lully, il collega che lo aveva preceduto dal punto di vista temporale. Per ricordare proprio oggi la figura di Pergolesi, dunque, non si può non approfondire questa polemica.

Visitatori

Visitatori oggi:98
Visitatori mese:10552
Visitatori anno:72240
Visitatori totali:409378

OperaLibera piace a...